Speciale Agosto - Rajasthan - Fortezze medievali e palazzi dei Maharaja - Partenza 12 Agosto

Tour di gruppo in italiano esclusivo Earth, massimo 15 partecipanti

L’India non lascia indifferenti. Chi ne coglie il richiamo e decide di intraprendere un viaggio nelle sue immense terre rimarrà stupefatto dalla cultura millenaria, dalla spiritualità intensa, dalle contraddizioni di un popolo proiettato nel futuro, ma le cui radici restano profondamente ancorate al passato. Il Rajasthan è la regione che meglio sintetizza la ricchezza e varietà culturale dell’India: un susseguirsi di campagne che sfumano nel deserto del Thar attraverso le montagne degli Aravalli, punteggiato di fortezze imponenti e di raffinati palazzi dei Maharaja. Visitare l’India con Earth significa immergersi in modo autentico nella realtà di un Paese in cui la tradizione ed il progresso, la spiritualità ed il pragmatismo, il ricco ed il povero convivono fianco a fianco: l’itinerario proposto non tocca solamente le località più classiche e conosciute, come la vibrante capitale Delhi, le maestose Jodhpur e Jaisalmer, guardiane del deserto, fino al cuore pulsante del Rajasthan, Jaipur e la monumentale Agra, sede dell’iconico Taj Mahal; ma si addentra anche in realtà meno conosciute, ma altrettanto affascinanti, quali Osian, Khimsar e Nagaur, autentici scrigni che conservano ancora l’atmosfera dei tempi antichi. Le sistemazioni alberghiere sono previste in un mix di moderni Hotel 5 stelle e di suggestive dimore storiche ed ex-residenze dei Maharaja, sapientemente ristrutturate.

Partenze di gruppo


Quote individuali di partecipazione in camera doppia

Da 10 a 15 partecipanti € 2.200,00
Suppl. camera singola € 730,00
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione) € 420,00
Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento € 98,00
Partenze da altri aeroporti Su richiesta
Quota gestione pratica € 70,00

Quote di partecipazione
Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore nel mese di Febbraio 2019.
Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro, sono intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,14 USD.

Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (economy) di Lufthansa, in partenza da Milano Malpensa.

Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.
 
Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

OPERATIVO VOLI PREVISTI
LH247        05AUG        MILANO MALPENSA / FRANCOFORTE    0910    1030       
LH760        05AUG        FRANCOFORTE / DELHI    1340    0055+1   
LH761        16AUG        DELHI / FRANCOFORTE    0250    0740       
LX1612       23AUG        ZURIGO / MILANO MALPENSA    0740    0835
       
Recesso del consumatore (Penalità)
In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito internet di Earth Cultura e Natura (www.earthviaggi.it), al consumatore che receda dal contratto prima della partenza in caso di annullamento saranno addebitate le penalità nella seguente misura:
    - penalità del 30% sino a 90 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 60% da 89 a 45 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 80% da 44 a 21 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

Le quote di partecipazione includono

  • Assistenza di qualificato personale aeroportuale alla partenza da Milano Malpensa
  • Voli di linea internazionali Lufthansa da Milano Malpensa a Delhi e ritorno via Francoforte, in classe economica
  • Volo di linea domestico Jet Airways (o similare) da Delhi a Jodhpur, in classe economica
  • Franchigia bagaglio in stiva pari ad 1 collo per persona da massimo 23 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ogni bagaglio registrato non deve superare 158 cm) e a mano pari a 1 collo per persona da massimo 8 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 55 x 40 x 23 cm) su tutti i voli internazionali Lufthansa
  • Franchigia bagaglio in stiva pari a 1 collo per persona da massimo 15 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ogni bagaglio registrato non deve superare 158 cm) e a mano pari a 1 collo da massimo 7kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 115 cm) sul volo domestico in India
  • Tutti i trasferimenti in India con veicolo privato dotato di aria condizionata e autista
  • Tutti i pernottamenti in camera doppia standard presso gli alberghi di categoria “heritage” (ex
  • residenze dei Maharaja e dimore storiche) e 5 stelle locali come sotto indicati (o similari)
  • Camera disponibile fino all’orario di partenza l’11° giorno a Delhi
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione, ad eccezione di 7 pranzi in selezionati ristoranti locali ed 1 cena in Hotel (menu fissi), come indicato in programma
  • Guida/accompagnatore locale parlante italiano in India, dal 2° all’11° giorno di viaggio
  • Trasferimenti e visite guidate compresi gli ingressi ai monumenti e alle aree archeologiche indicate in programma
  • Assicurazione “Viaggi Rischio Zero” di UnipolSai
  • Guida dell’India del Nord (una per camera) e kit da viaggio firmato Earth/Eastpak

