Messico Panorama

Alla scoperta delle Civiltà precolombiane
Voli inclusi
voli inclusi
nella quota
Quote
€ 2.350,00
a partire da
Disponibilità viaggio
partenze individuali
tutto l'anno
Giorni di viaggio
11
giorni di viaggio
Categoria hotel
4 stelle
categoria hotel
Numero partecipanti
minimo 2 massimo 8
partecipanti
viaggio personalizzabile

Questo itinerario è solo un esempio dei tour che organizziamo.
Contattaci per costruire insieme il tuo viaggio su misura!

RICHIEDI INFORMAZIONI
Quote a partire da
€ 2.350,00
Data di partenza
partenze individuali tutto l'anno
Giorni di viaggio
11
Incluso nel viaggio
  • Polizza “Viaggi Rischio Zero”
  • Voli aerei
In collaborazione con
    Linea di viaggio
    • Linea di esperienza
    Temi di viaggio
    Kit da viaggio
    • Kit Viaggio

    Caratteristiche di viaggio

    Un itinerario alla scoperta delle antiche civilizzazioni, delle suggestive città coloniali, dei villaggi tipici e delle genti che conservano intatte le culture e il folclore di un tempo.

    Servizi


    I trasferimenti sono previsti con mezzo privato (auto o pulmini, secondo il numero di partecipanti), con aria condizionata e autista di lingua locale.
    Sono previste guide locali parlanti italiano durante le visite previste.

    Gli Hotel sono di buona categoria con trattamento di prima colazione (la cucina messicana, dichiarata nel 2010 Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’UNESCO, offre un’ampia scelta di piatti gustosi).
    E’ prevista l’assistenza di personale parlante italiano H24.

    La partenza è garantita con un minimo di 2 partecipanti.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    Tappe del tour

    Messico Panorama
    11 giorni

    aereopercorso via terra
    aereopercorso in aereo
    aereopercorso in nave

    Il programma di viaggio

    11 giorni

    + vedi il programma completo
    GIORNO
    01

    Partenza per Città del Messico

    Partenza dall’Italia con volo di linea per Città del Messico (il volo effettua uno scalo in Europa).Arrivo, disbrigo delle formalità...

    + leggi tutto
    GIORNO
    02

    Città del Messico

    Prima colazione in Hotel. In mattinata, partenza per il sito archeologico di Teotihuacan. Visita del sito che nel 600dc era chiamato...

    + leggi tutto
    GIORNO
    03

    Città del Messico - Tuxtla Gutierrez - San Cristobal de Las Casas

    Prima colazione in Hotel. Trasferimento all’aeroporto di Città del Messico e partenza con volo di linea per Tuxtla Gutierrez. Arrivo a Tuxtla...

    + leggi tutto
    GIORNO
    04

    San Cristobal de Las Casas

    Prima colazione in Hotel. In mattinata visita del centro coloniale e del mercato locale dell’artigianato. Tutti i giorni gli indigeni dei...

    + leggi tutto
    GIORNO
    05

    San Cristobal de Las Casas - Agua Azul - Palenque

    Prima colazione in Hotel.Proseguimento del viaggio per Palenque (km 230 - circa 5 ore) discendendo l’altipiano del Chiapas per immergersi...

    + leggi tutto
    GIORNO
    06

    Palenque (escursione a Yaxchilan e Bonampak)

    Di primo mattino partenza per l’escursione a Yaxchilan e Bonampak. Arrivo all’imbarcadero di Corozal e partenza con una lancia a motore...

    + leggi tutto
    GIORNO
    07

    Palenque - Campeche

    Prima colazione in Hotel.Mattinata dedicata a uno dei siti più incantevoli del Messico nascosto nel cuore della foresta lacandoniana: Palenque.Costruito...

    + leggi tutto
    GIORNO
    08

    Campeche - Uxmal - Merida - Chichen Itza

    Prima colazione in Hotel. Partenza per Uxmal e visita di questa zona archeologica, considerata come il complesso di edifici Maya più...

    + leggi tutto
    GIORNO
    09

    Chichen Itza - Cancun

    Prima colazione in Hotel.Visita dell’antica città di Chichen Itza con oltre trenta costruzioni visibili (su un centinaio che ancora dovrebbero...

    + leggi tutto
    GIORNO
    10

    Cancun - Rientro in Italia

    Prima colazione in Hotel.Trasferimento all’aeroporto di Cancun in tempo utile per la partenza del volo di linea di rientro in...

