Speciale Agosto - Singapore e Myanmar - Partenza 4 Agosto

Le due anime del Sud Est Asiatico: dai grattacieli di Singapore al festival dei “Nats” birmani. Tour di gruppo in italiano esclusivo Earth, massimo 15 partecipanti

Singapore rappresenta il volto futuristico e opulento del Sud Est Asiatico, proiettato nella modernità alla velocità della luce. Le vicende storiche, antiche e recenti, che il Myanmar ha attraversato l’hanno reso invece una zona di mondo ancora poco esplorata, un diamante quasi sconosciuto incastonato fra Cina, Laos, Tailandia, Bangladesh e India. Il Myanmar (più conosciuto come Birmania) si estende dal mare delle Andamane fino alle catene innevate dell’Himalaya ed è caratterizzato da un clima tropicale caldo-umido che lo ricopre di vegetazione lussureggiante, soprattutto in estate. Qui vive un popolo costituito da ben 135 diversi gruppi etnici che parlano ciascuno una propria lingua e praticano religioni diverse (buddismo, induismo, islam, cristianesimo e animismo). Il viaggio proposto fornisce innanzitutto un assaggio della realtà di Singapore, con i suoi grattacieli immensi e la sua architettura moderna. Prosegue poi in Myanmar ed entra in contatto con la sua antica cultura, non solo visitandone le splendide pagode ed i templi di epoche diverse, ma anche calandosi nel quotidiano di un popolo sorridente e cordiale, che ha mantenuto uno stile di vita risalente a tempi lontani, sempre a stretto contatto con la natura ed i suoi ritmi armoniosi. La partenza di agosto permette inoltre di assistere al sorprendente festival degli spiriti “nat”, dove tradizione spirituale e folclore, orgoglio e identità si incontrano per creare un’indimenticabile atmosfera gioiosa.

Quote individuali di partecipazione in camera doppia

Da 10 a 15 partecipanti € 2.900,00
Suppl. camera singola € 580,00
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione) € 410,00
Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento € 98,00
Partenze da altri aeroporti Su richiesta
Quota gestione pratica € 70,00

Quote di partecipazione
Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore nel mese di Febbraio 2019.

Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro, sono intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,15 USD.

Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (economy) di Singapore Airlines, in partenza da Milano Malpensa.
 
Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.
 
Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

OPERATIVO VOLI PREVISTO (suscettibile di variazione)
SQ355   04AUG    MILANO MALPENSA - SINGAPORE    13.00    07.00+1    
MI518    06AUG    SINGAPORE - YANGON    15.15    16.40
MI519    15AUG    YANGON - SINGAPORE    17.35    22.10    
SQ356   15AUG    SINGAPORE - MILANO MALPENSA    23.30    06.10+1

NOTE IMPORTANTI
Gli hotel menzionati sono indicativi della categoria alberghiera, ma possono variare in funzione della dimensione del gruppo e della data di raggiungimento del minimo richiesto di partecipanti. Le adesioni a questo viaggio sono a conferma immediata fino al 3 maggio 2019. Dopo tale data i servizi andranno su richiesta e non sarà garantita la tariffa aerea e la disponibilità. Le adesioni verranno in ogni caso chiuse il 5 luglio 2019.

Recesso del consumatore (Penalità)
In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito internet di Earth Cultura e Natura (www.earthviaggi.it), al consumatore che receda dal contratto prima della partenza in caso di annullamento saranno addebitate le penalità nella seguente misura:
    - penalità del 30% sino a 90 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 60% da 89 a 45 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 80% da 44 a 21 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

