Ecuador e Amazzonia
Ecuador e Amazzonia
Ecuador e Amazzonia

Ecuador e Amazzonia

La via dei vulcani e la foresta amazzonica
Numero partecipanti
minimo 2 massimo 6
partecipanti
Assicurazione
Polizza Viaggia Sicuro
inclusa
Voli inclusi
voli inclusi
nella quota
Giorni di viaggio
11
giorni di viaggio
Disponibilità viaggio
partenze individuali
tutto l'anno
Quote
€ 2.630,00
a partire da
viaggio personalizzabile

Questo itinerario è solo un esempio dei tour che organizziamo.
Contattaci per costruire insieme il tuo viaggio su misura!

RICHIEDI INFORMAZIONI
Quote a partire da
€ 2.630,00
Data di partenza
partenze individuali tutto l'anno
Giorni di viaggio
11
Incluso nel viaggio
  • Polizza Viaggia Sicuro
  • Voli aerei
In collaborazione con
    Linea di viaggio
    • Linea di esperienza
    Temi di viaggio
    Travel gear
    • Kit Viaggio

    Caratteristiche di viaggio

    L’Ecuador è un Paese a cavallo dell’equatore che si trova sulla costa occidentale del Sudamerica.
    Il suo territorio variegato comprende l’impenetrabile foresta amazzonica, la cordigliera andina punteggiata da 38 vulcani, che, incappucciati di nevi perenni, arrivano fino ai 6.267 metri del Chimborazo, la costa dalle sterminate spiagge con mangrovie e piantagioni di banane e cacao e infine le isole Galápagos, regno della biodiversità.

    Ai piedi delle Ande, a un’altezza di 2850 m, si trova Quito, la capitale, famosa per il centro cittadino in stile coloniale spagnolo, quasi completamente intatto, che ospita palazzi e siti religiosi decorati risalenti al XVI-XVII secolo, tra cui la chiesa barocca della Compagnia di Gesù.

    L’itinerario prevede la visita del centro storico di Quito, un gioiello coloniale Patrimonio UNESCO; una breve escursione in Amazzonia lungo il Rio Napo; Baños e Riobamba; il Parco Nazionale Chimborazo, sede del maestoso vulcano; il piccolo e colorato villaggio andino di Alausì; un breve ma entusiasmante viaggio sul “Treno delle Ande” da Alausi a Sibambe; la splendida cittadina di Cuenca, Patrimonio UNESCO, per terminare nella moderna città di Guayaquil

    È possibile effettuare l’estensione alle Isole Galapagos.

    PANDEMIA COVID-19

    Informazioni per i nostri viaggiatori

    Per ragioni tecnico-organizzative in fase di prenotazione o in corso di viaggio l’itinerario potrebbe subire delle modifiche.

    Il programma descritto rispetta tutte le misure governative in vigore all’atto dell’elaborazione dello stesso.

    Le strutture e i servizi proposti nei nostri programmi, a seguito delle misure restrittive messe in campo dai singoli Stati per contenere il contagio da CoVid-19, potrebbero presentare delle limitazioni nell'utilizzo e/o nello svolgimento del programma e dei servizi standard forniti. I nostri fornitori seguiranno i protocolli di sicurezza adottati nel rispetto delle norme di legge vigenti nel Paese di destinazione.

    Qualora subentrino modifiche a tali misure che influiscano sui servizi previsti, le quote potrebbero subire variazioni, quali ad esempio:

    • difficoltà nella riapertura di alcune strutture alberghiere previste, queste saranno sostituite con altre di pari categoria, se esistenti;
    • anche alcune visite potrebbero essere cancellate o sostituite con altre, in funzione delle eventuali nuove regole di accesso ai luoghi di interesse;
    • limitazioni al numero massimo di passeggeri sui mezzi di trasporto;
    RICHIEDI INFORMAZIONI

    Tappe del tour

    Ecuador e Amazzonia
    11 giorni

    aereopercorso via terra
    aereopercorso in aereo
    aereopercorso in nave

    Il programma di viaggio

    11 giorni

    + vedi il programma completo
    GIORNO
    01

    Partenza per Quito

    Partenza da Milano con volo di linea per Quito. Arrivo, incontro con la nostra organizzazione e la guida parlante italiano...