    + leggi tutto
    GIORNO
    11

    Arrivo in italia

    + leggi tutto
    vedi tutti i 11 giorni

    Gli alberghi

    Hotel previsti o similari

    • QUOTE
      scopri tutti i prezzi
    • NOTE
      informazioni utili per il viaggio
    • COS'È INCLUSO?
      servizi inclusi nel viaggio
    • COS'È ESCLUSO?
      servizi esclusi nella quotazione

    Quote di partecipazione

    Quote individuali di partecipazione in camera doppia

    Quote

    2 partecipanti
    € 3.580,00
    3 partecipanti
    € 3.120,00
    4 partecipanti
    € 2.790,00
    6 partecipanti
    € 2.460,00
    8 partecipanti
    € 2.350,00

    Supplementi

    Suppl. camera singola
    € 450,00
    Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione)
    € 300,00
    Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento
    € 98,00
    Partenze da altri aeroporti
    su richiesta
    Quota gestione pratica
    € 70,00

    Supplementi volo

    Dal 14/07/2019
    Al 25/08/2019
    € 490,00
    Dal 26/08/2019
    Al 10/09/2019
    € 240,00
    Dal 06/12/2019
    Al 05/01/2020
    € 490,00

    NOTE

    Quote di partecipazione
    Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore il mese di Ottobre 2018.
    Le quote sono valide fino al: 01/12/2019.

    Le quote di partecipazione sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,15 USD.

    Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (classe L) e compagnia aerea (Lufthansa), in partenza da Milano. E’ possibile richiedere (con eventuale supplemento) la partenza da tutti gli altri aeroporti italiani.

    Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

    Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.

    Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

    Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

    Recesso del consumatore (Penalità di annullamento)
    In base alle Condizioni Generali di Contratto sul sito www.earthviaggi.it, al consumatore che receda dal contratto prima della partenza, fatta eccezione per i casi elencati al primo comma dell'articolo 9 (delle Condizioni Generali di Contratto di vendita di Pacchetti Turistici) e indipendentemente dal pagamento dell'acconto previsto dall’articolo 7, 1° comma (delle Condizioni Generali di Contratto di vendita di Pacchetti Turistici)  e tranne ove diversamente specificato in seguito e/o in fase di conferma dei servizi, saranno addebitati a titolo di penale:

    - Il premio della copertura assicurativa;
    - La quota gestione pratica;
    - Le seguenti percentuali sulla quota viaggio:
        - fino a 30 giorni prima della partenza: 25% della quota di partecipazione
        - da 29 a 20 giorni prima della partenza: 35% della quota di partecipazione
        - da 19 a 14 giorni prima della partenza: 50% della quota di partecipazione
        - da 13 a 5 giorni prima della partenza 75% della quota di partecipazione
        - oltre tale termine: 100% della quota di partecipazione

    Oltre alle penalità relative alla biglietteria aerea (tariffe speciali, instant purchase, low cost e voli di linea).

    Si precisa che:
    - il riferimento è sempre ai giorni “di calendario”;
    - per determinate destinazioni, per particolari servizi, per i gruppi precostituiti e per determinate combinazioni di viaggio, le penali sopra riportate potranno subire variazioni anche rilevanti;
    - per determinati servizi turistici e non turistici le penali possono essere del 100% già al momento della proposta irrevocabile o della prenotazione/conferma da parte del tour operator; tali variazioni saranno indicate nei documenti relativi ai programmi fuori catalogo o ai viaggi su misura o a viaggi e servizi in genere non rientranti pienamente o parzialmente nel presente catalogo;
    - in ogni caso, nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il viaggio o il soggiorno per volontà unilaterale.

    Le quote di partecipazione includono

    Assistenza in partenza all’aeroporto di Milano Linate, Milano Malpensa, Roma Fiumicino - Voli di linea Lufthansa da Milano a Città del Messico e ritorno da Cancun, in classe economica (classe L) - Volo da Città del Messico a Tuxtla Gutierrez, in classe economica - Trasferimenti con mezzo privato, con aria condizionata e autista parlante spagnolo - Sistemazione in camera doppia standard negli Hotel indicati, o similari - Trattamento di pernottamento e prima colazione in Hotel - Guide locali parlanti italiano durante le visite previste - Tutte le visite e le escursioni indicate in programma compresi gli ingressi ai musei, siti archeologici e parchi - Navigazioni (collettive) a mezzo barca a motore come descritte in programma - Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni - Guida Mundo Maya, ed. Ulysse Moizzi (una per camera) - Kit da viaggio

    Le quote di partecipazione non includono

    Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento, UnipolSai Assicurazioni, Euro 98/156,00) - Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 300,00, importo da riconfermare all’emissione del biglietto aereo) - Quota gestione pratica (Euro 70,00) - Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali - Eventuali tasse d’ingresso delle apparecchiature fotografiche e/o video nei luoghi turistici (da pagarsi in loco) - Early check in e late check out negli Hotel, eccetto ove specificato - Escursioni e visite facoltative, non previste in programma - Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato.