Le quote di partecipazione includono

  • Assistenza di qualificato personale aeroportuale alla partenza da Milano Malpensa
  • Voli di linea internazionali Singapore Airlines/Silkair da Milano Malpensa a Singapore, da Singapore a Yangon e ritorno, in classe economica
  • Voli di linea privata nazionali da Yangon a Bagan, da Mandalay a Heho e da Heho a Yangon, in classe economica
  • Franchigia bagaglio in stiva pari a massimo 30 kg per persona e a mano pari a 1 collo da massimo 7 kg per persona (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 115 cm) su tutti i voli internazionali Singapore Airlines/Silkair
  • Franchigia bagaglio in stiva pari a 1 collo da massimo 20 kg per persona e a mano pari a 1 collo da massimo 7kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 115 cm) sui voli nazionali
  • Tutti i trasferimenti a Singapore con veicolo privato dotato di aria condizionata e autista
  • Tutti i trasferimenti in Myanmar con veicolo privato dotato di aria condizionata e autista
  • Tutte le navigazioni indicate in programma con imbarcazioni turistiche locali
  • 1 pernottamento in camera doppia standard presso Hotel di categoria 4 stelle a Singapore, come sotto indicato (o similare)
  • 9 pernottamenti in camera doppia standard presso Hotel di categoria 5 e 4 stelle locali come sotto indicati (o similari; 3 stelle a Monywar)
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione a Singapore, incluso un pranzo in ristorante locale il 2° giorno (menu fisso)
  • Trattamento di pensione completa in Myanmar, dalla cena del 3° giorno al pranzo del 12° giorno (menu fissi)
  • Guida locale parlante italiano durante le visite di Singapore
  • Guida/accompagnatore locale parlante italiano in Myanmar, cioè dal 3° al 12° giorno
  • Trasferimenti e visite guidate compresi gli ingressi ai monumenti e alle aree archeologiche indicate in programma
  • Assicurazione “Viaggi Rischio Zero” di UnipolSai
  • Guida dell’Indocina (una per camera) e kit da viaggio firmato Earth/Eastpak

Le quote di partecipazione non includono

  • Visto turistico birmano (obbligatorio, da acquistare in anticipo online, vedere istruzioni sotto indicate)
  • Pasti a Singapore, eccetto un pranzo ed una prima colazione
  • Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
  • Early check in (prima delle ore 14) e late check out (dopo le ore 12) negli alberghi
  • Pasti non indicati, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra personali e tutto quanto non specificato.

1° Giorno - domenica 04 agosto - Milano Malpensa - Singapore

Alle ore 10,00 ritrovo dei Signori Partecipanti ai banchi di accettazione della compagnia aerea Singapore Airlines, presso il terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.
Disbrigo delle formalità di check-in con l’assistenza di qualificato personale aeroportuale e spedizione dei bagagli direttamente fino a Yangon.
Partenza alle ore 13,00 con volo di linea Singapore Airlines SQ355 diretto a Singapore.
Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno - lunedì 05 agosto - Arrivo a Singapore

Alle ore 07,00 del mattino arrivo all’aeroporto Changi di Singapore ed incontro con la guida parlante italiano fuori dagli arrivi internazionali (con cartello identificativo GRUPPO EARTH).
Trasferimento a downtown e inizio della visita guidata dell’incredibile città-Stato di Singapore.
Si comincia con un giro panoramico del Civic District passando per il grande giardino Padang, il Cricket Club, la storica Parliament House, la Corte Suprema e la National Gallery.
Proseguimento fino alla Marina Bay e sosta presso il Merlion, un'icona nazionale che rappresenta l'umile origine di Singapore come villaggio di pescatori.
Proseguimento in barca lungo il fiume di Singapore: la breve crociera consentirà di ammirare dall’acqua l’incredibile contrasto tra le forme architettoniche tradizionali dei palazzi coloniali ed il design moderno dei grattacieli più futuristici dell’Asia.
Passeggiata poi nel giardino delle orchidee situato all'interno dei Singapore Botanic Gardens, il "polmone verde" della città dove si ammira l'ampia e colorata varietà di orchidee in mostra. 
Cacofonia di clacson, campanelli di bicicletta e vociare di gente: Little India è uno dei quartieri più vivaci e culturalmente autentici di Singapore, in cui è piacevole immergersi tra suoni e odori immaginando di essere davvero in India.
Pranzo in ristorante locale a base di ravioli al vapore, deliziosa specialità del posto.
Al termine, trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere assegnate.
Tempo a disposizione in Hotel per riposare e rinfrescarsi, magari con un bagno in piscina.
Nel tardo pomeriggio, incontro con la guida e proseguimento dell’esplorazione della città con la visita ad una delle attrazioni per cui quest’angolo di mondo è famosa: Gardens by the Bay.
I “giardini sulla baia” consistono in un grande parco verde di oltre 100 ettari caratterizzato da riproduzioni di alti alberi illuminati che lo rendono non solo un gradevole giardino botanico, ma anche una futuristica opera architettonica.
La visita include il Flower Dome, un’ampia serra in vetro climatizzata che ospita piante mediterranee e semi-tropicali e la Cloud Forest, un’altra serra leggermente più piccola sovrastata da un giardino verticale di 35 metri, che ospita piante tipiche della foresta pluviale.
Prima di rientrare in Hotel si assiste allo spettacolo di suoni e luci Garden Rhapsody.
Cena libera e pernottamento in Hotel.

