Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022

Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022

Tour di gruppo a date fisse
Numero partecipanti
minimo 6 massimo 15
partecipanti
Giorni di viaggio
13
giorni di viaggio
Disponibilità viaggio
11/10/2022
disponibile
Quote
$ 3.400,00
a partire da
Quote a partire da
$ 3.400,00
Data di partenza
11/10/2022
Giorni di viaggio
13
In collaborazione con
    Linea di viaggio
    • Linea Pronti e Via
    Temi di viaggio
    Modalità di viaggio
    Altre partenze di gruppo
    27/09/2022
    + vedi tutte le date
    Travel gear
    • Kit Viaggio

    Caratteristiche di viaggio

    Un viaggio in fuoristrada ideato per una clientela avventurosa, alla ricerca di emozioni e autenticità, disposti ad attraversare il deserto con poche indicazioni stradali e nessuna infrastruttura. Una straordinaria scoperta delle strade secondarie degli stati di Utah e Arizona, fino alle attrazioni più spettacolari raggiungibili solo con veicoli 4x4. La ricompensa di tanta audacia sono il piacere del silenzio e panorami mozzafiato. Sono previsti pernottamenti in hotel semplici ed essenziali in cittadine di deserto.
    Questo viaggio offre l’opportunità di visitare il Sud-Ovest dal punto di vista di un esperto, guidando e camminando fino a luoghi segreti noti solo a chi ha passato decenni a esplorare.
    Incredibilmente il 46% del territorio dell’Ovest degli Stati Uniti è demaniale e non comprende solo i Parchi Nazionali più famosi, ma anche vaste aree di natura incontaminata con zone ugualmente belle e interessanti. La maggior parte di queste zone sono praticabili unicamente con veicoli 4x4, in quanto le strade di accesso non sono asfaltate, senza però rappresentare una difficoltà per la guida, in quanto sono ben curate da squadre locali di manutenzione stradale.
    In questa eccitante avventura sono previsti veicoli 4x4 molto robusti per raggiungere le zone più remote ed esplorare, seguendo il capogruppo lungo per sentieri nascosti, attrazioni naturali raramente viste dai turisti.

    Liberatoria: molte strade sterrate diventano impraticabili se bagnate. Le partenze sono previste in una stagione solitamente “asciutta”, ma i partecipanti devono essere comunque pronti a cambi di programma nel caso in cui le strade sterrate si rendessero impraticabili o pericolose.

    Servizi


    I trasferimenti sono previsti con veicoli 4x4 (tipo Ford F250 o Chevy 2500) con autista, con la possibilità per chi lo desidera di noleggiare un mezzo in esclusiva e auto-guidarlo (età minima 25 anni*). Solo il primo veicolo viene guidato da un tour leader professionale parlante inglese (le auto successive vengono guidate da autisti - non guide - locali, parlanti inglese).
    I gruppi, con clientela internazionale, sono piacevolmente informali, con partecipanti attivi e alla ricerca di una vacanza avventurosa con gestione autonoma di attività ed escursioni.
    I pernottamenti sono previsti in camere doppie in semplici Hotel e in mini appartamento in Resort 2/3 stelle e in campeggio.
    Il gruppo può essere composto da minimo 6 a massimo 15 partecipanti.

    *Per il noleggio dell’auto sono richiesti: patente internazionale, minimo 25 anni di età, carta di credito a garanzia

    Inizio Las Vegas, Nevada
    Fine LasVegas, Nevada
    Tipo di viaggio turismo con attività - avventura in fuoristrada

    Highlights


    Zion • North e South Rim del Grand Canyon
    PN del Bryce Canyon • PN di Vermillion Cliffs • Lake Powell • Parco Nazionale degli Arches
    PN di Canyonlands • PN Grand Staircase

    PANDEMIA COVID-19

    Informazioni per i nostri viaggiatori

    Per ragioni tecnico-organizzative in fase di prenotazione o in corso di viaggio l’itinerario potrebbe subire delle modifiche.

    Il programma descritto rispetta tutte le misure governative nazionali e internazionali in vigore all’atto dell’elaborazione dello stesso.

    Le strutture e i servizi proposti nei nostri programmi, a seguito delle misure restrittive messe in campo dai singoli Stati per contenere il contagio da CoVid-19, potrebbero presentare delle limitazioni nell'utilizzo e/o nello svolgimento del programma e dei servizi standard forniti. I nostri fornitori seguiranno i protocolli di sicurezza adottati nel rispetto delle norme di legge vigenti nel Paese di destinazione.

    Qualora subentrino modifiche a tali misure che influiscano sui servizi previsti, le quote potrebbero subire variazioni, quali ad esempio:

    • difficoltà nella riapertura di alcune strutture alberghiere previste, queste saranno sostituite con altre di pari categoria, se esistenti;
    • anche alcune visite potrebbero essere cancellate o sostituite con altre, in funzione delle eventuali nuove regole di accesso ai luoghi di interesse;
    • limitazioni al numero massimo di passeggeri sui mezzi di trasporto;
    RICHIEDI INFORMAZIONI

    Tappe del tour

    Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
    13 giorni

    aereopercorso via terra
    aereopercorso in aereo
    aereopercorso in nave

    Il programma di viaggio

    13 giorni

    + vedi il programma completo
    GIORNO
    01
    11 ottobre 2022

    Arrivo a Las Vegas

    Arrivo all’aeroporto di Las Vegas e trasferimento libero in Hotel.Sistemazione nelle camere riservate e tempo per relax.Pasti liberi. Pernottamento in...

    + leggi tutto
    GIORNO
    02
    12 ottobre 2022

    Parco Nazionale di Zion

    Tempo di percorrenza: 160 miglia / 250 km, 3 oreEmerald Pools: 2-3 ore, appr. 3 miglia / 5 km, dislivello:...

    + leggi tutto
    GIORNO
    03
    13 ottobre 2022

    Toroweap, Grand Canyon

    Tempo di percorrenza: 150 miglia / 240 km, su sterrato, intera giornataPrima colazione in Hotel.Evitando le zone più frequentate del...

    + leggi tutto
    GIORNO
    04
    14 ottobre 2022

    Vermillion Cliffs National Monument “The Wave”

    Tempo di percorrenza: 100 miglia / 160 km, 4-5 orePrima colazione in Lodge.Giornata dedicata alla visita del Vermillion Cliffs National...