Le quote di partecipazione non includono

  • Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
  • Early check in (prima delle ore 14) e late check out (dopo le ore 12) negli alberghi, eccetto dove specificato
  • Visto turistico obbligatorio d’ingresso in India (Usd 83,00 da richiedere e acquistare on line a questo link)
  • Pasti non indicati, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra personali e tutto quanto non specificato

1° Giorno - lunedì 12 agosto - Milano Malpensa - Francoforte - Delhi

Alle ore 6,30 ritrovo dei Signori Partecipanti ai banchi di accettazione della compagnia aerea Lufthansa, presso il terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.
Disbrigo delle formalità di check-in con assistenza di qualificato personale aeroportuale e spedizione dei bagagli direttamente fino a Delhi.
Partenza alle ore 9,10 con volo di linea Lufthansa LH247 diretto a Francoforte.
Arrivo alle ore 10,30 e proseguimento in area transiti internazionali per la coincidenza alle ore 13,40 con volo di linea Lufthansa LH760 diretto a Delhi.
Pasti a bordo.
Arrivo alle ore 00,55 (del 6 agosto) presso l'aeroporto internazionale Indira Gandhi di Delhi, disbrigo individuale delle formalità doganali, ritiro del bagaglio e incontro con la nostra organizzazione locale (riconoscibile dal cartello EARTH) per il trasferimento privato in città.
Sistemazione in Hotel e pernottamento.

2° Giorno - martedì 13 agosto - Delhi

Prima colazione in Hotel.
Giornata interamente dedicata alla visita della capitale indiana, Delhi, metropoli di oltre 15 milioni di abitanti che diventano quasi 20 milioni se si considerano anche i quartieri satellite delle sue periferie. Nonostante il traffico intenso e l’infinita umanità che a tutte le ore sciama tra le sue arterie a più corsie e percorre le sue tipiche sopraelevate, Delhi è una città molto vivibile, disseminata di parchi verdi, ricca di fascino, storia e spiritualità. Qui convivono i monumenti austeri dell’amministrazione statale, in stile britannico ed i palazzi iper-moderni della finanza e della tecnologia, emblemi di una nuova India dinamica proiettata nel futuro e nel benessere economico. Qui convivono i simboli delle diverse religiosità su cui si fonda la società indiana, da quella islamica a quella sikh passando per la dominante componente induista.
Si comincia con Old Delhi, intricato dedalo di viuzze che sfocia di fronte alla Jama Masijd, la moschea più grande dell’India in grado di ospitare fino a 20.000 fedeli.
Proseguimento con la visita al memoriale Raj Ghat dedicato al Mahatma Gandhi e situato in un tranquillo giardino presso il fiume Yamuna, una sorta di oasi pacifica nel caos della metropoli: non è possibile comprendere l’India contemporanea senza riconoscere il ruolo fondamentale del suo padre fondatore.
Sosta al tempio sikh Gurudwara Bangla Sahib, al quale si accede a piedi nudi e con il capo coperto da un fazzoletto arancione in segno di rispetto: qui le cerimonie religiose e le preghiere si svolgono di continuo in una suggestiva armonia di canti, barbe lunghe e turbanti colorati.
Trasferimento poi in ristorante locale per il pranzo.
Nel pomeriggio, tappa ad un altro celebre monumento funerario, il Mausoleo di Humayun, primo esempio di architettura Moghul in India risalente al XVI secolo, modello sul quale fu costruito quasi un secolo dopo il Taj Mahal di Agra.
Prima di rientrare in Hotel, sosta in uno dei siti più particolari e meno frequentati dal turismo di massa: Agrasen Ki baoli è un tipico pozzo a gradini indiano situato nel cuore della capitale, a pochi passi da Connaught Place, risalente al XIV secolo.
Serata a disposizione per la cena libera e per una passeggiata facoltativa in Connaught Place, la piazza commerciale più famosa di Delhi, ricca di negozi, ristoranti, alberghi e palazzi in stile georgiano.
Pernottamento in Hotel.