    + leggi tutto
    GIORNO
    02

    Quito - Otavalo

    Quito, la capitale dell'Ecuador, è posta a 2800 metri di quota ai piedi del vulcano attivo Pichincha. Visita del centro...

    + leggi tutto
    GIORNO
    03

    Otavalo - Papallacta

    Visita del famoso mercato degli Otavaleños. La piazza principale diviene una sinfonia di colori: i cittadini portano con sè legumi,...

    + leggi tutto
    GIORNO
    04

    Papallacta - Baeza - La Punta - Amazzonia

    Partenza in direzione dell'Amazzonia, per ritrovarsi in poche ore a 300 metri di altezza, in piena foresta tropicale, ai confini...

    + leggi tutto
    GIORNO
    05

    Amazzonia

    Partenza di buon’ora dal lodge per un primo approccio con la umida foresta tropicale, che accoglie una rigogliosa vegetazione naturale...

    + leggi tutto
    GIORNO
    06

    Amazzonia - Puyo - Banos - Riobamba

    Rientro in navigazione fino a La Punta, poi proseguimento verso sud per Puyo, il capoluogo della provincia di Pastaza, una...

    + leggi tutto
    GIORNO
    07

    Riobamba - Chimborazo - Guamote - Alausi

    Partenza per la visita della Riserva Faunistica del Vulcano Chimborazo che con i suoi 6.310 metri è la cima più...

    + leggi tutto
    GIORNO
    08

    Alausi - Ingapirca - Cuenca

    Partenza con il “Tren de los Andes” per il villaggio di Sibambe, attraversando la “Nariz del Diablo”. Rientro alla stazione...

    + leggi tutto
    GIORNO
    09

    Cuenca - Guayaquil

    Partenza per la visita della città di Cuenca, che merita di essere considerata una delle più belle città del paese....

    + leggi tutto
    GIORNO
    10

    Guayaquil - Rientro in Italia

    Trasferimento in aeroporto per la partenza del volo di rientro in Italia.

    + leggi tutto
    GIORNO
    11

    Arrivo in Italia

    + leggi tutto
    vedi tutti i 11 giorni

    Strutture ricettive

    Hotel categoria Superior previsti o similari

    • QUOTE
      scopri tutti i prezzi
    • NOTE
      informazioni utili per il viaggio
    • COS'È INCLUSO?
      servizi inclusi nel viaggio
    • COS'È ESCLUSO?
      servizi esclusi nella quotazione
    • Viaggi assicurati
      assistenza alla persona, spese mediche,
      bagaglio, annullamento e "Rischio Zero”
    • Condizioni generali
      di contratto di vendita
      di pacchetti turistici

    Quote di partecipazione

    Quote

    2 partecipanti
    € 3.340,00
    4 partecipanti
    € 2.830,00
    6 partecipanti
    € 2.630,00

    Supplementi

    Suppl. camera singola
    € 390,00
    Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione)
    € 460,00
    Assicurazione-bagaglio-sanitaria-annullamento
    € 980,00
    Partenze da altri aeroporti
    su richiesta
    Quota gestione pratica
    € 70,00

    Supplementi volo

    Dal 20/06/2020
    Al 18/07/2020
    € 180,00
    Dal 16/08/2020
    Al 31/08/2020
    € 180,00
    Dal 19/07/2020
    Al 15/08/2020
    € 400,00
    Dal 01/12/2020
    Al 31/12/2020
    € 400,00

    NOTE

    Quote di partecipazione
    Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore il mese di gennaio 2020.
    Le quote sono valide fino al: 31/12/2020.

    Le quote di partecipazione sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,12 USD.

    Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (classe S) e compagnia aerea (Iberia), in partenza da Milano. E’ possibile richiedere (con eventuale supplemento) la partenza da tutti gli altri aeroporti italiani.

    Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

    Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.

    Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

    Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

    Recesso del consumatore (Penalità di annullamento)
    In base alle Condizioni Generali di Contratto sul sito www.earthviaggi.it, al consumatore che receda dal contratto prima della partenza, fatta eccezione per i casi elencati al primo comma dell'articolo 9 (delle Condizioni Generali di Contratto di vendita di Pacchetti Turistici) e indipendentemente dal pagamento dell'acconto previsto dall’articolo 7, 1° comma (delle Condizioni Generali di Contratto di vendita di Pacchetti Turistici)  e tranne ove diversamente specificato in seguito e/o in fase di conferma dei servizi, saranno addebitati a titolo di penale:
    - Il premio della copertura assicurativa;
    - La quota gestione pratica;
    - Le seguenti percentuali sulla quota viaggio:
        - fino a 30 giorni prima della partenza: 25% della quota di partecipazione
        - da 29 a 20 giorni prima della partenza: 35% della quota di partecipazione
        - da 19 a 14 giorni prima della partenza: 50% della quota di partecipazione
        - da 13 a 5 giorni prima della partenza 75% della quota di partecipazione
        - oltre tale termine: 100% della quota di partecipazione

    Oltre alle penalità relative alla biglietteria aerea (tariffe speciali, instant purchase, low cost e voli di linea).

    Si precisa che:
    - il riferimento è sempre ai giorni “di calendario”;
    - per determinate destinazioni, per particolari servizi, per i gruppi precostituiti e per determinate combinazioni di viaggio, le penali sopra riportate potranno subire variazioni anche rilevanti;
    - per determinati servizi turistici e non turistici le penali possono essere del 100% già al momento della proposta irrevocabile o della prenotazione/conferma da parte del tour operator; tali variazioni saranno indicate nei documenti relativi ai programmi fuori catalogo o ai viaggi su misura o a viaggi e servizi in genere non rientranti pienamente o parzialmente nel presente catalogo;
    - in ogni caso, nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il viaggio o il soggiorno per volontà unilaterale.

    Le quote di partecipazione includono

    Voli di linea Iberia da Milano a Quito e ritorno da Guayaquil (via Madrid), in classe economica
    - Tutti i trasferimenti privati da e per gli aeroporti a Quito e Guayaquil e durante il tour, con autista e guida parlante italiano (guida/autista per la base 2 partecipanti)
    - Pernottamenti in camera doppia standard negli Hotel indicati, o similari
    - Trattamento di sola prima colazione (inclusi i pasti indicati in programma)
    - Visite ed escursioni compresi gli ingressi, indicati in programma
    - Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni
    - Guida dell’Ecuador, ed. Polaris (per camera)
    - Kit da viaggio

    Le quote di partecipazione non includono

    Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento, UnipolSai Assicurazioni)
    - Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 460,00, importo da riconfermare all’emissione del biglietto aereo)
    - Quota gestione pratica (Euro 70,00)
    - Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali
    - Tasse d’Ingresso delle apparecchiature fotografiche nei luoghi turistici (da pagare in loco)
    - Early check-in e late check-out negli Hotel, eccetto dove specificato
    - Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
    - Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato.

    Richiesta informazioni

    compila il form per avere maggiori informazioni sul viaggio Ecuador e Amazzonia

    Nome*
    Cognome*
    Messaggio
    • Informazioni utili
      tutto quello che ti serve sapere
    • È importante sapere che...
      informazioni importanti

    Documenti per l'espatrio

    Per l’ingresso in Ecuador é necessario essere in possesso del passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di partenza. I cittadini italiani possono soggiornare in Ecuador per un massimo di 90 giorni. All’arrivo nel paese, compilare il permesso turistico di soggiorno (modulo T-3) da conservare nel passaporto. State attenti a non perderlo perché ne avrete bisogno per il controllo dei documenti e per lasciare il paese.