    + leggi tutto
    GIORNO
    05
    15 ottobre 2022

    Trasferimento verso il Parco Nazionale del Bryce Canyon

    Tempo di percorrenza: 70 miglia / 100 km, 2-3 oreNavajo Loop: 3-4 ore, appr. 1,3 miglia / 2 km, dislivello:...

    + leggi tutto
    GIORNO
    06
    16 ottobre 2022

    Spedizione a Hole in the Rock

    Tempo di percorrenza: 100 miglia / 160 km, 2-3 orePanorama Trail: 4 ore, appr. 6 miglia / 10 km, dislivello:...

    + leggi tutto
    GIORNO
    07
    17 ottobre 2022

    Lake Powell

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 320 km, 4-5 oreGiro circolare con slot canyon al San Rafael Reef: 4-5 ore,...

    + leggi tutto
    GIORNO
    08
    18 ottobre 2022

    Parco Nazionale degli Arches

    Tempo di percorrenza: 175 miglia / 280 km, 3 oreDelicate Arch: 2 ore, 3 miglia/ 5 km, dislivello: +/-200 mPrima...

    + leggi tutto
    GIORNO
    09
    19 ottobre 2022

    Shafer Trail a Canyonlands

    Tempo di percorrenza: 50 miglia / 80 km, 2-3 oreSecondo tratto: 100 miglia / 160 km, 3-4 orePrima colazione in...

    + leggi tutto
    GIORNO
    10
    20 ottobre 2022

    Natural Bridges National Monument e Moki Dugway

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 320 km, 4-5 orePrima colazione in Hotel.Partenza, verso Sud, per raggiungere il Natural Bridges...

    + leggi tutto
    GIORNO
    11
    21 ottobre 2022

    Grand Canyon

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 320 km, 4-5 orePrima colazione in Hotel.Giornata dedicata alla visita della Monument Valley. Una...

    + leggi tutto
    GIORNO
    12
    22 ottobre 2022

    Las Vegas

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 480 km, 4 orePrima colazione in Hotel. Mattinata a libera disposizione. E’ possibile prenotare...

    + leggi tutto
    GIORNO
    13
    23 ottobre 2022

    Las Vegas

    Prima colazione in Hotel.Trasferimento libero (è disponibile una navetta gratuita dell’Hotel) in aeroporto o proseguimento del viaggio.

    + leggi tutto
    vedi tutti i 13 giorni

    Strutture ricettive

    Hotel previsti o similari

    • QUOTE
      scopri tutti i prezzi
    • PARTENZE
      scopri tutte le date di partenza
    • NOTE
      informazioni utili per il viaggio
    • COS'È INCLUSO?
      servizi inclusi nel viaggio
    • COS'È ESCLUSO?
      servizi esclusi nella quotazione
    • Viaggi assicurati
      assistenza alla persona, spese mediche,
      bagaglio, annullamento e "Rischio Zero”
    • Condizioni generali
      di contratto di vendita
      di pacchetti turistici

    Quote di partecipazione

    Quote individuali di partecipazione in camera doppia

    Quote

    6 partecipanti
    $ 3.400,00

    Supplementi

    Suppl. camera singola
    $ 1.010,00
    Veicolo in esclusiva (se si desidera guidare)
    $ 2.375,00
    Quota indicativa voli da Milano per Las Vegas e ritorno incluse tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione) in bassa stagione, a partire da euro
    $ 1.100,00
    Quota gestione pratica
    € 70,00

    Altre date di partenza

    $ 3.400,00

    NOTE

    Quote di partecipazione 
    Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore il mese di gennaio 2022.

    Le quote di partecipazione sono espresse in Dollari Americani/Euro e intese per persona.

    Le tariffe aeree sono indicative e calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione e compagnia aerea, in partenza da Milano. È possibile richiedere (con eventuale supplemento) la partenza da tutti gli altri aeroporti italiani.

    Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

    Qualora i servizi indicati non fossero disponibili ed essendo le tariffe aeree e alberghiere in continua evoluzione, al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili e delle eventuali modifiche di tariffe subentrate.

    Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

    Sono escluse dalla “quota base di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

    Costo escursioni facoltative:
    Bryce Canyon horseback ride: circa $65
    Lake Powell noleggio barca guidata: $200/hour
    Monument Valley Jeep Tour: circa $75
    Grand Canyon IMAX: circa $15
    Helicopter Fights 25 min.: circa $200-250

    NOTE IMPORTANTI:
    Il primo veicolo è guidato dal Tour Leader. Raggiunti i 4-5 partecipanti, viene aggiunto un secondo veicolo guidato da personale locale parlante inglese (non Tour Leader). La capienza del veicolo è di 5-6 partecipanti. Tutti i partecipanti devono ruotare tra i veicoli.
    I partecipanti interessati alla guida devono comunicarlo al momento della prenotazione e prenotare necessariamente un veicolo privato. Tutti i veicoli sono completamente assicurati. L’organizzazione locale copre le spese di assicurazione, franchigia, gas/gasolio, tasse di ingresso ai Parchi Nazionali. I conducenti devono portare una patente di guida internazionale, un passaporto in corso di validità e una carta di credito a garanzia.
    Nessun servizio è stato prenotato. La disponibilità degli hotel e dei voli è soggetta a riconferma al momento della effettiva prenotazione del viaggio.

    NOTA IMPORTANTE: le quote pubblicate sono indicative e possono subire variazioni a causa dei continui aggiornamenti delle tariffe aeree e dei servizi a terra determinati da diversi fattori (art.39 D.Lgs 62/2018, Codice del turismo). Vi preghiamo pertanto di fare riferimento al nostro sito www.earthviaggi.it o direttamente ai nostri uffici per eventuali aggiornamenti e promozioni. 

    Minimo partecipanti
    Per l’effettuazione del viaggio è previsto un numero minimo di 4 partecipanti. L’eventuale NON raggiungimento del minimo previsto, ed il conseguente annullamento, sarà comunicato dall’organizzatore almeno 20 giorni prima della data di partenza del viaggio.
    In alternativa all’annullamento, l’organizzatore, nei termini di tempo previsti, potrà proporre al turista lo stesso pacchetto o un pacchetto alternativo quantificandone, in forma scritta, di volta in volta, l’adeguamento della quota di partecipazione.