    Richiesta informazioni

    compila il form per avere maggiori informazioni sul viaggio Messico Panorama

    Nome*
    Cognome*
    Messaggio
    • Informazioni utili
      tutto quello che ti serve sapere
    • È importante sapere che...
      informazioni importanti
    • Viaggi assicurati
      assistenza alla persona, spese mediche,
      bagaglio, annullamento e "Rischio Zero”
    • Condizioni generali
      di contratto di vendita
      di pacchetti turistici

    Documenti per l’espatrio

    Per l’ingresso in Messico è richiesto il passaporto con validità residua di 6 mesi.
In dogana si deve presentare “La Tarjeta Turistica” (per chi vola, viene fornita dalle Compagnie Aeree, mentre per chi viaggia via terra si richiede alla frontiera) che deve essere conservata sino all’uscita dal Paese.
Il visto d’entrata (per un massimo di 90 giorni) viene rilasciato in aeroporto.

    Disposizioni sanitarie

    Nessuna vaccinazione è obbligatoria.
Consigliamo di consultare il proprio medico e l’Ufficio d’Igiene del Vostro Comune.
Occorre comunque attenersi ad alcune indicazioni preventive, nonché mantenere una corretta igiene personale. Il primo consiglio è quello di non bere acqua se non imbottigliata, meglio ancora se addizionata di anidride carbonica (accertandosi sempre della effettiva chiusura del tappo) ed evitare di consumare verdure crude e frutta non sbucciata.
È vivamente sconsigliato consumare cibo dalle bancarelle degli ambulanti.
Di grande utilità le creme solari ad alta protezione, i repellenti antizanzare e i disinfettanti intestinali.

    Trasporti aerei e aeroporti

    L’aeroporto internazionale a Città del Messico é lo scalo di Benito Juarez International che dista circa 15 Km dalla capitale; é collegato con la città tramite un servizio di taxi e autobus. Un altro aeroporto internazionale si trova a Cancun. I voli nazionali in Messico possono subire ritardi o variazioni determinati da condizioni atmosferiche avverse o da altre cause.

    Tasse aeroportuali

    Attualmente tutte le tasse aeroportuali sono inserite nei biglietti aerei, a possono essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali.

    Norme doganali

    Al posto di frontiera dovrà essere presentata la “carta turistica”. La valuta estera deve essere dichiarata all’arrivo sull’ apposito modulo citato. E’ consentito introdurre senza pagare dazi doganali articoli personali, una videocamera ed una macchina fotografica, fino a 12 rullini di pellicola o videocassette. Per coloro che hanno superato i 18 anni è permesso introdurre 3 litri di alcool, 400 sigarette e 50 sigari.

    Valuta

    Per il Messico la valuta in corso di validità è il Pesos Messicano ( Codice moneta MXN ). Si consiglia di portare dollari americani e di cambiare in Pesos piccole somme per volta.
    Il modo più pratico per trasportare denaro è  attraverso le carte di credito, accettate nelle maggiori località turistiche. È  possibile cambiare denaro nelle banche o negli uffici cambio, che hanno orari più elastici delle banche.
    Cambi indicativi
    1 Euro                         = 16,623    Peso Messicano
    
1 Peso Messicano       =   0,0602  Euro

    1 Dollaro USA             = 11,691    Peso Messicano
    
1 Peso Messicano       =   0,0856  Dollari USA

    Fuso orario

    La maggior parte del Messico rientra nella zona con sei ore in meno rispetto al meridiano di Greenwich (sette ore in meno rispetto all’Italia) . Essendo però presenti anche altre fasce orarie la differenza di orario con l’Italia va dalle –7 ore al sud fino alle –9 ore al nord.

    Lingua

    La lingua ufficiale è lo spagnolo. Sono molto diffusi i dialetti indios (nahua e maya).
Nelle località turistiche è parlato l’inglese e non manca chi parla, o quantomeno capisce l’italiano.

    Telefono

    Per chiamare l’Italia in teleselezione bisogna comporre lo 0039, seguito da prefisso della città italiana con lo zero iniziale e infine il numero dell’abbonato.
    Il prefisso internazionale del Messico é 0052, per telefonare in Messico dall’Italia bisogna selezionare lo 0052 seguito dal prefisso della città (Città del Messico è 05) senza lo zero ed infine il numero dell’abbonato.

    Rete cellulare

    In Messico funziona la rete AMPS.
La rete GSM è stata di recente introdotta nel paese.
Funzionano i telefoni cellulari TriBand oppure si possono noleggiare localmente telefoni portatili.

    Clima

    Viste le dimensioni del Messico le condizioni climatiche variano da regione a regione e sono influenzate dall’altitudine, dalla presenza del mare, della latitudine e dalle stagioni.
    Il Tropico del Cancro divide il Messico in due zone climatiche. A sud del tropico, nelle pianure costiere il clima è caldo e umido. Nell’interno, ad altitudini più elevate, il clima è molto più secco e temperato. I mesi più caldi, e anche più umidi sono compresi tra maggio e ottobre, mentre quelli più piovosi vanno da giugno a settembre.