    Tasse aeroportuali

    In Ecuador si devono pagare localmente le tasse aeroportuali per le partenze di voli internazionali (41 usd con partenza da Quito e 30 usd con partenza da Guayaquil).
    Le tasse aeroportuali possono subire variazioni senza preavviso.
    E’ richiesto il pagamento dell’mposta di ingresso al Parque Nacional Galapagos pari a usd 100.00, oltre ai 10 usd per la  Targhetta  “INGALA”.

    Norme doganali

    L’ingresso di valuta straniera è illimitato. Previa “Dichiarazione di Ingresso Temporaneo” è possibile importare  telefoni cellulari, satellitari e computer portatili.
    E’ proibita l’esportazione di oggetti appartenenti al patrimonio culturale e archeologico. Per l’eventuale esportazione di oggetti d’arte o antichità é necessaria un’autorizzazione speciale degli uffici competenti.

    Fuso orario

    La differenza oraria tra Italia ed Ecuador é di – 6 ore (- 7 ore durante l’ora legale).

    Valuta

    L’unità monetaria è il Sucre ma attualmente si usa il dollaro USA. Il 14 marzo 2000 è stata ratificata una legge che rende legale il corso del dollaro.

    Lingua

    La lingua ufficiale è lo Spagnolo. La lingua inglese è parlata dagli addetti al turismo.

    Religione

    In Ecuador esiste la libertà di culto. La religione maggiormente diffusa è la Cattolica.

    Uffici

    Le banche sono aperte dalle 09,15 alle 12,45. I negozi sono aperti dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00, tutti i giorni tranne la domenica.

    Telefono

    Per chiamare l’Italia in teleselezione bisogna comporre lo 0039, seguito dal prefisso della città italiana con lo zero iniziale e infine il numero dell’abbonato. Consigliamo di telefonare dalle cabine pubbliche a schede, facilmente reperibili, in quanto le telefonate dagli hotel, tramite operatore, non sono controllabili. I cellulari che prendono in Equador devono essere quatri band.

    Mance

    Nei ristoranti è usanza lasciare una mancia equivalente a circa il 10% del conto. Per il personale di servizio, durante i tour, è a discrezione del partecipante lasciare una mancia.
    Indicativamente: 4 usd al giorno / a persona per la guida e 2 usd al giorno / a persona per l’autista.
    Durante la crociera: 12 usd al giorno / a persona per l’equipaggio e 8 usd al giorno / a persona per la guida.

    Elettricità

    E’ necessario munirsi di un adattatore di tipo americano a lamelle piatte (le spine in uso sono quelle a due spinotti piatti). Il voltaggio varia a seconda della località tra 210/110 Volts.
     Prese elettriche utilizzate: Tensione: 120-127 V Frequenza: 60 Hz

    Materiale fotografico

    E’ consigliato rifornirsi in Italia di tutto il materiale occorrente: pellicole, micropile, flash, schede di memoria non sempre facilmente reperibili oppure molto più costosi. Sarà utile portare con sé un semplice sacchetto di plastica per proteggere gli oggetti da polvere o umidità.

    Disposizioni sanitarie

    Per visitare l’Ecuador non sono richieste vaccinazioni particolari. Per escursioni nella parte orientale del Paese e nella foresta amazzonica é obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla, mentre è consigliata la profilassi antimalarica.
    Per consigli sanitari é bene consultarsi con l’Ufficio d’Igiene del Vostro Comune.
    Occorre attenersi ad alcune indicazioni preventive e mantenere una corretta igiene personale.
    Il primo consiglio è quello di non bere acqua se non imbottigliata, meglio ancora se addizionata di anidride carbonica (accertandosi sempre della effettiva chiusura del tappo), evitare di consumare ghiaccio, verdure crude, frutta già sbucciata e pasti in locali non adeguati o nelle bancarelle degli ambulanti. La quota andina può generare malesseri dovuti ad un naturale processo di adattamento dell’organismo alla diminuzione di ossigeno che inizia a manifestarsi intorno ai 3000 metri.