    Qualora venga a mancare il numero di partecipanti al viaggio corrispondente allo scaglione di quota di riferimento e/o si cancelli una persona prevista in una sistemazione in camera doppia, ai partecipanti verranno applicate le conseguenti variazioni di quota (diverso numero di partecipanti e supplemento camera singola). 

    Escursioni
    Nel caso in cui il viaggiatore usufruisse di escursioni programmate e svolte da altre agenzie/organizzazioni locali o direttamente dalle strutture alberghiere, Earth by Enterprise S.r.l. non potrà fornire alcuna garanzia.

    Recesso del consumatore (Penalità di annullamento)
    In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito internet di Earth Cultura e Natura (www.earthviaggi.it), al consumatore che receda dal contratto prima della partenza in caso di annullamento saranno addebitate le penalità nella seguente misura:
    - fino a 30 giorni prima della partenza: 35% della quota di partecipazione
    - da 29 a 22 giorni prima della partenza: 45% della quota di partecipazione
    - da 21 a 8 giorni prima della partenza: 75% della quota di partecipazione
    - oltre tale termine: 100% della quota di partecipazione
    Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

    Oltre alle penalità relative alla biglietteria aerea (tariffe speciali, instant purchase, low cost e voli di linea).

    Si precisa che:
    -il riferimento è sempre ai giorni “di calendario”;
    -per determinate destinazioni, per particolari servizi, per i gruppi precostituiti e per determinate combinazioni di viaggio, le penali sopra riportate potranno subire variazioni anche rilevanti;
    -per determinati servizi turistici e non turistici le penali possono essere del 100% già al momento della proposta irrevocabile o della prenotazione/conferma da parte del tour operator; tali variazioni saranno indicate nei documenti relativi ai programmi fuori catalogo o ai viaggi su misura o a viaggi e servizi in genere non rientranti pienamente o parzialmente nel presente catalogo;
    -in ogni caso, nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il viaggio o il soggiorno per volontà unilaterale.

    Ai sensi dell’art ex art. 47 1° comma lett. g. del Codice del Consumo si comunica che nei contratti conclusi a distanza è escluso il diritto di recesso. Ai sensi dell’art. 41 comma 7 del Codice del Turismo si comunica che nei contratti negoziati fuori dai locali commerciali nei casi di offerte con tariffe sensibilmente diminuite rispetto alle offerte concorrenti è escluso il diritto di recesso. Si rendono perciò applicabili al viaggiatore/consumatore che recedono dal contratto sottoscritto a distanza o fuori dai locali commerciali con tariffe sensibilmente diminuite rispetto alle offerte concorrenti le penali d’annullamento previste nella scheda tecnica.

    Ai sensi dell’articolo 59 del Codice del Consumo, Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 modificato in seguito al D.lgs 21 febbraio 2014 n.21, il diritto di recesso è escluso relativamente ai contratti per la fornitura di alloggi, trasporti, servizi di noleggio di autovetture, catering o servizi relativi alle attività di tempo libero, se il contratto prevede una data o un periodo specifico per la prestazione. Si rendono perciò applicabili al consumatore che recede dal contratto sottoscritto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali le penali d’annullamento previste e indicate in ogni singolo servizio.

    Le quote di partecipazione includono


    - Trasporto in jeep 4x4 (con capacità di 5-6 partecipanti per veicolo) guidato da Tour Leader o autista, parlanti inglese
    - 12 pernottamenti in Hotel/Motel o Lodge di categoria turistica, in camera doppia standard
    - Trattamento di mezza pensione: 12 prime colazioni (colazione continentale fredda), 11 pranzi al sacco (preparati dai partecipanti)
    - Guida/autista locale parlante inglese, per tutto il viaggio (bilingue parlante inglese e tedesco/francese o spagnolo a secondo della data di partenza)
    - Escursioni guidate come da programma, eccetto quella all’interno del Gran Canyon National Park o durante i trekking definiti autonomi
    - Ingressi ai Parchi Nazionali, alla Monument Valley
    - Assistenza Telefonica Earth Viaggi (servizio attivo H24)
    - Guida Ed. Polaris (per camera)
    - Zainetto da viaggio, Eastpak

    Le quote di partecipazione non includono


    - Voli internazionali dall’Italia per gli USA e ritorno

    - Earth Viaggi protegge i propri Viaggiatori con UnipolSai Assicurazioni, una copertura completa dal momento della prenotazione, durante il viaggio e anche dopo il rientro Italia! (verifica nel dettaglio cliccando qui)
    1. - Assistenza alla persona: tramite Centrale Operativa H24 (costituita da medici, tecnici e operatori)
    2. - Garanzia Covid-19: a copertura delle spese di rientro alla residenza (fino a € 1.500 per persona) e prolungamento del soggiorno (€ 100 al giorno per massimo 15 giorni) in caso di restrizioni dovute alla pandemia durante il viaggio
    3. - Rimborso Spese Mediche in viaggio: fino a € 30.000 per persona
    4. - Bagaglio: furto, rapina, scippo, incendio mancata riconsegna, fino a € 750. Spese di prima necessità per ritardata (12 H) o mancata riconsegna da parte del vettore, fino a € 250
    5. - Annullamento Viaggio: indennizzo della penale fino a € 10.000 per persona e € 50.000 per evento compreso Covid-19
    6. - Interruzione Viaggio: rimborso dei giorni non usufruiti, fino a € 5.000 per evento
    7. - Polizza “Viaggi Rischio Zero”: per la copertura delle maggiori spese e dei giorni non usufruiti a seguito di eventi fortuiti e casi di forza maggiore in corso di viaggio, fino a € 2.700 per persona
    8. Polizza Infortuni in viaggio: € 150.000 per invalidità permanente o decesso, compreso il rischio volo (esclusi voli privati)

    - Trasferimenti da/per gli aeroporti (navetta gratuita dell’Hotel da prenotare individualmente)
    - Supplemento camera singola, se richiesta
    - Tutti i pasti non menzionati
    - L’escursione nel Parco Nazionale del Gran Canyon si svolge senza la guida, in accordo col regolamento delle foreste e dei parchi nazionali. Il tour leader darà assistenza per la pianificazione dei trekking non guidati.
    - Le escursioni facoltative (anche se proposte nel programma di viaggio)
    - Bevande alcoliche
    - Le mance (indicativamente di 85/120 USD per persona)
    - Facchinaggio
    - Autorizzazione all’ingresso negli Stati Uniti: ESTA (autorizzazione elettronica, Euro 15,00 circa) o visto turistico (Euro 210,00 circa). Vedi paragrafo relativo ai documenti per l’espatrio
    - Eventuali PCR test in base alla normativa vigente al momento della partenza

    Richiesta informazioni

    compila il form per avere maggiori informazioni sul viaggio Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022

    Nome*
    Cognome*
    Messaggio
    • Informazioni utili
      tutto quello che ti serve sapere

    Documenti per l'espatrio

    Passaporto e autorizzazione ESTA
    E’ richiesto il passaporto con validità di almeno 6 mesi prima della data di ingresso nel Paese.

