Speciale Agosto - Ladakh: nel cuore dell’Himalaya indiano - Partenza 13 Agosto

Tour di gruppo in italiano esclusivo Earth, massimo 15 partecipanti

Durante il periodo estivo, gran parte dell’India è percorsa da nuvole gonfie d’acqua e umidità: è il monsone che irrora la terra, nutre le coltivazioni nei campi e riempie i “baoli” (pozzi) delle città dopo la lunga stagione secca. C’è una regione, però, che anche in estate beneficia di un clima asciutto e di temperature gradevoli: il Ladakh rappresenta la propaggine più settentrionale dell’India ed è situato tra le alte montagne dell’Himalaya, le stesse che lo proteggono dal monsone e che ne caratterizzano il paesaggio. Ci troviamo ad altitudini che vanno dai 3500 metri delle vallate agli oltre 5000 metri dei passi: il paesaggio assume le sembianze di affascinanti deserti lunari, con la roccia viva delle montagne che muta colore in base all’inclinazione dei raggi del sole e allo scorrere delle ombre delle nuvole; le oasi verdi dei villaggi, alimentate da fiumi impetuosi, punteggiano un ambiente altrimenti brullo e arido. In questo fragile ed estremo ecosistema trova il suo habitat naturale la spiritualità buddista di scuola tibetana, che si manifesta in una stupefacente varietà di monasteri arroccati sui crinali delle montagne. Earth vi condurrà lungo tutta la valle dell’Indo, nella valle di Nubra e fino agli ultimi villaggi abitati dai discendenti di Alessandro Magno, per conoscere la vita quotidiana e la spiritualità del popolo che abita sul “tetto del mondo”.

Partenze di gruppo


Quote individuali di partecipazione in camera doppia con accompagnatore italiano

Da 10 a 15 partecipanti € 2.970,00
Suppl. camera singola € 690,00
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione) € 420,00
Assicurazioni bagaglio/sanitaria/annullamento € 98,00
Partenze da altri aeroporti Su richiesta
Quota gestione pratica € 70,00

Quote di partecipazione
Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore nel mese di Febbraio 2019.
Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro, sono intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,14 USD.

Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (economy) di Lufthansa, in partenza da Milano Malpensa.

Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.
 
Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

OPERATIVO VOLI PREVISTO
LH247    13AUG    MILANO MALPENSA - FRANCOFORTE    09.10    10.30   
LH760    13AUG    FRANCOFORTE - DELHI    13.40    00.55+1   
LX147     24AUG    DELHI - ZURIGO    01.15    06.20   
LX1612   24AUG    ZURIGO - MILANO MALPENSA    09.20    10.15     
   
NOTE IMPORTANTI
Gli hotel menzionati sono indicativi della categoria alberghiera, ma possono variare in funzione della dimensione del gruppo e della data di raggiungimento del minimo richiesto di partecipanti. Le adesioni a questo viaggio sono a conferma immediata fino al 3 maggio 2019. Dopo tale data i servizi andranno su richiesta e non sarà garantita la tariffa aerea e la disponibilità. Le adesioni verranno in ogni caso chiuse il 5 luglio 2019.

Recesso del consumatore (Penalità)
In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito internet di Earth Cultura e Natura (www.earthviaggi.it), al consumatore che receda dal contratto prima della partenza in caso di annullamento saranno addebitate le penalità nella seguente misura:
    - penalità del 30% sino a 90 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 60% da 89 a 45 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 80% da 44 a 21 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