    Clima

    La temperatura media sulla costa é di 22°C, mentre nell’area andina, nel periodo da giugno a ottobre la temperatura, specialmente di sera e di notte, può scendere vicina allo 0° C. La tecnica dell’abbigliamento a strati (capi di medio peso da indossare, se necessario sovrapposti) consente di adeguarsi alle variazioni o agli imprevisti climatici del momento.

    Letture consigliate

    Dizionario storico-biografico degli italiani in Ecuador e Bolivia di Luigi Guarnieri Calò Carducci (Il  Mulino, Bologna 2001)

    Comprende due saggi introduttivi sull’emigrazione italiana in questi paesi, e un dizionario che elenca gli italiani che contribuirono con il loro lavoro e le loro idee alla formazione del tessuto sociale in Sud America.

    L’altro Occidente di Marcello Carmagnani (Einaudi, Torino 2003)

    Un’analisi di storia comparata che tenta di dare una visione completa e documentata della storia dell’America Latina dal ’500 a oggi.

    La città addormentata di Alicia Yánez Cossío (Zanzibar di Giunti, Firenze 1994)

    In questo romanzo si dipana la storia di undici personaggi appartenenti ad altrettante generazioni, dalla conquista spagnola ai giorni nostri. L’autrice è nata a Quito nel 1928 ed è famosa per le sue opere di narrativa, di poesia e di teatro.

    La frontiera scomparsa di Luís Sepúlveda (Guanda, Milano 2000)

    Un romanzo che racconta di un viaggio in America Latina, con alcuni episodi ambientati in Ecuador.

    Le isole incantate di Herman Melville (Rizzoli, Milano 1992)

    Il romanzo del grande scrittore statunitense che raccoglie le memorie di un pirata-poeta, ha come sfondo la natura incontaminata delle isole Galapagos.

    Sul Gringo Trail Di Mark Mann (Tea, Milano 2003)

    Il diario di un viaggio attraverso l’America Latina, durante il quale ciascuno dei protagonisti è alla ricerca di emozioni diverse, tutti sono uniti però da una insaziabile curiosità e dalla voglia di scoprire nuovi luoghi.

    Vaccinazioni obbligatorie

    E' richiesto il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla a coloro che intendono visitare le località della selva amazzonica.
    Dal blog
    Ecuador e Amazzonia
    01
    GIORNO 01

    Partenza per Quito

    Partenza da Milano con volo di linea per Quito. Arrivo, incontro con la nostra organizzazione e la guida parlante italiano per il trasferimento in Hotel. Pernottamento.

    02
    GIORNO 02

    Quito - Otavalo

    Quito, la capitale dell'Ecuador, è posta a 2800 metri di quota ai piedi del vulcano attivo Pichincha.
    Visita del centro coloniale dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO per la sua straordinaria ricchezza architettonica: San Francisco de Quito, fondata dagli spagnoli nel 1534 sui resti della città indigena di Quitus la Chiesa di San Francisco costruita nel 1536 sulla copia esatta dell'Escorial di Madrid. Visita alla "Mitad del Mundo" a 30 minuti a nord di Quito dove è stato stabilito con precisione il passaggio della linea equatoriale, che segna esattamente la latitudine 00°00'00, realizzato durante la prima metà del XVIII° secolo, dalla Spedizione Geodetica Francese, da alcuni funzionari spagnoli, ma anche dagli scienziati di Quito.
    Al termine partenza per Otavalo (ca. 100 km), posta a 2500 m slm.
    Cena e pernottamento in Hotel.

    03
    GIORNO 03

    Otavalo - Papallacta

    Visita del famoso mercato degli Otavaleños. La piazza principale diviene una sinfonia di colori: i cittadini portano con sè legumi, frutta, tessuti, polli e vasellame.
    Partenza verso sud-est per Papallacta (ca. 130 km), un minuscolo villaggio a 3.300 metri di altezza, circondato da uno scenario grandioso: nelle giornate limpide si può ammirare la punta innevata del Vulcano Antisana (5.753 m) che svetta oltre i lussureggianti pendii delle colline. Bagno nelle calde acque terapeutiche delle Termas de Papallacta, un complesso di oltre trenta piscine di acqua calda e cristallina.
    Cena e pernottamento in Hotel.