    Abbigliamento

    In linea generale consigliamo capi estivi o primaverili leggeri, un maglione per le serate più fresche a Città del Messico o in altre località di montagna e calzature pratiche e comode per le escursioni ai siti archeologici. La tecnica dell’abbigliamento a strati (capi leggeri e di medio peso da indossare, se necessario sovrapposti) consente di adeguare il grado di copertura corporea alle variazioni o agli imprevisti climatici del momento.
    EQUIPAGGIAMENTO PERSONALE CONSIGLIATO PER IL VIAGGIO
    Forniamo un elenco orientativo del materiale per intraprendere questo viaggio che ognuno dovrà adeguare alle proprie abitudini ed esigenze.
    -          sacca robusta/valigia preferibilmente non rigida, possibilmente con lucchetto
    -          zainetto per le necessità giornaliere e per le escursioni a piedi
    -          scarpe comode per il giorno, scarpe leggere per la sera e ciabatte per doccia
    -          pantaloni comodi, jeans e pantaloni corti
    -          maglione leggero o giacca di cotone
    -          camicie di cotone e t-shirt
    -          mantella impermeabile o cerata leggera
    -          calze di cotone
    -          copricapo leggero per il sole e occhiali da sole
    -          necessaire (sapone disinfettante, salviette umide)
    -          crema solare protettiva (anche per labbra)
    -          presa elettrica ad attacco universale
    -          torcia elettrica con batterie di ricambio
    -          coltellino multiuso
    -          binocolo
    -          macchina fotografica con rullini
    Farmacia personale:
    -          garze, cerotti e benda elastica
    -          disinfettanti intestinali
    -          antibiotici a largo spettro
    -          analgesici, antistaminici, antinfiammatori, antidolorifici
    -          bustine solubili per bevande energetiche e reintegrative della disidratazione (bere molto in quota)
    -          farmaci di uso personale
    Si consiglia di portare nel bagaglio a mano, durante il volo intercontinentale, l’occorrente di prima necessità ­­per ovviare, in parte, al disagio creato dall’eventuale smarrimento del bagaglio.

    Religione

    La religione maggiormente diffusa è il Cattolicesimo (89,7%). La chiesa cattolica messicana è una delle più conservatrici dell’America Latina e il simbolo più importante è la Vergine Maria dalla pelle scura. Vi sono anche in piccola percentuale Protestanti (4,9%) ed Ebrei (0,1%).

    Popolazione

    La popolazione ammonta a circa 100 milioni di abitanti, con una media di 49 abitanti per kmq.
    Vi sono 3 differenti gruppi etnici: Meticci (60%) Amerindi (30%) Bianchi (9%).

    Governo

    Il Messico è una Repubblica Federale. La sua capitale è Città del Messico.

    Cenni storici

    Il Messico fu sede delle civiltà dei Maya dei Toltechi e degli Azteca, il territorio fu scoperto da Hernán Cortés. Dal 1520 il Messico divenne colonia spagnola, con il nome di Nuova Spagna. A capo di questa colonia vi era in qualità di governatore e capitano generale Cortès.

    Il malcontento della popolazione indigena si fece sempre più sentire fino a quando insorsero contro il governo di Cortès, ma il tentativo di espellere il suo governo e quindi gli spagnoli fallì quando il capo del popolo insorto Hidalgo venne fucilato nell’agosto 1811; a questo punto la rivolta riprese sotto la direzione di un altro sacerdote, il meticcio José Maria Morelos.
    Ma anche questo tentativo fallì con la morte di Morelos nel dicembre 1815. Nel 1821 il generale Agustin Iturbide, capo dell’esercito spagnolo in Messico intavolò trattative con Vicente Guerrero, capo della popolazione insorta, per ottenere l’alleanza degli insorti e gettare le basi del futuro Stato messicano. Più tardi Iturbide entrò trionfalmente nella capitale, si fece proclamare imperatore del Messico nel 1822.
    Ma non durò a lungo poichè il generale Antonio Lopez de Santa Anna, con l’appoggio dei liberali promulgò una nuova costituzione repubblicana.

    Dal 1824 fino al 1970 per il Messico non fu un periodo facile, poichè si susseguirono sei diversi regimi (repubblicani, federalisti, centristi, dittature), insurrezioni, gravi crisi economiche.
    Agli inizi del Novecento, dopo una rivoluzione popolare scoppiata e guidata da Pancho Villa e da Emiliano Zapata, il potere passò nelle mani di governi riformisti che attuarono alcune riforme agrarie, mantenendo una politica internazionale neutrale.

    Negli anni Novanta il paese vede come unica via d’uscita della grave crisi economica l’intervento internazionale e la riduzione, se non la cancellazione del debito estero. Il presidente Salinas de Gortari avviò un programma di riforme.

    Economia

    In Messico l’agricoltura occupa il 29% della popolazione, le regioni dove questa è più florida sono quelle dell’Altopiano del Messico e le coste atlantiche, dove vi sono abbondanti piogge. A seconda delle altitudini si trovano piantagioni da zucchero, banane, palme di cocco, caffé, cotone e mais, ma anche grano. Ancora poco sviluppata l’economia legata allo sfruttamento del petrolio e gas naturali; mentre il Messico è ai primi posti per la produzione di zinco, argento e rame. Sviluppate nelle grosse città industrie tessili, alimentari, chimiche e metalmeccaniche. Fattore importante per il Messico è il turismo.