Le quote di partecipazione includono

  • Assistenza di qualificato personale aeroportuale alla partenza da Milano Malpensa
  • Voli di linea internazionali Lufthansa da Milano Malpensa a Delhi via Francoforte, in classe economica
  • Voli di linea internazionali Swiss da Delhi a Milano Malpensa via Zurigo, in classe economica
  • Volo di linea domestici da Delhi a Leh e ritorno, in classe economica
  • Franchigia bagaglio in stiva pari ad 1 collo per persona da massimo 23 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ogni bagaglio registrato non deve superare 158 cm) e a mano pari a 1 collo per persona da massimo 8 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 55 x 40 x 23 cm) su tutti i voli internazionali Lufthansa/Swiss
  • Franchigia bagaglio in stiva pari a 1 collo per persona da massimo 15 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ogni bagaglio registrato non deve superare 158 cm) e a mano pari a 1 collo da massimo 7kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 115 cm) sui voli domestici in India
  • Tutti i trasferimenti in Ladakh con veicoli privato (tipo Toyota Innova, 3 ospiti per veicolo) senza aria condizionata e con autista di lingua locale
  • Tutti i trasferimenti a Delhi con veicolo privato (tipo pulmino Tempo Traveller) con aria condizionata e con autista di lingua locale
  • Tutti i pernottamenti in camera doppia standard presso selezionati alberghi di categoria turistica in Ladakh e 4 stelle in zona aeroporto a Delhi
  • Camera disponibile fino all’orario di partenza l’11° giorno a Delhi
  • Trattamento di pensione completa in Ladakh (con prime colazioni e pasti box lunch o semplici ristoranti locali o in hotel)
  • Guida/accompagnatore locale parlante italiano in Ladakh, cioè dal 2° al 10° giorno di viaggio
  • Guida locale parlante italiano per le visite di Delhi, l’11° giorno
  • Trasferimenti e visite guidate compresi gli ingressi ai monumenti e alle aree archeologiche indicate in programma
  • Permessi di ingresso in Ladakh
  • Assicurazione “Viaggi Rischio Zero” di UnipolSai
  • Guida dell’India del Nord (una per camera) e kit da viaggio firmato Earth/Eastpak

Le quote di partecipazione non includono

  • Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
  • Early check in (prima delle ore 14) e late check out (dopo le ore 12) negli alberghi, eccetto dove specificato
  • Visto turistico indiano (obbligatorio, vedere istruzioni sotto riportate)
  • Pasti non indicati, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra personali e tutto quanto non specificato.

1° Giorno - martedì 13 agosto - Milano Malpensa - Francoforte - Delhi

Alle ore 6,30 ritrovo dei Signori Partecipanti ai banchi di accettazione della compagnia aerea Lufthansa, presso il terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.
Disbrigo delle formalità di check-in con assistenza di qualificato personale aeroportuale e spedizione dei bagagli direttamente fino a Delhi.
Partenza alle ore 9,10 con volo di linea Lufthansa LH247 diretto a Francoforte.
Arrivo alle ore 10,30 e proseguimento in area transiti internazionali per la coincidenza alle ore 13,40 con volo di linea Lufthansa LH760 diretto a Delhi.
Pasti a bordo.
Arrivo alle ore 00,55 (del 14 agosto) presso l'aeroporto internazionale Indira Gandhi di Delhi, disbrigo individuale delle formalità doganali, ritiro del bagaglio e incontro con la nostra organizzazione locale (riconoscibile dal cartello EARTH) per il trasferimento in Hotel.
Sistemazione nelle camere riservate e tempo per riposo.

2° Giorno - mercoledì 14 agosto - Delhi - Leh

Di primo mattino partenza con volo domestico per Leh, il capoluogo del Ladakh situato a 3505 metri di altitudine (i biglietti aerei verranno consegnati dal nostro personale locale).
Arrivo, incontro con la guida locale fuori dagli arrivi nazionali (riconoscibile dall’apposito cartello identificativo EARTH) e trasferimento in Hotel.
Sistemazione nelle camere assegnate e tempo a disposizione per acclimatarsi.
Nel pomeriggio breve escursione allo Stupa di Shanti, fatto edificare da alcuni monaci buddisti giapponesi nel 1991 per promuovere la pace nel mondo e al Sankar Gompa, monastero situato ad un paio di km da Leh e appartenente all’ordine dei Gelug-pa.
Per chi se la sente, passeggiata attraverso l’oasi di Leh per rientrare in Hotel.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