3° Giorno - mercoledì 14 agosto - Delhi - Jodhpur

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo domestico per Jodhpur (il biglietto aereo verrà consegnato dalla guida in loco).
Arrivo dopo circa un’ora e mezza all’aeroporto di Jodhpur, ritiro del bagaglio e trasferimento privato a circa 40 km dalla città, presso il villaggio di Rohet, in un ambiente bucolico nella campagna rajasthana.
Sistemazione nelle camere assegnate e resto del pomeriggio dedicato ad un safari in 4 x 4 per visitare un villaggio della comunità Bishnoi, etnia che da oltre 500 anni abita queste terre ai margini del deserto, a stretto contatto con la natura. Si potrà ammirare il profondo legame che unisce la popolazione Bishnoi con gli animali della zona, in particolare con l’antilope cervicapra, esemplare tra i più belli e rari di tutta l’India.
Al termine, rientro in Hotel e cena libera.
Pernottamento in Hotel.

4° Giorno - giovedì 15 agosto - Jodhpur

Prima colazione in Hotel.
Jodhpur si trova al crocevia tra le due più importanti vie carovaniere del Rajasthan: quella del deserto che prosegue verso Jaisalmer ed il Pakistan e quella del mare che scende verso il Gujarat; questa posizione strategica ha fatto sì che i mercanti Marwar accumulassero nei secoli infinite fortune al passaggio delle carovane dei dromedari cariche di spezie, oppio, zanne d’elefante, cotone, seta, legno di sandalo.
Al mattino, trasferimento in città e visita dell'antica capitale del regno di Rathor, con il mausoleo Jasvant Thada, costruito in marmo bianco ed il palazzo-fortezza di Meherangarh (XV secolo). Salendo la rocca di Jodhpur verso la fortezza si incontra il monumento funerario Jasvant Thada, edificato dalla moglie del maharaja Jasvant Singh II nel 1895 in memoria devota del defunto marito.
La maestosità del Meherangarh Fort si staglia a 120 metri d’altezza sulla rocca che domina la città e che permette una vista panoramica totale sulle pianure circostanti; le mura del forte impressionano per le sue misure, fino a 36 metri di altezza e fino a 21 metri di larghezza.
Al suo interno si susseguono porte, archi, cortili, palazzi con le finestre traforate.
Scendendo dal forte ci si perde tra le case dipinte di blu e turchese, colori che un tempo identificavano le case dei brahmini e che servivano (e tuttora servono) a tenere lontani moscerini ed insetti. Si giunge nel centro storico che si estende a partire dalla Clock Tower, prosegue per Nai Sarak Street e culmina nel Sardar Market, il mercato delle spezie, della frutta e delle granaglie. Intorno alla Torre dell’Orologio si trovano diverse bancarelle che vendono colorate stoffe, splendidi vestiti da donna, braccialetti scintillanti, foglie di tabacco e spezie, ferramenta e bigiotteria.
Pranzo in ristorante locale durante la giornata di visite.
Rientro in Hotel a Rohet, cena libera e pernottamento.

5° Giorno - venerdì 16 agosto - Jodhpur - Jaisalmer

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Jaisalmer (circa 320 km), soprannominata la “Città d’Oro” per via delle sue costruzioni in arenaria gialla che si estendono su una rocca di sabbia e roccia dove è ospitato il suo scenografico forte. Data la sua posizione strategica ai margini del deserto e sull’antica via carovaniera che conduce a Delhi, Jaisalmer fu teatro di numerosi scontri e battaglie per il suo controllo. Pranzo libero in corso di trasferimento.
Arrivo nel pomeriggio e sistemazione in Hotel ad una dozzina di chilometri dal forte, in un ambiente unico che ricorda un’oasi con giardini ed un laghetto.
Dopo un adeguato riposo, escursione a dorso di cammello nel deserto che, nella zona di Khuri, assume le fattezze di un grande mare di sabbia le cui dune vengono modellate dall’azione del vento. Suggestivo aperitivo sulle dune mentre il sole abbandona l’orizzonte.
Rientro in Hotel, cena libera e pernottamento.