    04
    GIORNO 04

    Papallacta - Baeza - La Punta - Amazzonia

    Partenza in direzione dell'Amazzonia, per ritrovarsi in poche ore a 300 metri di altezza, in piena foresta tropicale, ai confini dell’immenso Bacino del Rio delle Amazzoni.
    Dall’imbarcadero di La Punta (ca. 180 km), sul Rio Napo, con una breve navigazione in piroga a motore si raggiunge il lodge in piena foresta amazzonica.
    Pasti e pernottamento in Hotel.

    05
    GIORNO 05

    Amazzonia

    Partenza di buon’ora dal lodge per un primo approccio con la umida foresta tropicale, che accoglie una rigogliosa vegetazione naturale ed animale e permette anche l'esistenza di esseri umani.
    Giornata dedicata alle escursioni proposte dal Lodge.
    Pranzo pic-nic durante le escursioni.
    Nel tardo pomeriggio rientro al lodge.
    Cena e pernottamento in Hotel.

    * Brevi dettagli delle possibili escursioni:  

    MISICOCHA
    Questa escursione nella giungla viene fatta seguendo dei sentieri tracciati, lungo i quali avrete modo di osservare una svariata specie di uccelli e di insetti, necessari alla giungla poiché mantengono l'ecosistema. La vegetazione è rigogliosa ed offre una varietà di piante ed di alberi medicinali che la guida avrà modo di mostrarvi spiegandone le qualità, durante il vostro percorso (durata 3 ore)

    BALSA
    Un'esperienza irripetibile, potrete costruire la vostra zattera con l'aiuto di una guida indigena, per poter discendere il fiume Napo (durata 1 ora)

    VISITA AD UNA FAMIGLIA INDIGENA
    Nella comunità indigena, l'uomo più importante e più istruito si chiama Shaman. E' la persona più ammirata e rispettata poiché possiede la facoltà di guarire l'anima e il corpo con medicine naturali e con riti tipici. Dimostrazione dell'utilizzo della sarbacane, strumento di caccia indigeno e preparazione della tipica bevanda tradizionale "chicha" (durata 2 ore)

    Le escursioni vengono organizzate direttamente in loco, in base alle vostre preferenze. Il grado di difficoltà delle escursioni terrà in considerazione le condizioni fisiche dei partecipanti e le condizioni climatiche.

    06
    GIORNO 06

    Amazzonia - Puyo - Banos - Riobamba

    Rientro in navigazione fino a La Punta, poi proseguimento verso sud per Puyo, il capoluogo della provincia di Pastaza, una tranquilla città della giungla, ma anche un centro commerciale e amministrativo. Proseguimento verso ovest lungo la “Ruta de las Cascadas” (Strada delle Cascate), la strada da Puyo a Baños, una delle più spettacolari della regione, che si snoda sul bordo del canyon del Rio Pastaza con una salita costante dai 950 metri di altitudine di Puyo fino ai 1.800 metri di Baños, passando vicino a oltre una decina di cascate. Sosta lungo il percorso per l’escursione a piedi (circa 45 minuti) alle impressionanti cascate del “Pailòn del Diablo” (Calderone del Diavolo). Si continua verso sud per Baños, una ridente stazione termale inserita in una straordinaria cornice naturale.
    Proseguimento per Riobamba (ca. 100 km) posta a 2750 m slm, soprannominata "Sultana delle Ande" per la sua posizione privilegiata ai piedi del Chimborazo, la più grande montagna dell'Ecuador (6310 metri). Questa piccola città di qualche centinaio di abitanti, si è sviluppata attorno alla ferrovia che collega la costa delle Ande e si trova in prossimità di impressionanti montagne. Con le sue case bianche e le sue strade dritte, Riobamba è una città nobile, di un tracciato urbano perfetto, ben orientato ed esposto a tutti i venti, in una pianura tra le più regolari del paese.
    Cena e pernottamento in Hotel.