    Uffici

    Le banche sono aperte dalle 09,00 alle 13,30 da lunedì a venerdì; alcuni sportelli bancari sono operativi anche il sabato pomeriggio. L’orario dei negozi è variabile, generalmente sono aperti da lunedì a sabato dalle 10,00 alle 19,00. Nelle regioni più calde e nelle città piccole alcuni esercizi restano chiusi per la pausa pomeridiana dalla 14,00 alle 16,00 e poi tengono aperto fino alle 21,00

    Elettricità

    Il voltaggio è di 110 Volts e 60 Hz e inoltre le prese sono differenti dalle nostre. Se si intende perciò portare un apparecchio elettrico, assicurarsi sia del tipo che accetti una tensione elettrica di 110 Volts e procurarsi un’ adattatore standard a lamelle.
    Prese elettriche utilizzate: Tensione: 127 V – Frequenza: 60 Hz

    Bandiera

    La bandiera nazionale messicana é composta da tre strisce verticali: verde a sinistra, bianca al centro, con un disegno centrale e rossa a destra.

    Cibo e bevande

    La cucina messicana è fortemente regionalizzata e dai sapori molto forti, anche se non necessariamente piccanti.
    Le influenze della gastronomia europea si sono mescolate con l’eredità culinaria nazionale e precolombiana.
    Il mais è l’elemento base della cucina messicana, preparato in vari modi e in particolare utilizzato per le “tortillas”, sfogliatine farcite con fagioli, peperoni, formaggio o carne.

    Il peperoncino è molto usato per salse e ripieni, mentre i fagioli, altro cibo tipico del messico, accompagnano insieme al riso i piatti di maiale, pollo o verdura.

    Per gli amanti del pesce consigliamo ostriche e scampi del golfo. Altri piatti tipici sono la zuppa al mais con verdure e maiale; le frittelle di mais riempite di carne, formaggio e vegetali e cotte al vapore avvolte in foglie di mais o banana. Varia ed abbondante è la frutta tropicale.
    Ottima la birra locale. “Tequila” è la bevanda nazionale da bere liscia con sale e limone oppure un cocktail tipo “Margarita”.

    Festività

    Capodanno
Febbraio o marzo: Carnevale
Pasqua
16 settembre: Giorno dell’Indipendenza
2 novembre: Commemorazione dei Defunti
12 dicembre: Festa della Vergine di Guadalupe

    Artigianato

    L’artigianato è vario, pittoresco, di buona fattura e numerosi sono i tipici mercati locali. Da non perdere i gioielli in argento di Taxco, la ceramica nera levigata di Oaxaca, e soprattutto i coloratissimi tessuti ed i relativi manufatti: borse, mantelli, tappeti e sciarpe.

    Materiale fotografico

    E’ consigliato rifornirsi in Italia di tutto il materiale occorrente: pellicole, micropile, flash, schede di memoria non sempre facilmente reperibili oppure molto più costosi. Sarà utile portare con sé un semplice sacchetto di plastica per proteggere gli oggetti da polvere o umidità.

    Letture consigliate

    Cartoline zapatiste. In viaggio con Marcos e con la 99 Posse di Luca ‘O Zulù Persico (Feltrinelli, Milano 2002)

    Un divertito resoconto della spedizione del sub-comandante Marcos, da San Cristobal a Città del Messico.

    Civiltà azteca di George C. Vaillant (Einaudi, Torino 2003)

    La civiltà azteca dall’arrivo dei primi indiani nella valle del Messico alla conquista spagnola.

    Frida Kahlo di Sarah M. Lowe (Selene, Milano 2003)

    Panoramica sulla pittura di Frida Kahlo, caratterizzata dall’amore per il marito Diego Rivera, la sofferenza per un corpo straziato a causa di un incidente e la passione politica per il proprio paese, il Messico.

    Il labirinto della solitudine di Octavio Paz (Mondadori, Milano 1990)

    Un ritratto esauriente dei miti e del carattere messicani, dalla penna del maestro della letteratura messicana vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1990.

    Il sangue di Montezuma di Ross Oakland (Piemme, Casale Monferrato 2002)

    La storia di Montezuma al momento del fatale sbarco degli spagnoli.

    Il segreto dell’aquila. Magici incontri verso le terre dei Maya di Agnese Sartori (Edizioni Mediterranee, Roma 2000)

    L’esperienza dell’autrice in un viaggio antropologico e spirituale.

    La civiltà maya di Eric S. Thompson (Einaudi, Torino 1994)

    È un celebre saggio, quasi un classico, sull’argomento.