6° Giorno - sabato 17 agosto - Jaisalmer

Prima colazione in Hotel.
Giornata dedicata alla visita della città di Jaisalmer, seducente avamposto nel deserto che sembra uscito da un racconto delle Mille e una notte, con i suoi bastioni di pietra che cingono il forte medievale, Jaisalmer è soprannominata la “città d’oro” per il colore di cui si tinge alla luce del tramonto.
La visione della massiccia fortezza, che si staglia contro la sabbia protendendosi verso il cielo è indimenticabile e l’aura magica che la circonda non diminuisce quando se ne varcano le mura per addentrarsi nel labirinto dei vicoli e dei bazar cittadini. L’età gloriosa della città risale all’epoca in cui numerose carovane attraversavano il deserto e facevano tappa nei suoi caravanserragli e nelle sue haveli (case dei mercanti).
La vera anima della città è il Forte (risalente al XIII secolo, il più antico del Rajasthan) il cui perimetro è scandito da 99 bastioni. Un vero e proprio museo vivente, all’interno del quale vive un quarto degli abitanti della città. Nei suoi vicoli si incontrano numerose haveli, splendide residenze in arenaria gialla fatte costruire dai ricchi mercanti della città, le cui scenografiche facciate sono decorate da filigranati intagli e raffinate sculture.
Pregevolissimi anche i templi jainisti di Rishabdeva e Sambhavnath, luoghi di culto di un’antichissima e prospera comunità religiosa, incastonati fra botteghe e bancarelle sommerse da stoffe ornate di ricami e specchietti caleidoscopici.
Pranzo in ristorante locale.
Trasferimento ai Chatri dei brahmini, situati su una collina rocciosa da cui si gode di una spettacolare vista sul Forte: qui, nei cenotafi, venivano cremati i sacerdoti e qui ogni sera va in scena lo spettacolo del tramonto che fa mutare il colore dei bastioni di Jaisalmer sfumando la luce dorata che l’ha resa popolare.
Rientro in Hotel a Jaisalmer, cena libera e pernottamento.

7° Giorno - domenica 18 agosto - Jaisalmer - Osian - Khimsar

Prima colazione in Hotel.
Partenza in direzione est alla volta di Osian (circa 250 km), una cittadina caratterizzata da 18 templi induisti e jainisti, edificati tra l’VIII e il XII secolo, decorati con sculture mitologiche.
Il tempio più meritevole è quello di Sachiya Mata, dedicato a Harihara, una particolare divinità che unisce Vishnu e Shiva nella stessa manifestazione, ma di particolare interesse sono anche il tempio del sole (Surya Temple) ed il tempio jainista dedicato a Mahavira, di impareggiabile raffinatezza.
Pranzo in ristorante locale e, al termine, escursione in 4 x 4 attraverso l’oasi del villaggio di Khetsar per ammirare la varietà di animali che abita questa area, considerata la porta di ingresso del deserto. Lungo il percorso si incontreranno le capanne dei pastori Bishnoi ed i loro laboratori di artigianato, vasellame e tessitura.
Proseguimento per altri 70 km circa e arrivo in Hotel a Khimsar, un’affascinante struttura risalente al 1523 dalla tipica architettura fortificata del deserto.
Cena libera e pernottamento in Hotel.

8° Giorno - lunedì 19 agosto - Khimsar - Nagaur - Jaipur

Prima colazione in Hotel.
Partenza in direzione di Jaipur (circa 280 km) con sosta lungo il percorso presso l’affascinante Nagaur, il cui centro di interesse è rappresentato dal Forte di Ahhichatracharh: costruito nel XIII secolo, ospita templi, giardini in stile moghul, edifici e palazzi che riportano indietro il tempo a quando in questa zona si scontravano in cruente battaglie gli imperatori islamici ed i maharaja locali difensori dell’induismo.
Pranzo in ristorante locale.
Proseguimento verso Jaipur con arrivo nel pomeriggio in Hotel.
La capitale del Rajasthan è chiamata “città rosa” perché nel 1876 il maharaja Ram Singh fece dipingere la città vecchia di tale colore, da sempre associato all’ospitalità, per accogliere il principe di Galles (e futuro re Edoardo VII), inaugurando così una tradizione che dura ancora oggi.
Jaipur presenta forti contrasti e un traffico caotico, ma colorito: carri carichi di frutta trainati da cammelli si fanno strada nelle vie ingombre di automobili, risciò, biciclette, motorini e pedoni che cercano di destreggiarsi come possono.
Passeggiata tra le vie degli animati bazar dove dominano i colori forti, da quelli dei sari a quelli delle mille merci in vendita. L’atmosfera è particolarmente suggestiva la sera, quando i palazzi tinteggiati di rosa e ocra riflettono magicamente la luce del tramonto.
Cena libera e pernottamento in Hotel.