3° Giorno - martedì 06 agosto - Singapore - Yangon

Prima colazione in Hotel.
Conclusione della visita di Singapore con l’esplorazione al quartiere storico di Chinatown, una miscela di vecchio e nuovo, nelle cui strade si alternano antiche farmacie tradizionali e moderni alberghi alla moda; è piacevole passeggiare tra le bancarelle del mercato, brulicanti di umanità che effettua i propri acquisti di prodotti alimentari e oggetti vari.
E’ prevista anche una sosta al Tempio Thian Hock Keng dedicato a Buddha, in cui è conservata quella che si ritiene essere una sua preziosa reliquia: un dente!
A Chinatown si avrà la possibilità di consumare il pranzo libero.
Al termine del tour panoramico di Singapore, rientro in aeroporto in tempo utile per la partenza alle ore 15,15 con il volo di linea Silkair MI518 (compagnia aerea di proprietà di Singapore Airlines e operante in ambito regionale) diretto a Yangon.
Arrivo alle ore 16,40 presso l'aeroporto internazionale Mingaladon di Yangon, disbrigo delle formalità doganali, ritiro del bagaglio e incontro con la nostra organizzazione fuori dagli arrivi internazionali (con cartello identificativo GRUPPO EARTH).
Trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere assegnate.
Cena in Hotel e pernottamento.

4° Giorno - mercoledì 07 agosto - Yangon - Bagan

Al mattino presto, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea privata per Bagan.
Arrivo e giornata dedicata alla visita di Bagan, tra i siti archeologici più significativi del Sud-Est asiatico e del mondo: nel 2002 le è stato conferito lo status di Patrimonio dell'Umanità.
Verso la metà dell'XI secolo Bagan, sotto il re Anawrahta (1044-1077), conobbe la sua età dell'oro: il re divenne un convinto sostenitore delle idee e delle pratiche buddiste della disciplina Theravada e diede inizio ad un programma di grandi costruzioni a sostegno della nuova religione. Dal regno di Anawrahta, fino alla conquista da parte delle forze di Kublai Khan nel 1287, la zona di Bagan è stata il centro vibrante di una frenetica architettura religiosa.
Nella piana di Bagan ci sono oltre duemila monumenti ancora integri e rimane un numero uguale di rovine: terremoti, inondazioni e varie invasioni hanno distrutto infatti molti templi e stupa.
Due principali tipi di strutture architettoniche storiche si trovano infatti nella zona di Bagan. La pagoda, o stupa (in birmano Zedi) è uno dei principali monumenti buddisti: originariamente era un semplice cumulo di pietre, poi è diventato un monumento funebre ed infine ha acquisito importanza assoluta come scrigno contenente le reliquie del Buddha. L'altra è il tempio, o pahto, che può assumere una varietà di forme, ma che originariamente si ispiravano alle grotte scavate dai buddisti nella roccia in India; si tratta di edifici più grandi delle pagode, spesso su vari livelli, luoghi di culto che comprendevano corridoi riccamente affrescati con immagini sacre e statue.
Dopo una sosta al colorato mercato di Nyaung-oo, inizio della visita alla piana archeologica con sosta, tra le altre, alla pagoda Shwezigon, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo di tutte le altre pagode in Birmania.
Visita al tempio di Ananda, al particolare tempio Manuha e ad altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici della località.
Tappa alla fabbrica artigianale della lacca, arte tipica di Bagan e conclusione della giornata con un indimenticabile tramonto panoramico con aperitivo sul fiume Ayeyarwady.
Sistemazione in Hotel.
Pensione completa con pranzo in ristorante locale e cena in Hotel.
Pernottamento.