3° Giorno - giovedì 15 agosto - Leh - Phyang - Stok - Shey - Leh

Prima colazione in Hotel.
Giornata dedicata alla visita di alcuni edifici storici nei dintorni di Leh, per completare in relax il processo di acclimatamento all’altitudine.
Prima tappa al monastero di Phyang, a circa 17 km da Leh, fondato nel 1515 e da cui si gode una magnifica vista sulla catena dello Stok Kangri.
Proseguimento con la visita al palazzo di Stok: costruito alla fine del ‘700 da re Tsepal Tondup Namgyal, il palazzo venne abbandonato pochi anni dopo. Divenne nuovamente dimora ufficiale della casa reale nel 1842, in seguito all’invasione del Ladakh da parte dell’esercito del Jammu condotto da Zorawar Singh. Ancora oggi i discendenti della famiglia reale vivono all’interno del palazzo di Stok, per la precisione all’ultimo dei quattro piani dell’edificio, dove conducono una vita appartata e lontana dai fasti del passato. Recentemente ristrutturato, il palazzo ospita un bellissimo museo al piano terra dove è possibile ammirare un pezzo di storia del Ladakh: dipinti, statue, immagini religiose, fotografie e ricordi della casa reale compresa l’antica corona della regina.
Conclusione della giornata con una sosta al palazzo di Shey che custodisce una delle più grandi statue di Buddha del Ladakh.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

4° Giorno - venerdì 16 agosto - Leh - Chulichan - Rizong - Lamayuru - Nurla

Prima colazione in Hotel.
Partenza in direzione dell’alta valle dell’Indo con alcune soste presso i monasteri più significativi ed interessanti del percorso: al monastero di Chulichan dove risiede una piccola comunità di monache donne e, non distante da esso, al monastero di Rizong, fondato nel 1831 dal Lama Tsultim Nima e noto per le sue regole monastiche molto severe.
Sistemazione in Hotel a Nurla, sulle rive del fiume Indo, e proseguimento poi fino al monastero di Lamayuru, risalente al XI secolo e arroccato pittorescamente su uno sperone di roccia a circa 3500 metri di altitudine, in un paesaggio quasi lunare.
Lamayuru rappresenta un raro esempio di santuario fondato ancora prima dell’avvento del buddismo in questa regione.
Rientro in Hotel a Nurla. Pensione completa e pernottamento in Hotel.

5° Giorno - sabato 17 agosto - Nurla - i villaggi ariani di Dah e Hanu - Nurla

Prima colazione in Hotel.
Nel 326 aC il grande sovrano macedone e re di Persia Alessandro Magno cominciò un’ambiziosa campagna militare in India, allo scopo di coronare il suo sogno di diventare il signore di tutto il mondo all’epoca conosciuto.
La valle dell’Indo era già stata precedentemente esplorata dai Persiani di Dario I, ma fu Alessandro a stabilire un insediamento in Ladakh, lasciando un significativo numero di uomini in un’area remota, non distante dall’attuale confine tra Pakistan e India.
I discendenti di tale spedizione vivono tuttora in una manciata di villaggi, tra i quali Dah e Hanu hanno mantenuto alcuni tratti specifici delle antiche comunità centro-asiatiche: per questo motivo sono considerati gli ultimi villaggi ariani del mondo.
Oltre alla possibilità di ammirare paesaggi incontaminati con scorci di grande bellezza, l’escursione odierna consentirà di effettuare un vero salto nel passato della civiltà umana.
Rientro in Hotel a Nurla, pensione completa e pernottamento.

6° Giorno - domenica 18 agosto - Nurla - Tia - Alchi - Likir - Leh

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento via strada verso una delle comunità più antiche della regione: il villaggio di Tia (3394 m), situato su una collina, comprende circa 200 famiglie che occupano case medievali in un labirinto di vicoli, stradine e cortili.
Dopo aver esplorato Tia a piedi, sosta al monastero di Tingmosgang, dove nel 1684 venne siglato un importante accordo tra il Ladakh ed il Tibet e, se possibile, alla locale scuola per bambini.
Proseguimento del viaggio in direzione di Leh, con tappa al monastero-fortezza di Alchi (XI secolo) che custodisce i tesori più importanti della cultura buddista in Ladakh: affreschi murali e sculture lignee di grande valore artistico.
Si effettuerà poi una deviazione per andare a visitare il monastero di Likir, fondato nel 1065 e situato in posizione dominante sul crinale della montagna, maestoso grazie anche alla sua inconfondibile statua del Buddha Maitreya.
Arrivo a Leh nel pomeriggio.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