    Per entrare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program) è necessario ottenere un'autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization).
    L’autorizzazione, che ha durata di due anni, o fino a scadenza del passaporto, va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti accedendo, almeno 72 ore prima della partenza, tramite Internet al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA) (Electronic System for Travel Authorization) - sito https://esta.cbp.dhs.gov

    Gli USA hanno adottato una legge di riforma del Visa Waiver Program (Programma Viaggio senza Visto), che comporta nuove condizioni per chi intende viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto. Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un ESTA (Sistema Elettronico di Autorizzazione di Viaggio) pur se in corso di validità.

    Tra l’altro, a partire dal 21 gennaio 2016 viene limitata la possibilità di usufruire del programma Visa Waiver Program a chi, essendo doppio cittadino, ha la cittadinanza anche di uno dei seguenti Paesi: Iran, Iraq, Siria o Sudan, nonché per chi ha viaggiato nei citati paesi a partire dal 1° marzo 2011 (sono previste eccezioni per alcune specifiche categorie di viaggiatori).

    Si raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza della possibilità di essere ammessi in quel Paese senza visto.

    Per usufruire del programma "Visa Waiver Program" (Programma di Viaggio in esenzione di Visto) è necessario:

    - essere in possesso di uno dei seguenti documenti:
    • passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006;
    • passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005;
    • passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

    - viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
    - rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
    - possedere un biglietto di ritorno.

    In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presenti in Italia. Si ricorda che il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

    La permanenza nel Paese oltre i 90 giorni, può compromettere la possibilità di usare nuovamente il programma.
    Si attira l’attenzione sul rigore con cui viene applicata la normativa vigente: anche pochi giorni di “Overstay” (permanenza in territorio statunistense oltre il consentito) possono comportare l’intervento delle Autorita’ americane e /o compromettere la possibilità di futuri ingressi nel Paese.
    Va tenuto ben presente, inoltre, che il soggiorno negli Stati Uniti sulla base di un ESTA non dà alcun titolo a svolgere attività remunerate, anche saltuarie (occorrono specifici visti) e che se si prevede una permanenza superiore ai 90 giorni o per motivi diversi da turismo o affari o in ogni caso dubbio, è necessario richiedere il visto ai Consolati americani prima della partenza dall’Italia.

    Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:

    - B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
    - F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
    - H/L/O/P- lavoratori temporanei;
    - C1- in transito verso paesi terzi;
    - C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
    - R- (religiosi);
    - I - (giornalisti);
    - E - (operatori economici e commerciali)
    sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

    Le risposte che verranno fornite dal sistema “ESTA” potranno essere di tre tipi:

    1)“Authorisation Approved”, nel caso di concessione dell’autorizzazione. L’autorizzazione sarà valida per due anni o fino a quando il passaporto del viaggiatore non scade e consentirà la possibilità di effettuare più viaggi negli Stati Uniti senza che per ognuno di essi sia necessaria una nuova registrazione on-line ed una conseguente nuova autorizzazione;
    2) “Travel not Authorized”, nel caso di diniego dell’autorizzazione. In tal caso occorrerà rivolgersi al Consolato americano per richiedere un visto per gli Stati Uniti;
    3) “Authorization Pending”, nel caso in cui siano necessarie ulteriori informazioni ai fini del rilascio dell’autorizzazione.

    Un’autorizzazione “ESTA” (come già avviene attualmente in base al “Visa Waiver Program") non garantirà un’automatica ammissione in territorio americano che sarà lasciata alla discrezionalità delle competenti Autorità doganali e di frontiera.

    Al fine di facilitare il processo di valutazione dei dati forniti con la registrazione, si consiglia di compilare il modulo ESTA non meno di 72 ore prima della partenza.
    Per maggiori informazioni riguardo il programma “ESTA” si consiglia di consultare direttamente il sito internet: www.cbp.gov./travel

    A complemento del programma di Sicurezza ESTA, un’ulteriore procedura è entrata in vigore dal 6 settembre 2010 denominata “Secure Flight Program”.
    Tale programma, sviluppato dall’Autorità statunitense TSA (Transportation Security Administration), si applica a tutti i passeggeri che viaggiano da/per e all’interno degli Stati Uniti.
    Il Secure Flight Program richiede che una serie di informazioni (cognome e nome, data di nascita, genere maschile o femminile) siano fornite per tutti i passeggeri che prenotano e acquistano biglietti per viaggi da/per o all'interno degli USA.
    Informazioni complete e dettagliate su quanto è richiesto al passeggero sono reperibili consultando il sito: www.tsa.gov , o attraverso la compagnia aerea utilizzata o il proprio agente di viaggio.

    In presenza di problematiche amministrative derivanti da precedenti soggiorni negli Stati Uniti (es. multe per eccesso di velocità, superamento del periodo di permanenza concesso in precedenti viaggi, ecc.) gli stranieri in arrivo negli aeroporti USA possono essere respinti, con disagi per il viaggiatore che dovrà rientrare nel proprio Paese a proprie spese. Al fine di evitare tali situazioni, si raccomanda ai connazionali che ritengano di poter avere problemi di accesso negli Stati Uniti per i motivi di cui sopra, di chiedere preventivamente il visto d'ingresso agli Uffici Consolari USA presenti in Italia.
    Per informazioni relative al visto di ingresso, consultare la scheda alla voce “Visto d’ingresso” o direttamente il sito Internet del Dipartimento di Stato USA: www.cbp.gov/travel

    Nei maggiori scali aeroportuali degli Stati Uniti sono stati introdotti per il controllo passeggeri veri e propri “body scanners”, sistemi accurati di controllo elettronico a bassa emissione di raggi X.
    I passeggeri che non intendano sottoporsi a tale tipo di controllo possono chiedere di essere sottoposti a quello “pat down” (cioè perquisizione fisica manuale).
    Si consiglia, inoltre, di verificare attentamente la lista degli articoli ammessi o vietati a bordo consultando la compagnia aerea utilizzata.