    La conquista del Messico. 1517-1521 di Bernal Diaz del Castillo (Tea, Milano 2002)
    
La storia di un evento leggendario, l’impresa di Cortes, una guerra sanguinaria e feroce.

    Le civiltà dell’antico Messico di Michael D. Coe (Newton Compton, Roma 2001)

    Uno dei testi più autorevoli, ma anche più accessibili, sulla storia degli antichi popoli del Messico.

    Messicani. Se li conosci non li eviti di Norberto Vezzoli (Edizioni Sonda, Casale Monferrato 2000; collana ‘Le Guide xenofobe)
    
È un godibile ritratto di vizi e virtù del popolo messicano: un libretto spassoso ma con uno scopo serissimo, ovvero combattere con l’arma dell’ironia i più comuni pregiudizi.

    Messico di Emilio Cecchi (Adelphi, Milano 1996)

    Bellissimo per le descrizioni dei luoghi e delle situazioni, ma ancor più per il contrasto tra la sensibilità ‘classica’ dell’autore e la realtà sconcertante di un paese “pieno di una furia furibonda”, il volume raccoglie le impressioni del viaggio compiuto da Cecchi nel 1932.

    Hotel

    Sono una scelta tra le categorie 5/4 stelle e 4/3 stelle. Nei periodi di alta stagione gli hotel previsti possono essere sostituiti da hotel similari. E’ importante sapere che la categoria degli hotel a volte non corrisponde agli standard internazionali.

    Mezzi di trasporto ed imbarcazioni

    Tutti gli itinerari, sia per viaggi individuali che di gruppo, sono effettuati con mezzi convenzionali di uso esclusivo per i nostri clienti. La qualità delle strade a volte e per brevi tratti può rendere il percorso disagevole.

    Fly & drive

    In Baja California è possibile effettuare viaggi in self-drive.
    L’organizzazione prevede il noleggio di un’autovettura con chilometraggio illimitato ed assicurazione full cover.
    ll’arrivo verrà consegnato un road book dettagliato con tutte le informazioni necessarie allo svolgimento del tour. E' vivamente consigliato l’utilizzo di un dispositivo gps.
    Messico Panorama
    01
    GIORNO 01

    Partenza per Città del Messico

    Partenza dall’Italia con volo di linea per Città del Messico (il volo effettua uno scalo in Europa).
    Arrivo, disbrigo delle formalità doganali e incontro con la nostra organizzazione locale (nella hall degli arrivi internazionali cartello identificativo EARTH). Trasferimento e sistemazione in Hotel.
    Pernottamento.

    02
    GIORNO 02

    Città del Messico

    Prima colazione in Hotel. In mattinata, partenza per il sito archeologico di Teotihuacan. Visita del sito che nel 600dc era chiamato “la Città degli Dei” ed era la città più popolata e più dinamica della pianura centrale. Si visita il tempio di Quetzalcoatl, così come le due imponenti piramidi del sole e della luna, testimoni immutabili di un glorioso passato. Dall’alto di queste piramidi potrete godere di una vista superba di tutta la pianura. Possibilità di salire sulle piramidi e di passeggiare lungo la strada chiamata "la via della Morte". Rientro a Città del Messico e proseguimento con la visita del Museo Nazionale di Antropologia nel Parco di Chapultepec. Il Museo Nazionale di Antropologia di Città del Messico è senza dubbio una delle istituzioni museali più belle e ricche del mondo. Il complesso del Museo venne progettato all’inizio degli anni Sessanta dall’architetto Pedro Ramírez Vázquez, mentre la grande copertura di pietra, che poggia su un elevato monolite bagnato dall’acqua e che copre una parte del cortile interno, è opera dello scultore José Chavez Morado. Le vaste sale dei padiglioni su due piani sono organizzati cronologicamente, in modo da poter viaggiare tra le varie culture del Messico, dalla Preistoria agli Aztechi, lungo un itinerario che prosegue tra le opere degli Olmechi e della Cultura di Teotihuacán, tra i capolavori dell’arte dei Maya, degli Zapotechi e dei Mixtechi, tra le sculture degli Huastechi e dei Totonachi, tra i reperti della civiltà Tolteca e quella dei Taraschi, fino alle popolazioni delle Terre d' Occidente. Nel Museo sono esposti tra l’altro la celebre Piedra del Sol e i serpenti di pietra di Tenochtitlán, le giade e le teste gigantesche del Golfo, le maschere e i calchi dei volti dei sovrani precolombiani, le immagini degli dei antropomorfi, i bersagli scolpiti del Gioco della Pelota, le stele istoriate delle popolazioni maya, i possenti Atlanti di Tula e i ricchi corredi funerari della necropoli di Oaxaca. Al termine, breve visita dello Zocalo: il cuore di questa immensa città ha una grande armonia architettonica ed è uno dei più belli ed antichi del mondo. Si potrà ammirare la cattedrale metropolitana, costruita sulle rovine di un antico tempio Azteca e il Palazzo del Governo che conserva magnifici murales di Diego Rivera. Rientro in Hotel e pernottamento.
    03
    GIORNO 03