9° Giorno - martedì 20 agosto - Jaipur

Prima colazione in Hotel.
Al mattino escursione ad Amber per la visita del Forte di Man Singh, splendido esempio di architettura rajput. Il forte, costruito in posizione dominante sulla cima di una collina, un tempo residenza dei Maharaja di Jaipur, offre una bellissima vista sul lago sottostante. Per raggiungerlo si può salire, come vuole la tradizione, a dorso di elefante bardato a festa (soggetto a disponibilità).
Poco distante dal Forte di Amber, visita al Panna Meena Ka Kund, pozzo a gradini utilizzato come fonte primaria di acqua potabile, soprattutto in assenza di piogge. È un pozzetto a otto piani ed è stato progettato in modo tale da poter raggiungere l'acqua a qualsiasi livello usando una scalinata.
A seguire, visita al Jaigarh Fort, poco più in alto del forte di Amber, ospita il cannone su ruote più grande al mondo. Da qui si gode una vista spettacolare sul forte di Amber, sulle mura a protezione del forte e sulla città rosa.
Pranzo nel ristorante di un tradizionale haveli.
Visita in seguito al Palazzo del Maharaja, complesso di edifici principeschi che includono gli appartamenti privati del Maharaja ancora in uso per ricevere tuttora le personalità e i capi di stato del mondo, il Museo, ricco di tappeti e miniature unici al mondo, e l’Armeria, in una armonica e suggestiva fusione di stile moghul e rajasthano.
Adiacente al palazzo è l'Osservatorio astronomico di Jai Singh, il settecentesco Maharaja appassionato cultore di astronomia. Il Jantar Mantar di Jaipur è il più completo tra tutti quelli edificati in India, include sofisticati strumenti per il calcolo delle eclissi e per la rilevazione della posizione delle stelle e degli astri, apparecchiature per il calcolo degli ascendenti e dell’ora di tutto il mondo. La grande meridiana alta 27 metri si trova al centro dell’osservatorio ed è in grado di calcolare il tempo fino a 2 secondi di precisione!
Non mancherà una sosta al Palazzo dei Venti, Hawa Mahal (XIX secolo), dalla famosa facciata dalle finestre traforate, dove le principesse rajput godevano il fresco durante la caldissima estate indiana, osservando senza essere viste la vita cittadina da dietro le quinte traforate dell’edificio.
Rientro in Hotel, cena libera e pernottamento.

10° Giorno - mercoledì 21 agosto - Jaipur - Abhaneri - Fatehpur Sikri - Agra

Al mattino, visita al mercato del latte (Doodh-Mandi) e al vivace e profumato mercato dei fiori, dove ogni giorno agricoltori e coltivatori vendono sacchi e saree pieni di calendule, rose e crisantemi, raccolti nella notte. Dopo una passeggiata nell’adiacente mercato della frutta e della verdura, rientro in Hotel per la prima colazione.
Poi, partenza in direzione di Agra (circa 260 km) con soste lungo il percorso il pranzo libero in ristorante locale e per visitare due interessanti località: la prima è Abhaneri, celebre per il suo pozzo formato da ben 3500 gradini ed oltre 13 piani che consentono di raggiungere l’acqua nel bacino situato a 100 metri sotto il livello del terreno; la seconda sosta è prevista presso la cittadella abbandonata di Fatehpur Sikri, città in arenaria rossa fatta costruire tra il 1571 e il 1585 dall’Imperatore Akbar e abbandonata dopo soli dodici anni. La cittadella conserva il fascino dell’atmosfera medievale che la caratterizzava al tempo di Akbar, il più illuminato tra tutti gli imperatori Moghul.
Arrivo nel tardo pomeriggio ad Agra e sistemazione in Hotel.
Cena in Hotel e pernottamento.