    ALL’ARRIVO:
    Molte delle procedure d’arrivo rimangono immutate e sono già familiari ai visitatori internazionali. In aeroporto – o al porto – i documenti di viaggio quali il passaporto e il visto devono essere controllati e l’Ufficiale Doganale come l’Ufficiale d’Immigrazione rivolgeranno specifiche domande riguardanti il soggiorno negli Stati Uniti. Quale parte delle rinforzate procedure, i visitatori dovranno sottoporsi al prelievo delle impronte digitali e ad una fotografia digitale che verrà loro scattata.
    Le impronte vengono rilevate con apparecchi elettronici senza uso di inchiostri. Tutti i dati e le informazioni derivati saranno usati nell’assistere l’ispettore di frontiera affinché possa decidere se ammettere o no il viaggiatore. Queste ulteriori operazioni sono di brevissima durata ed aggiungono solo pochi minuti alle procedure abituali.
    Ogni elemento informativo tratto dalle descritte procedure viene archiviato in luogo sicuro e rimane registrato nella ‘storia’ del visitatore.
    A seguito del crescente rischio di attentati e di atti terroristici, le Autorità americane hanno intensificato il programma di prevenzione e lotta al terrorismo internazionale. I controlli alle frontiere americane vengono pertanto effettuati con maggiore rigidità per gli stranieri in entrata nel Paese. Ciò può comportare che gli stranieri in arrivo negli aeroporti USA siano respinti - ovvero che vi sia una "rinuncia" da parte degli interessati a chiedere l'ingresso nel Paese - in presenza di problematiche amministrative derivanti da precedenti soggiorni (es. multe per eccesso di velocità, superamento del periodo di permanenza concesso in precedenti viaggi, ecc.), con notevoli disagi per il viaggiatore respinto che dovrà rientrare in Italia. Al fine di evitare tali situazioni, si raccomanda ai connazionali che ritengano di poter avere problemi di accesso negli Stati Uniti per i motivi di cui sopra, di chiedere preventivamente il visto d'ingresso agli Uffici Consolari USA presenti in Italia.

    Bagaglio e norme doganali

    Le vigenti norme in materia di sicurezza prevedono che il bagaglio sia sempre ispezionabile da parte delle autorità preposte.
    Durante i voli interni è vietato chiudere con lucchetti o con chiavi a combinazione il bagaglio; eventuali forzature con danni non sono in alcun modo rimborsabili.
    Sulle tratte intercontinentali sono previste modalità diverse a seconda della compagnia aerea utilizzata, si ricorda di richiedere specifiche informazioni al momento dell’imbarco del bagaglio.

    Una pronta compilazione del modulo che viene consegnato durante ogni volo intercontinentale di arrivo negli Stati Uniti d’America dà la possibilità di sveltire le formalità doganali che vengono sempre espletate nel primo aeroporto di arrivo negli Stati Uniti evitando così ulteriori attese rispetto a quelle previste.

    Negli Stati Uniti d’America è possibile importare - esenti da diritti doganali - oltre agli effetti personali, anche 300 sigarette, 50 sigari, 0.964 litri (un quarto di gallone) di alcolici o vino. È assolutamente vietato importare: piante, fiori, frutta, legumi e salumi.

    L'importazione o l'esportazione di valuta è consentita fino ad un massimo di USD 10.000 ed entro tale limite la somma non deve essere dichiarata; comunque opportuno dichiarare somme superiori a 2.500 Euro al fine di evitare contestazioni alla partenza.

    Disposizioni sanitarie

    Non è richiesta alcuna vaccinazione.
    Acquistando un pacchetto turistico è prevista una copertura assicurativa base, con un massimale.
    Essendo i costi per l’assistenza sanitaria negli Stati Uniti particolarmente elevati, in quanto non esiste servizio medico gratuito e tutte le visite mediche e i ricoveri ospedalieri sono a pagamento, si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, una polizza integrativa che prevede una copertura superiore.

    Sicurezza

    In linea generale, occorre adottare particolare cautela, soprattutto durante le ore serali e notturne, in alcune zone considerate non sicure, situate all’interno dei grandi centri urbani.
    Al riguardo, va ricordato che la vita lavorativa e sociale americana termina prima di quell’italiana e che spesso i centri delle città si spopolano già intorno alle 18:00-19:00 creando difficoltà nel trovare mezzi di trasporto.

    L’attuale situazione di sicurezza interna degli Stati Uniti presenta, a seguito degli atti terroristici dell’11 settembre 2001, potenziali ed accresciuti rischi di nuovi attentati soprattutto nelle grandi metropoli.

    Le Autorità americane hanno annunciato in varie occasioni di aver adottato o di essere in procinto di adottare un’ampia gamma di misure di prevenzione, che vanno dai controlli alle frontiere, alla sicurezza degli aeroporti e dei porti, dagli attacchi con mezzi chimici e batteriologici, alla protezione di centrali nucleari, delle infrastrutture civili ecc.

    Gli intensificati controlli di sicurezza potranno inoltre comportare tempi più lunghi e difficoltà maggiori nelle operazioni in aeroporto (check-in, passaggio al metal detector etc.), nonché per l’accesso a musei, edifici pubblici etc.

    La Transport Security Administration (TSA) ha recentemente reso noto un ulteriore controllo aeroportuale sui telefoni cellulari e le apparecchiature elettroniche in genere ( tablet, smartphone) dei passeggeri, che non saranno ammessi a bordo se con batteria scarica: ciò per consentire, durante i controlli, di poterli accendere per verificare che non contengano esplosivi o sostanze pericolose.

    Fuso orario

    Le fasce orarie che dividono gli Stati Uniti continentali sono quattro (esclusi Alaska e Hawaii).
    Le differenze orarie rispetto all’Italia sono le seguenti:
    - Eastern Time (es: New York) meno 6 ore
    - Central Time (es: Chicago) meno 7 ore
    - Mountain Time (es: Denver) meno 8 ore
    - Pacific Time (es: Los Angeles) meno 9 ore
    - Alaska ed Hawaii hanno entrambe 2 ore in meno rispetto al Pacific Time
    L’ora legale (Daylight Saving Time) è applicata dalla prima domenica di aprile fino all’ultima domenica di ottobre.