5° Giorno - giovedì 08 agosto - Bagan

Prima colazione in Hotel.
Proseguimento della visita a Bagan.
Il giro comprenderà il tempio di Thatbyinnyu, che deriva il suo nome da uno degli attributi del Buddha, “onnisciente”: innalzato a metà del XII secolo da Alaungsithu raggiunge i sessanta metri di altezza ed è uno degli edifici più elevati della piana.
Si dice che la piccola pagoda adiacente, Tally, sia stata costruita mettendo da parte un mattone per ogni diecimila usati nella costruzione di Thatbyinnyu.
Visita poi al tempio Dhammayangyi, il santuario più imponente di Bagan e alle pagode situate nel villaggio di Minnanthu: oltre a vantare importanti affreschi, meritano una sosta anche per l’ambiente rurale e sereno in cui sono immerse.
Pensione completa con pranzo e cena in ristorante locale.
Pernottamento in Hotel.

6° Giorno - venerdì 09 agosto - Bagan - Monywar

Prima colazione in Hotel.
Al mattino, trasferimento via strada fino alla località di Monywar, interessante ma spesso ignorata cittadina della Birmania centrale.
Arrivo e sistemazione in Hotel.
Assieme al vicino Shwe Ba Taung, il santuario di Po Win Taung è costituito da 947 grotte scavate in colline di pietra arenaria. Nella penombra delle cavità, che contrasta con la luce intensa di un insolito scenario birmano fatto di rocce e cactus, si ergono oltre quattromila statue del Buddha, rappresentato nelle varie posizioni canoniche. Anche chi non conosce i dettagli della dottrina buddista non rimarrà indifferente di fronte alla maestria degli scultori di Po Win Taung. Molte delle grotte sono degli autentici capolavori, con accessi scolpiti che imitano architetture in legno o con particolari effetti visivi come quello della Grotta del Labirinto, una cavità scavata all’interno di una parete rocciosa spessa una trentina di metri: i due ingressi, sui due lati della parete, sono invisibili ed il visitatore, una volta entrato, si sente davvero perso in un labirinto senza uscita costellato d’immagini del Buddha. Uno spettacolo veramente affascinante e mistico.
Pensione completa con pranzo in ristorante locale e cena in Hotel.
Pernottamento.

7° Giorno - sabato 10 agosto - Monywar - Mandalay

Prima colazione in Hotel.
Al mattino, visita ad altri due luoghi che rendono la piccola cittadina di Monywar molto interessante: innanzitutto, la pagoda di Thambodday con le sue migliaia di immagini di Buddha splendidamente colorate e le sue due enormi statue di elefanti bianchi a guardia; e poi il Bodhi Tataung, cioè due enormi statue di Buddha, una in piedi di 116 metri (circa come il grattacielo Breda di Milano, la seconda statua più alta del mondo !!) e un’altra reclinata di ben 95 metri.
Al termine proseguimento via strada in direzione di Mandalay, con arrivo nel tardo pomeriggio.
Sistemazione in Hotel nelle camere assegnate.
Pensione completa con pranzo in ristorante locale e cena in Hotel.
Pernottamento.