    Città del Messico - Tuxtla Gutierrez - San Cristobal de Las Casas

    Prima colazione in Hotel. Trasferimento all’aeroporto di Città del Messico e partenza con volo di linea per Tuxtla Gutierrez. Arrivo a Tuxtla Gutierrez, capitale dello Stato del Chiapas e partenza per Chiapa de Corzo (20 km) dove si effettua una suggestiva navigazione (collettiva) in barca a motore lungo i 15 km del fiume Grijalva che solca il Canyon del Sumidero, una profonda gola rocciosa le cui pareti arrivano ad un'altezza di 1000 metri. Questo luogo è stato reso tristemente celebre durante la conquista, quando gli indiani della regione preferirono gettarsi dall’alto del Canyon piuttosto che sottomettersi ai conquistatori. Durante questa escursione si potrebbe avere l’occasione di vedere alcune scimmie e coccodrilli. Proseguimento per San Cristobal de Las Casas (95 km) nel paesaggio della Meseta Central. Sistemazione in Hotel e pernottamento.
    04
    GIORNO 04

    San Cristobal de Las Casas

    Prima colazione in Hotel. In mattinata visita del centro coloniale e del mercato locale dell’artigianato. Tutti i giorni gli indigeni dei villaggi circostanti arrivano in città per vendere i loro prodotti e il loro artigianato, dando luogo a una gioiosa kermesse colorata. Visita dello Zocalo e della Cattedrale. La Cattedrale del XVI secolo ha una facciata in stile barocco spagnolo. Si prosegue con il tempio di Santo Domingo costruito tra il 1547 e il 1560, particolare per la sua facciata di pietra rosa decorata con colonne, all’interno è decorato con belle sculture di legno dorato, che fanno parte della miglior rappresentazione della scultura messicana. Al termine partenza per la visita dei piccoli villaggi di San Juan Chamula e Zinancantan. San Juan Chamula è sicuramente il villaggio indigeno più folcloristico del Chiapas, dove nel piazzale della chiesa si svolgono un misto di riti cattolici e rituali magici. Ancor oggi gli abitanti, risalenti all' etnia Tzotzil, sono vestiti con i costumi colorati del passato etnico e mantengono le abitudini religiose. Interessante è anche l'artigianato. Proseguimento per il villaggio di Zinancantan, dove gli indios sono vestiti con costumi tipici di colore rosa. Quello che avviene all’interno delle Chiese non ha paragoni in tutto il resto dell’America Latina. Queste Chiese cattoliche sono la pura espressione del sincretismo religioso tra la religione Maya e il cattolicesimo che venne introdotto 500 anni fa. I Santi hanno rimpiazzato le antiche divinità, ma il fervore religioso animista è tuttora presente. Sarete avvolti dall’atmosfera unica e quasi surreale che regna in questi luoghi. Rientro in Hotel e pernottamento.
    05
    GIORNO 05

    San Cristobal de Las Casas - Agua Azul - Palenque

    Prima colazione in Hotel.
    Proseguimento del viaggio per Palenque (km 230 - circa 5 ore) discendendo l’altipiano del Chiapas per immergersi nella foresta pluviale del Messico.
    Lungo il percorso sosta alle splendide cascate di Agua Azul: una serie di grandi cascate immerse in una vegetazione rigogliosa e alberi giganteschi (a seconda del periodo l’acqua può essere perfettamente azzurra e trasparente, oppure, a causa di uragani e piogge, il fiume trasporta molti detriti e il colore assume toni scuri e marroni). Le cascate si sviluppano lungo il corso del fiume e creano bellissime forme realizzando salti ed anse in perfetta armonia con la lussureggiante foresta in cui sono inserite. E’ possibile ammirarle in tutto il loro splendore risalendo a piedi il sentiero che le costeggia. Sosta presso la cascata di Misol-Ha.
    Arrivo a Palenque e sistemazione in Hotel.
    Pernottamento.

    06
    GIORNO 06

    Palenque (escursione a Yaxchilan e Bonampak)

    Di primo mattino partenza per l’escursione a Yaxchilan e Bonampak. Arrivo all’imbarcadero di Corozal e partenza con una lancia a motore per discendere “le acque della scimmia sacra”, chiamato più comunemente fiume Usumacinta. Arrivo ai margini del sito archeologico di Yaxchilan, gioiello archeologico Maya incastonato nella selva lacandona, e visita del centro archeologico. Yaxchilán è uno dei grandi siti del periodo classico della regione maya (250-900 d.C.); questo luogo, importante per il gran numero di monumenti con iscrizioni di qualità eccezionale, si trova immerso in uno spesso manto di bosco tropicale, sulle sponde del fiume Usumacinta. Lo sviluppo di questa città ebbe luogo tra gli anni 350 e l’810 d.c.; la sua distribuzione architettonica si adatta alle caratteristiche del terreno e alla presenza del fiume, infatti gli edifici si estendono da est a ovest, su un’ampia piazza limitata da una serie di elevazioni che servono a sostegno delle costruzioni. Rientro a Corozal in barca. Partenza per Bonampak e visita del sito archeologico famoso per i dipinti maya scoperti nel 1946 da Guilles Healy e Charles Frey. Nel Tempio delle Pitture si trovano tre sale con affreschi che rappresentano sacerdoti, musici, ballerini in piena cerimonia, scene di guerra e di sacrifici di prigionieri ed una festa con concerti, danze, acrobazie. Al termine, rientro a Palenque e pernottamento in Hotel.
    07
    GIORNO 07