    Elettricità

    Il voltaggio è di 110/115 volt, 60 Hertz. E’ necessario munirsi di adattatore di tipo standard a due lamelle piatte parallele acquistabile anche in Italia. Se si acquista materiale elettrico o elettronico da portare in Italia, bisogna specificare “for Europe” al momento dell’acquisto.

    Prese Elettriche Utilizzate
    Tensione: 230 V
    Frequenza: 50 Hz Tensione: 120 V
    Frequenza: 60 Hz

    Presa Elettrica Tipo C
    Presa Elettrica Tipo A
    Presa Elettrica Tipo F
    Presa Elettrica Tipo B
    Presa Elettrica Tipo L

    Clima

    Gli Stati Uniti sono divisi nelle seguenti fasce climatiche:
    - Zona Atlantica: clima continentale più mitigato a sud dalla corrente del Golfo del Messico
    - Sud-Est: clima tropicale in Florida e negli Stati che si affacciano sul Golfo del Messico
    - Pianure Centrali: clima continentale con estati calde e secche ed inverni freddi e nevosi
    - Montagne Rocciose: inverni freddi ed abbondanti nevicate nel Montana e nel Colorado; clima temperato nelle zone desertiche dell’Arizona, Nevada e Nuovo Messico
    - Zona Nord Pacifico: clima temperato
    - Zona Sud Pacifico: inverni miti ed estati lunghe e secche

    Lingua ufficiale

    Inglese americano. Anche lo spagnolo (seconda lingua ufficiale in New Mexico) è diffuso.

    Abbigliamento

    Negli Stati Uniti è diffuso l’abbigliamento casual, anche se in alcuni locali, in particolar modo la sera, è spesso obbligatoria la giacca e la cravatta per gli uomini.
    Nei locali è diffusa l’aria condizionata.

    Religione

    Protestante (56%), cattolica (28%), ebraica (2%), altro (14%).

    Tasse

    A qualsiasi prezzo esposto (negozi, ristoranti, etc.) vanno aggiunte le tasse locali che variano da Stato a Stato (non si applicano in Alaska).

    Telefono

    Per chiamare l’America bisogna comporre lo 001 seguito dal prefisso della città e dal numero desiderato.

    Per chiamare dall’America bisogna comporre lo 01139 dal numero desiderato.

    E’ possibile telefonare in Italia, direttamente dalla camera dell’albergo (overseas call): basterà digitare un numero (generalmente 8 o 9) per ottenere la linea esterna, comporre il prefisso internazionale (01139) e digitare il prefisso della città desiderata (inclusivo di 0) seguito dal numero dell’abbonato. Si informa che molti hotel, soprattutto nelle grandi città, addebitano lo scatto della chiamata anche se la stessa non va a buon fine (nessuna risposta). L’addebito del costo delle telefonate al ricevente è ottenibile chiedendo all’operatore una “collect call”.

    E’ possibile acquistare carte telefoniche prepagate sia in Italia sia in loco. Le carte telefoniche italiane hanno però il vantaggio di consentire la comunicazione con un sistema automatico di risposta in lingua italiana.

    Sono utilizzabili telefonini Triband con tecnologia 900/1800/1900.
    I costi di telefonia dipendono dal gestore di riferimento, è bene quindi informarsi prima della partenza. La rete WiFi è presente nei maggiori centri urbani.

    Valuta

    L’unità monetaria statunitense è il Dollaro, diviso in 100 cents. Vi sono monete da 1 cent in rame (penny), 5 cents (nikel), 10 cents (dime) e 25 cents (quarter). Le banconote, tutte di colore verde e della stessa misura, sono del valore di 1, 5,10, 20, 50 e 100 Dollari.

    Per acquistare dollari negli Stati Uniti è necessario rivolgersi alle banche oppure al proprio albergo dove però il cambio viene effettuato a tassi piuttosto sfavorevoli.

    E’ certamente consigliabile munirsi di dollari prima della partenza dall’Italia anche per disporre di valuta in contanti e di piccolo taglio per le piccole spese iniziali all’atto dell’arrivo (taxi, autobus, metropolitana, pedaggi e mance).

    Carte di credito

    Le carte di credito sono il mezzo di pagamento più diffuso e comodo negli Stati Uniti e sono accettate praticamente ovunque. Con la carta di credito è inoltre possibile prelevare contante dalla maggior parte delle banche. L’ “imprint” della carta di credito verrà richiesto al momento del check-in in albergo quale garanzia per le spese extra (telefono, minibar, room service, ecc.) così pure quando si intenda noleggiare un’auto, moto o camper. Le carte di credito elettroniche non vengono accettate. I traveller’s cheque (assegni turistici), sono comunemente accettati senza che sia necessario convertirli in contanti, purché siano emessi in dollari USA.

    Orari

    Le banche generalmente sono aperte dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15.
    I negozi generalmente dalle 10 alle 18 (alcuni stanno aperti anche 24 ore). I grandi centri commerciali sono aperti dal lunedì al sabato dalle 10 alle 20.

    Trasporti

    Oltre all’aereo, il mezzo migliore per muoversi negli Stati Uniti è sicuramente l’auto che consente la massima autonomia e flessibilità soprattutto fuori città. Nelle città oltre ai servizi pubblici (metro, autobus) i taxi, offrendo dei prezzi ragionevoli, rappresentano una valida alternativa.

    Alberghi

    Negli Stati Uniti non esiste una classificazione ufficiale degli alberghi, pertanto gli stessi vengono valutati in funzione della loro qualità e delle esigenze del mercato.
    Le camere sono generalmente composte da uno o due letti ad una piazza e mezza.
    Attenzione: le camere triple o quadruple con 3 o 4 letti in America non esistono.

    Quindi per camera tripla e quadrupla si intende l’uso della camera con i letti esistenti per tutte tre o quattro persone. Spesso su richiesta del Cliente è possibile richiedere l’aggiunta di un terzo letto (rollaway bed – il nostro letto pieghevole o brandina) pagando un supplemento direttamente in loco che varia a seconda della categoria dell’albergo prescelto.

    Emergenze

    In quasi tutto il territorio nazionale il numero telefonico da comporre in caso di emergenza è il 911: in questo modo è possibile raggiungere la polizia, I pompieri e anche i servizi di ambulanza.