11° Giorno - giovedì 22 agosto - Agra - Delhi

All’alba, visita al maestoso Taj Mahal, simbolo principale dell’architettura Moghul e dell’India, costruito a partire dal 1632 dall’imperatore Moghul Shah Jahan in marmo bianco e pietre semipreziose.
Situato all’estremità di un bellissimo giardino chahar bagh, ovvero diviso in quattro zone come vuole la tradizione islamica, il Taj Mahal svetta sulle rive della Yamuna in tutta la sua maestosità con i quattro minareti ai lati della piattaforma di marmo bianco.
Il giardino adorno di vasche, fontane aiuole e piante, è attraversato da canali.
Rientro in Hotel per la prima colazione.
Proseguimento poi verso il Forte Rosso, Lal Qila, una delle meraviglie dell’arte Moghul edificato da Akbar “il grande” a partire dal 1565.
A un chilometro e mezzo dal Taj Mahal, sulle rive del fiume, sorge il complesso di palazzi e giardini reali che ospitò per molti anni i sovrani Moghul.
La cittadella fu edificata da Akbar a partire dal 1565 sulle fondamenta del vecchio forte della dinastia Lodi e fu ampliata e modificata dai suoi successori. Il perimetro a doppia fortificazione ha mura alte fino a 20 metri, misura due chilometri e mezzo e include un fossato largo 10 metri alimentato dalle acque della Yamuna.
Sosta presso il mausoleo Itimad ud Dhaula, che sorge sulla riva opposta dello Yamuna. Noto anche come "piccolo Taj" per numerosi elementi architettonici e decorativi che anticipano quelli del più celebre Taj Mahal, anche questo mausoleo si eleva su un alto e largo basamento in mezzo a giardini, con una sala centrale circondata da altre otto sale con quattro torri a forma di chiosco agli angoli.
Al termine delle visite, pranzo in ristorante locale e partenza per Delhi (circa 240 km).
Arrivo in serata e sistemazione in Hotel nei pressi dell’aeroporto (camera in day use).
Tempo a disposizione per rinfrescarsi, cambiarsi e per la cena libera nel ristorante dell’albergo.
In tarda serata, trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza dopo mezzanotte del volo di rientro in Italia.

12° Giorno - venerdì 23 agosto - Delhi - Zurigo - Milano Malpensa

Partenza alle ore 1,15 con volo di linea Swiss LX147 diretto a Zurigo.
Pernottamento a bordo.
Arrivo alle ore 6,20 del mattino e proseguimento in area transiti internazionali per la coincidenza alle ore 7,40 con volo Swiss LX1612 diretto a Milano Malpensa.
Arrivo al terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa previsto alle ore 8,35.

Hotel previsti o similari

Stelle : -
Khimsar Welcomhotel Khimsar Fort & Dunes
Delhi The Lalit
Stelle :
Rohet Rohet Garh
Delhi Novotel Aerocity
Stelle :
Agra The Trident Hotel
Jaipur Taj Jai Mahal Palace
Jaisalmer Suryagarh





Il lassi indiano di Jaipur Il lassi indiano di Jaipur

Jaipur è una tappa immancabile in qualsiasi itinerario di viaggio in India, il capoluogo del Rajasthan offre infatti al visitatore un’ampia varietà di monumenti e attrazioni, tutti di grande interesse: dall’iconico Palazzo dei Venti “Hawa Mahal” agli edifici del centro […]

The post Il lassi indiano di Jaipur appeared first on Be Earth.



Gurgaon, la nuovissima Delhi Gurgaon, la nuovissima Delhi

Una delle caratteristiche salienti dell’India è la sua capacità di inglobare tratti totalmente diversi tra loro, può tranquillamente essere definita come la terra dei grandi contrasti. Qualsiasi aspetto della società indiana si voglia prendere in considerazione, non è difficile trovare […]

The post Gurgaon, la nuovissima Delhi appeared first on Be Earth.




Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

Speciale Agosto - Rajasthan - Fortezze medievali e palazzi dei Maharaja - Partenza 12 Agosto

 







Aiutaci a migliorare