    Palenque - Campeche

    Prima colazione in Hotel.
    Mattinata dedicata a uno dei siti più incantevoli del Messico nascosto nel cuore della foresta lacandoniana: Palenque.
    Costruito durante il periodo classico maya e considerato come la più bella collezione di templi maya, è il tipico esempio della città dimenticata, sommersa dalla giungla. Visita della piramide detta delle "Iscrizioni" e della tomba di Pakal che domina il sito; questa tomba è stata oggetto di celebri scavi: è qui che l'archeologo Alberto Ruz scoprì nel 1952 la famosa cripta che conteneva i resti di un sacerdote circondato da tesori di giada. Gli edifici risalgono all’epoca classica maya, ovvero costruiti tra il 250 e l'800 a.C.  
    Al termine delle visite partenza per Campeche e visita di questa città fortificata, fondata nel 1540. La città suscitava la bramosia dei pirati e fu continuamente oggetto di attacchi. I muri dei bastioni vennero in gran parte demoliti, ma alcuni sussistono, così come qualche parte di muro di cinta.
    A Campeche, così come nella maggior parte delle città messicane, la piazza principale, la Plaza della Independencia o Parque Principal, è il cuore pulsante della città. La piazza è circondata da case dell'epoca coloniale che caratterizzano tutto il suo stile, in particolare l'antico Palacio de Gobierno, con la sua doppia fila di portici, mentre su uno dei suoi lati si trova la Cattedrale.
    Pernottamento.

    08
    GIORNO 08

    Campeche - Uxmal - Merida - Chichen Itza

    Prima colazione in Hotel. Partenza per Uxmal e visita di questa zona archeologica, considerata come il complesso di edifici Maya più completo rinvenuto sulla penisola dello Yucatan. Il monumento più noto è la Piramide dell’Indovino, che rende l’idea dell’usanza Maya di costruire un edificio inglobando una costruzione precedente. Si visitano poi il Quadrilatero delle Monache e la Casa delle Tartarughe. Tutti gli edifici sono orientati verso i quattro punti cardinali e al loro centro si trova una colonna di pietra che simboleggia l’Albero della Vita. Nel pomeriggio proseguimento per Merida, le cui residenze di epoca coloniale in diversi stili, testimoniano la sua ricchezza dovuta al commercio delle fibre di agave. Breve visita della città, fondata nel 1542 da Francisco de Montejo, con grandiosi templi che ricordavano ai guerrieri spagnoli gli edifici dell’antichità romana eretti a Merida in Spagna. Proseguimento per Chichen Itza Sistemazione in Hotel e pernottamento.
    09
    GIORNO 09

    Chichen Itza - Cancun

    Prima colazione in Hotel.
    Visita dell’antica città di Chichen Itza con oltre trenta costruzioni visibili (su un centinaio che ancora dovrebbero essere nascoste nella boscaglia). Il centro cerimoniale venne costruito durante l’epoca classica dei Mayas Yucatecas, ma venne poi invaso nell’epoca post-classica dai guerrieri Tolcates che arrivarono dalla pianura centrale. L’unificazione di queste due culture si riflette chiaramente nella sua architettura e nelle sculture che ornano i monumenti.
    La famosa piramide de “Kukulcan” (che in lingua maya significa serpente con le piume), conserva al suo interno il meraviglioso trono in pietra a forma di giaguaro con gli occhi di giada.
    Proseguimento con le visite de il Tempio dei Guerrieri, la Tomba di Chac Mol, il famoso luogo di sacrifici e il campo da gioco della pelota. Il gioco della pelota è tra i più importanti del Messico ed i bassorilievi di Chichen Itza mostrano come si svolgevano i giochi ed i sacrifici.
    Proseguimento per Cancun e sistemazione in Hotel.
    Pernottamento.

    10
    GIORNO 10

    Cancun - Rientro in Italia

    Prima colazione in Hotel.
    Trasferimento all’aeroporto di Cancun in tempo utile per la partenza del volo di linea di rientro in Italia.
    Pasti e pernottamento a bordo.

    11
    GIORNO 11

    Arrivo in italia

    GIORNO PRECEDENTE
    GIORNO SUCCESSIVO