    Mance

    Negli Stati Uniti, a differenza della maggior parte dei Paesi, le mance non sono comprese nelle quote di servizio e costituiscono una voce importante nel totale del viaggio, in quanto il criterio di calcolo su cui basarsi è il seguente:
    Facchinaggio: $ 1.00 per valigia
    Tassista: 15-20% della tariffa
    Camerieri:15-20% del conto
    Accompagnatore: $3.00-$5.00 al giorno per persona
    Autista: $2.00-$3.00 al giorno per persona
    Dal blog
    strade più belle del mondo, great ocean road, australia

    Sulle strade più belle del mondo

    Percorsi infiniti nella natura più bella, panorami mozzafiato, vie millenarie di commerci: percorriamo insieme le strade più belle del mondo. Allacciate le cinture! Possiamo dire che la strada è il...

    leggi tutto
    Stati Uniti - I Parchi Nazionali del Sud-Ovest in fuoristrada - Partenza 11 Ottobre 2022
    01
    GIORNO 01
    11 ottobre 2022

    Arrivo a Las Vegas

    Arrivo all’aeroporto di Las Vegas e trasferimento libero in Hotel.
    Sistemazione nelle camere riservate e tempo per relax.
    Pasti liberi. Pernottamento in Hotel.

    02
    GIORNO 02
    12 ottobre 2022

    Parco Nazionale di Zion

    Tempo di percorrenza: 160 miglia / 250 km, 3 ore
    Emerald Pools: 2-3 ore, appr. 3 miglia / 5 km, dislivello: +/-200 m

    Prima colazione in Hotel.
    Incontro col capogruppo per un breve briefing sul viaggio e noleggio delle vetture 4x4.
    Partenza per il Colorado Plateau attraversando il deserto del Mojave. Nel pomeriggio è prevista una bella passeggiata nel Parco Nazionale di Zion fino a Emerald Pools o Watchman Trail.
    Sistemazione e pernottamento in Hotel a St George.

    03
    GIORNO 03
    13 ottobre 2022

    Toroweap, Grand Canyon

    Tempo di percorrenza: 150 miglia / 240 km, su sterrato, intera giornata

    Prima colazione in Hotel.
    Evitando le zone più frequentate del parco, ci si dirige verso il Grand Canyon su percorsi poco conosciuti nel deserto. Si attraverso un immenso altopiano desertico che termina a Toroweap, o più semplicemente Tuweep, un punto panoramico spettacolare dal quale si può ammirare il canyon e una serie di coni di cenere vulcanica e colate laviche. Si tratta un picco a strapiombo alto circa 900 metri sopra il fiume Colorado, ed è da qui che vengono scattate le fotografie più belle del Grand Canyon. Il Toroweap Point, differentemente dagli affacci più comuni del South Rim e del North Rim, permette di godere il Grand Canyon per quello che effettivamente è, un abisso profondo e vertiginoso scavato dall’attività di erosione del Colorado River, nell’immensità dello spazio e della solitudine.
    Nel tardo pomeriggio partenza per raggiungere il piccolo insediamento mormone di Kanab.
    Sistemazione e pernottamento in Lodge.

    04
    GIORNO 04
    14 ottobre 2022

    Vermillion Cliffs National Monument “The Wave”

    Tempo di percorrenza: 100 miglia / 160 km, 4-5 ore

    Prima colazione in Lodge.
    Giornata dedicata alla visita del Vermillion Cliffs National Monument. Questo parco non è molto visitato a causa della mancanza di strade asfaltate e di infrastrutture, ma conosciuto per la fantastica formazione rocciosa chiamata The Wave (letteralmente “l’onda”), un fazzoletto di terra con rocce di rossa arenaria liscia, striata, come fosse, appunto un’onda. Questo territorio è così delicato da essere accessibile solamente ai pochi fortunati che vincono la lotteria: ogni, mese, migliaia di persone tentano di aggiudicarsi uno dei 20 biglietti giornalieri e solo il 5% riesce ad ottenere il permesso speciale. Le zone circostanti sono invece aperte ai visitatori senza necessità di biglietti di ingresso.
    Seguendo la guida, attraverso remoti sentieri nel deserto, si visitano formazioni rocciose come White Pocket, un tesoro geologico formatasi nel corso dei millenni. Una “tasca”, una piccola area, con delle rocce bianche e colorate così particolari, da dare la sensazione di essere finiti in un altro pianeta. Tempo a disposizione per visitare in autonomia lo slot canyon più lungo del nord America, il Buckskin Gulch, attirati da quasi 20 km di Narrows profondi 150 metri (occorrono necessariamente scarpe adeguate e bastoncini) e camminare sotto le torri fungiformi dei Toadstools.
    Pernottamento in Lodge.

    05
    GIORNO 05
    15 ottobre 2022

    Trasferimento verso il Parco Nazionale del Bryce Canyon

    Tempo di percorrenza: 70 miglia / 100 km, 2-3 ore
    Navajo Loop: 3-4 ore, appr. 1,3 miglia / 2 km, dislivello: +/-150 m

    Prima colazione in Lodge.
    L’avventura prosegue negli spazi immensi del Grand Staircase-Escalante National Monument. Una strada nel deserto conduce a nord verso il Bryce Canyon, lungo la quale sono previste soste per esplorare alcuni slot canyon meno conosciuti. Nel pomeriggio tempo a disposizione nel Bryce Canyon, uno dei più bei parchi nazionali del Sud-Ovest. Si consiglia di fermarsi ad ammirare le spettacolari luci del tramonto sopra l’anfiteatro e di camminare tra le formazioni rocciose.
    Sistemazione in Hotel, pernottamento.

    06
    GIORNO 06
    16 ottobre 2022

    Spedizione a Hole in the Rock

    Tempo di percorrenza: 100 miglia / 160 km, 2-3 ore
    Panorama Trail: 4 ore, appr. 6 miglia / 10 km, dislivello: +/-200 m
    Slot Canyon: 1-2 ore, appr. 1 miglio / 2 km, dislivello: +/-100 m 

    Prima colazione in Hotel.
    L’alba è uno spettacolo da non perdere! Consigliamo di alzarsi presto e dirigersi al Bryce Point. Partenza per la grandiosa natura desertica del Grand Staircase-Escalante National Monument, la Hole in the Rock Road, una strada storica opera dei coloni mormoni, che la percorrevano coi loro carri coperti. Possibilità di arrampicarsi (facoltativo e in autonomia) in un angusto e contorto slot canyon. Sistemazione in Hotel nella cittadina di Escalante, nel mezzo del magnifico territorio desertico.
    Pernottamento.