8° Giorno - domenica 11 agosto - Mandalay: il festival dei Nats a Taung Byone

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento via strada a Taung Byone, un piccolo villaggio nei dintorni di Mandalay che diventa molto frequentato ad agosto, quando migliaia di persone lo raggiungono da tutto il Paese per partecipare al più celebre festival dei nats della Birmania.
Prima che il buddismo si diffondesse dall’India al Sud Est Asiatico, gli abitanti delle foreste birmane erano animisti: è facile intuire come un popolo semplice, dedito all’agricoltura e all’allevamento, suddiviso in numerosi gruppi etnici e tribali, avesse sviluppato un insieme di credenze strettamente legate ai fenomeni naturali, agli spiriti buoni contrapposti a quelli cattivi, ai fantasmi, ad entità spirituali che appunto “animano” la natura, sia vivente che inorganica.
Il buddismo inglobò questo insieme di credenze senza soffocare i culti ancestrali preesistenti e ancora oggi la gran parte della popolazione del Sud Est Asiatico è buddista e pratica il culto così come l’ha imparato, per tradizione, senza conoscerne il significato profondo, ma anzi infarcendolo di superstizione. In Birmania questi spiriti soprannaturali sono detti nats, in un passato lontano erano persone reali virtuose, poi morte violentemente e tuttora vengono celebrati una volta all’anno nel corso di una grande festa popolare che si svolge durante la stagione delle piogge per ingraziarseli o ringraziarli.
I nats sono molto amati e rispettati dalla popolazione birmana, che crede possano realizzare i desideri e portare ricchezza e successo ai loro fedeli, proteggendoli dalle malattie e dai pericoli.
Quando i desideri espressi vengono esauditi, è tradizione (e dovere) che i fedeli tornino l’anno successivo a Taung Byone per offrire doni e fiori profumati, in segno di ringraziamento.
Rituali di offerta, processioni, canti, balli: l’atmosfera del festival è gioiosa, la tradizione incontra il folclore, i numerosi “medium”, conosciuti come nat kadaws e spesso omosessuali o transessuali, si vestono con abiti sgargianti e guidano le celebrazioni dei pellegrini mettendoli in contatto con i nats. Rientro infine in Hotel a Mandalay.
Pensione completa con pranzo in ristorante locale e cena in Hotel.
Pernottamento.

9° Giorno - lunedì 12 agosto - Mandalay: Amarapura e Mingun

Prima colazione in Hotel.
Visita dell'affascinante Amarapura, antica capitale, con il monastero Mahagandayon dove si assiste al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui è possibile passeggiare.
Sosta ad un punto panoramico per ammirare il magnifico panorama delle colline di Sagaing costellate di templi e pagode. Tra queste spicca la Kaunghmudaw Paya, dalla imponente cupola a forma “di uovo”, risalente al 1636.
Proseguimento per il quartiere dove gli artigiani lavorano il marmo e visita all'importante pagoda Mahamuni con la grande statua del Buddha seduto proveniente dall'Arakhan, ricoperta di foglie d'oro votive.
Nel pomeriggio trasferimento al molo fluviale per l’inizio di un’escursione con imbarcazione locale fino a Mingun, antica città reale.
Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale.
Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo dal peso di 90 tonnellate e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici.
Infine, rientro a Mandalay sempre via fiume.
Pensione completa con pranzo e cena in ristorante locale.
Pernottamento in Hotel.

10° Giorno - martedì 13 agosto - Mandalay - Heho - Lago Inle

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea privata per Heho.
Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso un gradevole percorso panoramico: siamo nello stato Shan, ai confini con la Tailandia, detto anche “la Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani.
Il Lago Inle rappresenta un eco-sistema unico al mondo, grazie alle sue peculiarità naturali e alle antiche tradizioni dei suoi abitanti.
In questa zona, vivono numerose etnie: Intha, Shan, Pao e Taungyo, che traggono tutto il loro sostentamento dal grande specchio d’acqua.
Lungo circa venti chilometri e largo al massimo dieci, presenta una profondità massima di tre metri che consente ai pescatori Intha di catturare varie specie ittiche autoctone tramite particolari nasse coniche che immergono in acqua dall’alto.
Per manovrare agilmente la propria lancia sulla superficie dell’acqua, spesso coperta da vegetazione, senza distogliere le mani dalla nassa, gli Intha hanno perfezionato un particolarissimo modo di remare con una sola gamba.
Imbarco su motolancia e resto della giornata dedicata alla visita del lago: si potranno ammirare le case in legno costruite sull’acqua come palafitte dai “Figli dell’Acqua” e i loro giardini ed orti galleggianti assemblati con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù.
Sosta al monastero Nga Pha Kyaung, famoso un tempo per i gatti addestrati dai monaci e alla grande pagoda Phaung Daw U Kyaung, la più importante dello Stato Shan.
Pensione completa con pranzo in ristorante locale e cena in Hotel.
Pernottamento.