7° Giorno - lunedì 19 agosto - Leh - valle di Nubra

Prima colazione in Hotel.
Partenza in direzione della Valle di Nubra attraverso il panoramico passo Kardung La (5.359 metri), il culmine di una delle più alte strade carrozzabili al mondo. Lungo il percorso si effettueranno alcune brevi soste per una pausa tè, per sgranchirsi le gambe e soprattutto per ammirare i paesaggi di altissima montagna.
Arrivo nella Valle Nubra, situata a “soli” 3100 metri e sistemazione in Hotel.
Per la sua conformazione geologica e posizione geografica, la valle di Nubra presenta sorprendenti dune sabbiose che assomigliano a quelle dei deserti sahariani: qui vive una particolare specie di cammelli, la cui stirpe risale ai tempi delle carovane della via della seta che attraversavano le vallate himalayane. Volendo è possibile passeggiare sulle dune o fare un giro in cammello.
Visita quindi alla statua del Buddha Maitreya, alta 32 metri e risalente al 2010 quando fu inaugurata dal Dalai Lama in persona.
Conclusione della giornata con la visita al monastero di Diskit, il più antico ed importante della valle, appartenente all’ordine Gelupa, dei berretti gialli, lo stesso del Dalai Lama. Dalle sue terrazze si gode una bella vista sulla valle.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

8° Giorno - martedì 20 agosto - Valle di Nubra

Prima colazione in Hotel.
Nel pomeriggio, trasferimento al villaggio di Sumur da cui si raggiunge il monastero di Samstemling: fondato da Lama Tsultrim Nima più di 150 anni fa, è costituito da 7 templi differenti, di cui uno contiene un’ampia collezione di thangka e affreschi ben conservati.
Proseguimento via strada fino a Panamik, famosa per le sue acque sulfuree e inizio di un mini-trekking: dopo aver attraversato un ponte sul fiume Nubra si cammina in salita parallelamente al corso d’acqua fino al semplice monastero di Ensa, da cui si gode una vista indimenticabile. Rientro poi in Hotel.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

9° Giorno - mercoledì 21 agosto - Valle di Nubra - Wari La - Tak Tok - Chemrey - Saboo

Prima colazione in Hotel.
Giornata dedicata al trasferimento di rientro a Leh.
Si percorrerà una via alternativa per lasciare la valle di Nubra, seguendo parzialmente il corso del fiume Shyok, incredibile per i suoi paesaggi e scorci panoramici sempre mutevoli e spettacolari, prima di attraversare il passo Wari La, situato ad oltre 5310 metri sul livello del mare.
Durante la tortuosa discesa verso la valle dell’Indo, si effettuerà una sosta al monastero di Tak Tok, letteralmente “tetto di pietra”, interessante per le sue sculture realizzate con burro di yak e per i bellissimi affreschi che adornano la sua sala delle preghiere.
La tappa successiva sarà al monastero di Chemrey, fondato dal Lama Tagsang Raschen nel 1664. Il monastero appartiene all’Ordine Drugpa e serve come residenza di circa 20 monaci e una decina di novizi. Camminando si raggiungere la sommità del complesso principale dove si trova un’immagine dorata di Padmasambhava alta 3 metri e tempestata di turchesi.
Il monastero vanta anche una preziosa collezione di scritture, con pagine di titolo in argento e il testo in lettere d’oro.
Arrivo infine al tranquillo villaggio di Saboo, situato a pochi chilometri da Leh e sistemazione in resort, in un ambiente sereno circondati da pioppi, montagne e silenzio.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

10° Giorno - giovedì 22 agosto - Saboo - Thiksey - Stakna - Hemis - Leh - Saboo

Partenza verso le 05,30 per raggiungere il monastero di Thiksey dove si assisterà alla “puja” (preghiera) del mattino, al termine della quale si potrà visitare il monastero, uno dei più antichi e affascinanti del “Piccolo Tibet”.
Prima colazione in ristorante proseguimento lungo il fiume Indo in direzione sud est fino al monastero di Stakna situato in posizione pittoresca su una piccola collina: risale al 1618 ed appartiene alla scuola Drukpa (la corrente spirituale dominante in Bhutan); il suo nome significa letteralmente “naso della tigre”.
Proseguimento poi con la visita al celebre monastero di Hemis edificato in una valle a 4000 metri di quota: rappresenta la più grande istituzione monastica in Ladakh e colpisce per il grande cortile ricco di decorazioni policrome in legno e per la imponente statua del Guru Lhakhang, alta bem 8 metri.
Trasferimento poi a Leh e resto della giornata a disposizione per shopping e/o relax nel bazar del capoluogo: qui si trovano in vendita pezzi di artigianato locale, stoffe e attrezzatura da montagna.
Al termine, rientro in Hotel a Saboo.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