    07
    GIORNO 07
    17 ottobre 2022

    Lake Powell

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 320 km, 4-5 ore
    Giro circolare con slot canyon al San Rafael Reef: 4-5 ore, 7 miglia /11 km, dislivello: +/-300 m

    Prima colazione in Hotel.
    In questa giornata è prevista un’altra grande avventura, il remoto Burr Trail fino a Lake Powell. Una strada sterrata attraversa Capitol Reef fino alla nascosta Notom Bottom Road. Si potranno apprezzare gli splendidi panorami delle Henry Mountains e delle vaste aree desertiche, percorrendo lo sterrato che scende a tornanti attraverso la monoclinale di Capitol Reef.
    Sistemazione in Hotel, posto in riva al Lake Powell. Per chi lo desidera è possibile noleggiare una barca o farsi guidare in un giro turistico sul lago (opzionale a pagamento).
    Pernottamento.

    08
    GIORNO 08
    18 ottobre 2022

    Parco Nazionale degli Arches

    Tempo di percorrenza: 175 miglia / 280 km, 3 ore
    Delicate Arch: 2 ore, 3 miglia/ 5 km, dislivello: +/-200 m

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza attraverso un tratto veloce di strada che conduce al Parco Nazionale degli Arches. Strati di arenaria sovrastano spessi depositi di sali, causando un’instabilità della roccia, che a tratti risulta spaccata ed erosa. Il Parco Nazionale degli Arches vanta la più vasta raccolta al mondo di archi di pietra, con oltre 2000 attualmente documentati. Visita dei punti principali di interesse come Park Avenue e The Windows. Si prosegue poi con una camminata fino all’indimenticabile Delicate Arch.
    Sistemazione e pernottamento in Hotel.

    09
    GIORNO 09
    19 ottobre 2022

    Shafer Trail a Canyonlands

    Tempo di percorrenza: 50 miglia / 80 km, 2-3 ore
    Secondo tratto: 100 miglia / 160 km, 3-4 ore

    Prima colazione in Hotel.
    In prima mattinata partenza per un’altra bella avventura: percorrere il Shafer Trail di Island in the Sky, una strada iconica, un must durante la visita ai Canyonlands, ma non per tutti (visita facoltativa, è possibile unirsi successivamente al gruppo). Il paesaggistico sentiero Shafer è stato inizialmente un percorso fatto dai popoli indigeni. Nel 1916, coloni pionieri mormoni cominciarono ad usare il sentiero per spostare il bestiame. John Sogø Shafer ampliato e migliorato il sentiero in modo che le sue pecore sono stati in grado di accedere pascoli estivi in cima. In seguito, la Shafer Trail Road è stata migliorata per i minatori che dovevano trasportare l'uranio estratto dalla Formazione Triassica Chinle. E’ ripida, piena di tornanti stretti e senza guardrail laterale. Raggiunta la cima, ad un'altitudine di circa 600 metri sopra il fiume Colorado, si viene premiati con una vista panoramica mozzafiato sulle Canyonlands, una delle più fotografate al mondo.
    Nel pomeriggio si prosegue lungo un’altra strada sterrata e ripida fino al Green River. Possibilità di fermarsi per un picnic o una nuotata.
    Pernottamento.

    10
    GIORNO 10
    20 ottobre 2022

    Natural Bridges National Monument e Moki Dugway

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 320 km, 4-5 ore

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza, verso Sud, per raggiungere il Natural Bridges National Monument. Questo canyon ospita 3 imponenti ponti di pietra. Si segue inizialmente un ripido sentiero, un po’ sdrucciolevole, che scende fino al Sipapu Bridge.
    Uno sterrato conduce alla Moqui Dugway, un’altra strada dissestata tra rossi dirupi. Si attraversa la Valley of the Gods, da molti considerata splendida quanto la Monument Valley.
    Sistemazione e pernottamento in Hotel.

    11
    GIORNO 11
    21 ottobre 2022

    Grand Canyon

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 320 km, 4-5 ore

    Prima colazione in Hotel.
    Giornata dedicata alla visita della Monument Valley. Una strada di 7 km ben battuta nel deserto porta nella valle che rappresenta oramai l’immaginario Western americano per eccellenza. Non è un caso che questa incredibile meraviglia naturale abbia fatto da cornice per moltissimi film dedicati a cowboy e Far West. Proseguimento al South Rim del Grand Canyon. Questo canyon è uno dei più grandi al mondo, 450 km di lunghezza, 16 km di larghezza e 1600 m di profondità. Il fiume ha scavato il canyon attraverso strati di arenaria rossa. I panorami dal bordo sud sono spettacolari. Pomeriggio a libera disposizione, possibilità di passare nel Grand Canyon, facendo una passeggiata lungo il bordo. La luce migliore per le fotografie è quella del tramonto.
    Sistemazione in Hotel e pernottamento.

    12
    GIORNO 12
    22 ottobre 2022

    Las Vegas

    Tempo di percorrenza: 200 miglia / 480 km, 4 ore

    Prima colazione in Hotel.
    Mattinata a libera disposizione. E’ possibile prenotare un giro panoramico in elicottero per vedere il canyon dall’alto (facoltativo, a partire a 225 Usd). Nel pomeriggio, rientro a Las Vegas lungo la mitica Route 66. Lungo il percorso sosta a Seligram per gli acquisti di souvenir dell’ultimo momento. Arrivo e consegna dell’auto a noleggio. Sistemazione in Hotel, nei pressi della Strip, illuminata dai neon e fiancheggiata da casinò hotel di lusso, è la zona più famosa di Las Vegas. Oltre alle sale per il gioco d'azzardo, i grandi complessi alberghieri ospitano una vasta gamma di negozi, ristoranti (da quelli tradizionali a quelli esclusivi) e strutture per spettacoli musicali, umoristici e circensi.
    Pernottamento.

    13
    GIORNO 13
    23 ottobre 2022

    Las Vegas

    Prima colazione in Hotel.
    Trasferimento libero (è disponibile una navetta gratuita dell’Hotel) in aeroporto o proseguimento del viaggio.

    GIORNO PRECEDENTE
    GIORNO SUCCESSIVO