11° Giorno - mercoledì 14 agosto - Lago Inle - Heho - Yangon

Prima colazione in Hotel.
Conclusione della visita al lago Inle che, per la bellezza dei suoi panorami e la serenità della sua gente, rappresenta una delle tappe più suggestive del viaggio in Myanmar: sosta in particolare alle splendide colline di Inthein, situate in un braccio secondario del lago dove si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo circondanti un antico monastero. Ritorno al pontile attraverso una passeggiata nella foresta di bambù.
Sbarco e ritorno via strada a Heho in tempo utile per la partenza con volo di linea privata pomeridiano per Yangon.
Arrivo e trasferimento in Hotel.
Pensione completa con pranzo in ristorante locale e cena in Hotel.
Pernottamento.

12° Giorno - giovedì 15 agosto - Yangon - Singapore

Prima colazione in Hotel.
Visita del più importante centro economico-sociale del Paese, con i suoi sei milioni circa di abitanti: Yangon vanta una vocazione cosmopolita evidente nella mescolanza di gruppi etnici, tratti architettonici e sentimenti religiosi: birmani, indiani, cinesi, buddisti, induisti, musulmani e cristiani convivono pacificamente, arricchendo la città con i propri centri di culto che punteggiano il tessuto urbano tra laghi, fiumi, vie alberate e parchi verdeggianti.
Dopo la fine dell’embargo ha assunto la guida economica e politica del Paese, nonostante formalmente la capitale birmana sia Napyidaw, isolata e semi-desertica: balza all’occhio il traffico intenso a tutte le ore!
Percorrendo i bei viali costeggiati da case coloniali, imponenti palazzi vittoriani, pagode, templi cinesi, moschee e chiese, si raggiunge il gigantesco Buddha sdraiato Chaukhtatgy, lungo circa 70 metri e custodito in un grande capannone a forma di pagoda. La statua è finemente colorata e colpiscono le piante dei piedi decorate con 108 iscrizioni in rosso e oro, rappresentanti altrettanti lakshana, cioè le qualità positive del Buddha.
Proseguimento con la visita dell’iconica Pagoda Shwedagon: è la più venerata di tutta la Birmania perché, come dice l’appellativo con cui spesso è citata, "La pagoda dei sacri capelli vivi" contiene otto capelli donati dal Buddha durante la sua vita terrena. Architettonicamente si caratterizza per l’enorme cono dorato di quasi 100 metri d'altezza, coperto da 2 tonnellate d’oro, che si erge su un colle visibile da tutta la città, a sua volta sormontato da un ombrello alla sommità ricoperto da migliaia di pietre preziose.
Pranzo in ristorante locale.
Nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza alle ore 17,35 con volo di linea Silkair MI519 diretto a Singapore.
Arrivo alle ore 22,10 e proseguimento in area transiti internazionali per la coincidenza alle ore 23,30 con volo di linea Singapore Airlines SQ356 diretto a Milano Malpensa.
Pasti e pernottamento a bordo.

13° Giorno - venerdì 16 agosto - Singapore - Milano Malpensa

Arrivo al terminal 1 dell'aeroporto di Milano Malpensa previsto alle ore 06,10 del mattino.

Hotel previsti o similari

Stelle :
Monywar Win Unity Hotel
Stelle :
Lago Inle Amata Inle
Bagan Tharabar Gate Hotel
Singapore Peninsula Excelsior Hotel
Mandalay The Hotel by the Red Canal
Stelle :
Yangon Lotte Hotel






Pindaya, i mille occhi di Buddha Pindaya, i mille occhi di Buddha

Nello Stato Shan, in Birmania, c’è una tranquilla località adagiata tra armoniose colline verdeggianti, montagne di roccia calcarea ed un piccolo lago: ci troviamo a Pindaya, nel cuore del Paese, un villaggio apprezzato soprattutto per le sue grotte, ma che offre […]

The post Pindaya, i mille occhi di Buddha appeared first on Be Earth.





Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

Speciale Agosto - Singapore e Myanmar - Partenza 4 Agosto

 







Aiutaci a migliorare