11° Giorno - venerdì 23 agosto - Saboo - Leh - Delhi

Prima colazione in Resort.
Al mattino trasferimento in aeroporto e partenza con volo domestico diretto a Delhi (i biglietti aerei verranno consegnati dal nostro personale locale).

Attenzione ! Sui voli originanti dalla regione del Jammu & Kashmir non è consentito portare il bagaglio a mano per ragioni di sicurezza, tutti i colli vanno imbarcati in stiva (ad eccezione di una piccola borsa personale, marsupio o borsa per macchina fotografica).

Arrivo a Delhi, incontro con la nostra organizzazione fuori dagli arrivi nazionali (riconoscibile dall’apposito cartello identificativo EARTH), trasferimento in città e pomeriggio dedicato alla visita dei principali luoghi della capitale.
Si comincia con il tempio sikh Gurudwara Bangla Sahib, al quale si accede a piedi nudi e con il capo coperto da un fazzoletto arancione in segno di rispetto: qui le cerimonie religiose e le preghiere si svolgono di continuo in una suggestiva armonia di canti, barbe lunghe e turbanti colorati.
Sosta in uno dei siti più particolari e meno frequentati dal turismo di massa: Agrasen Ki baoli è un tipico pozzo a gradini indiano situato nel cuore della capitale, a pochi passi da Connaught Place, risalente al XIV secolo.
Proseguimento con la visita al memoriale Raj Ghat dedicato al Mahatma Gandhi e situato in un tranquillo giardino presso il fiume Yamuna, una sorta di oasi pacifica nel caos della metropoli: non è possibile comprendere l’India contemporanea senza riconoscere il ruolo fondamentale del suo padre fondatore.
Trasferimento infine nella zona dell’aeroporto e sistemazione in Hotel, con camere a disposizione per rinfrescarsi e cambiarsi d’abito. Cena libera nel ristorante dell’albergo e in serata trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza dopo mezzanotte del volo di linea Lufthansa di rientro in Italia.

12° Giorno - sabato 24 agosto - Delhi - Zurigo - Milano Malpensa

Partenza alle ore 1,15 con volo di linea Swiss LX147 diretto a Zurigo.
Pernottamento a bordo.
Arrivo alle ore 6,20 del mattino e proseguimento in area transiti internazionali per la coincidenza alle ore 9,20 con volo Swiss LX1612 diretto a Milano Malpensa.
Arrivo al terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa previsto alle ore 10,15.

Hotel previsti o similari

Stelle : -
Nurla Apricot Tree
Leh Saboo Resort
Leh Hotel Sera Countryard
Nubra Mystique Meadows Earth Homes
Stelle :
Delhi Novotel Aerocity





Il lassi indiano di Jaipur Il lassi indiano di Jaipur

Jaipur è una tappa immancabile in qualsiasi itinerario di viaggio in India, il capoluogo del Rajasthan offre infatti al visitatore un’ampia varietà di monumenti e attrazioni, tutti di grande interesse: dall’iconico Palazzo dei Venti “Hawa Mahal” agli edifici del centro […]

The post Il lassi indiano di Jaipur appeared first on Be Earth.



Gurgaon, la nuovissima Delhi Gurgaon, la nuovissima Delhi

Una delle caratteristiche salienti dell’India è la sua capacità di inglobare tratti totalmente diversi tra loro, può tranquillamente essere definita come la terra dei grandi contrasti. Qualsiasi aspetto della società indiana si voglia prendere in considerazione, non è difficile trovare […]

The post Gurgaon, la nuovissima Delhi appeared first on Be Earth.




Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

Speciale Agosto - Ladakh: nel cuore dell’Himalaya indiano - Partenza 13 Agosto

 







Aiutaci a migliorare