    07
    GIORNO 07

    Riobamba - Chimborazo - Guamote - Alausi

    Partenza per la visita della Riserva Faunistica del Vulcano Chimborazo che con i suoi 6.310 metri è la cima più alta delle Ande ecuadoriane. Possibilità di raggiungere in auto la base del vulcano a 4.800 metri di altitudine. I più arditi possono proseguire a piedi fino a uno dei più alti rifugi del mondo, sito a 5.000 m.
    Proseguimento per Guamote (ca. 50 km). Guamote si trova a 3048 metri di altitudine, in uno scenario naturale di una bellezza eccezionale, contrasto con la semplicità del villaggio.
    Il giovedì, la borgata è animata da una grande fiera dove si trovano gli abitanti dei villaggi che nessuna strada collega al resto del mondo, fedeli al loro stile di vita tradizionale.
    Trasferimento (ca. 50 km) al vicino villaggio di Alausì (3.350 m), situato in un punto quasi vertiginoso, sul margine della gola del Rio Chanchàn in un bellissimo e variegato paesaggio andino.
    Cena e pernottamento in Hotel.

    08
    GIORNO 08

    Alausi - Ingapirca - Cuenca

    Partenza con il “Tren de los Andes” per il villaggio di Sibambe, attraversando la “Nariz del Diablo”. Rientro alla stazione di Alausi e proseguimento per Ingapirca, posta a 3100 m slm (ca. 100 km).
    Visita della fortezza incaica, le cui rovine costituiscono il più importante sito precolombiano del paese. Ingapirca risale al XV° secolo, sotto il regno dell'Imperatore Huayna Capac. Resta un mistero il vero utilizzo, una fortezza, un osservatorio oppure un tempio consacrato?
    Proseguimento ancora verso sud per Cuenca (ca. 80 km), posta a 2530 m slm, la terza città più grande dell'Ecuador, che ha potuto conservare il suo ricco patrimonio storico, in una regione in cui è ancora forte lo spirito coloniale del passato.
    Pernottamento in Hotel.

    09
    GIORNO 09

    Cuenca - Guayaquil

    Partenza per la visita della città di Cuenca, che merita di essere considerata una delle più belle città del paese. Non manca niente a Cuenca per avere una personalità audace e vigorosa. Tutti i suoi componenti sono diversi e originali. L'architettura, il paesaggio, i costumi e naturalmente gli abitanti. Non si può divedere Cuenca in parti, bisogna considerarla nel suo insieme, con i suoi fiumi turbolenti, i suoi salici piangenti, i suoi eucalipti, i suoi ponti, i suoi chiostri, i suoi mercati, la chola, tipica donna meticcia e l'aratore, il cittadino moderno e il paesano. Cuenca è anche un centro artigianale rinomato per metallo argentato, ceramica, tessitura ecc…
    Visita della Cattedrale, della Chiesa del Carmen e del Convento. Visita del museo delle culture aborigene, collezione privata che raccoglie una vera ricchezza archeologica, culturale ed etnografica dell'Ecuador e della fabbrica dei cappelli di paglia “toquila”.
    Nel pomeriggio trasferimento a Guayaquil (ca. 200 km) passando dalle aree desertiche alle pianure del Guayas, attraversando le piantagioni di palme africane e bananeti che cedono progressivamente il passo alle risaie, sino a giungere a Guayaquil, la più grande città del paese. Centro economico e uno dei maggiori porti sul Pacifico meridionale, Guayaquil venne fondata nel XVI° secolo ed oggi è una moderna e vibrante città.
    Pernottamento in Hotel.

    10
    GIORNO 10

    Guayaquil - Rientro in Italia

    Trasferimento in aeroporto per la partenza del volo di rientro in Italia.
    11
    GIORNO 11

    Arrivo in Italia

    GIORNO PRECEDENTE
    GIORNO SUCCESSIVO