Norvegia - Partenza 15 Luglio
Norvegia - Partenza 15 Luglio
Norvegia - Partenza 15 Luglio
Norvegia - Partenza 15 Luglio
Norvegia - Partenza 15 Luglio
Norvegia - Partenza 15 Luglio
Norvegia - Partenza 15 Luglio

Norvegia - Partenza 15 Luglio

Voyage in the Arctic: in barca alle Svalbard
Numero partecipanti
minimo 6 massimo 10
partecipanti
Assicurazione
Polizza Viaggia Sicuro
inclusa
Voli inclusi
voli inclusi
nella quota
Giorni di viaggio
13
giorni di viaggio
Disponibilità viaggio
15/07/2022
chiuso
Quote
€ 7.900,00
a partire da
Quote a partire da
€ 7.900,00
Data di partenza
15/07/2022
Giorni di viaggio
13
Incluso nel viaggio
  • Polizza Viaggia Sicuro
  • Voli aerei
  • Pensione completa
Linea di viaggio
  • Linea di esperienza
Modalità di viaggio
Travel gear
  • Kit Viaggio

Caratteristiche di viaggio

L’arcipelago delle isole Svalbard rappresenta la parte più settentrionale della Norvegia e la località abitata più a Nord del pianeta: l’appellativo Svalbard significa “coste fredde” e queste isole sperdute nel mar Glaciale Artico ospitano, oltre ad una comunità di circa 3000 persone, anche un’ampia varietà di specie animali, tra cui l’orso polare, simbolo della regione. Grazie all’influsso sul clima della “corrente del golfo”, le Svalbard godono di temperature relativamente miti e secche soprattutto durante i mesi estivi, quando il sole non scende mai sotto l’orizzonte ed è possibile partecipare a spettacolari navigazioni in barca nella natura artica, costeggiando montagne, ghiacci, antichi insediamenti minerari e paesaggi incontaminati.

In evidenza


- esperienza autentica nella natura artica, unendosi a piccoli gruppi di min. 6 / max. 10 persone
- navigazione in sicurezza con sbarchi quotidiani in gommone, effettuabile dai 6 ai 75 anni
- pernottamenti in semplici, ma confortevoli cabine dotate di doccia e wc
- possibilità di ammirare le bellezze naturalistiche, la ricchezza faunistica ed i panorami spettacolari delle Svalbard comodamente dal mare

Caratteristiche di viaggio


Il pacchetto di viaggio proposto include i trasferimenti aerei dall’Italia a Longyearbyen (via Oslo e/o Tromsø), le sistemazioni alberghiere nella località norvegese di transito e a Longyearbyen e la partecipazione alla navigazione di 10 giorni in barca a bordo dell’Arctica II, scafo a vela/motore attrezzato per solcare il mare glaciale artico, con tappe nell’Isfjord, lungo lo stretto di Forlandsundet e su fino al Nordvest dell’isola di Spitsbergen per raggiungere l’80° parallelo nord e l’sola Nordaustlandet, la “terra del Nord-Est, prima di far rientro a Longyearbyen. Il viaggio si svolge in un’area artica remota e il livello dei servizi e l’esperienza in barca richiedono un buon spirito di adattamento e una buona condizione fisica.

PANDEMIA COVID-19

Informazioni per i nostri viaggiatori

Per ragioni tecnico-organizzative in fase di prenotazione o in corso di viaggio l’itinerario potrebbe subire delle modifiche.

Il programma descritto rispetta tutte le misure governative nazionali e internazionali in vigore all’atto dell’elaborazione dello stesso.

Le strutture e i servizi proposti nei nostri programmi, a seguito delle misure restrittive messe in campo dai singoli Stati per contenere il contagio da CoVid-19, potrebbero presentare delle limitazioni nell'utilizzo e/o nello svolgimento del programma e dei servizi standard forniti. I nostri fornitori seguiranno i protocolli di sicurezza adottati nel rispetto delle norme di legge vigenti nel Paese di destinazione.

Qualora subentrino modifiche a tali misure che influiscano sui servizi previsti, le quote potrebbero subire variazioni, quali ad esempio:

  • difficoltà nella riapertura di alcune strutture alberghiere previste, queste saranno sostituite con altre di pari categoria, se esistenti;
  • anche alcune visite potrebbero essere cancellate o sostituite con altre, in funzione delle eventuali nuove regole di accesso ai luoghi di interesse;
  • limitazioni al numero massimo di passeggeri sui mezzi di trasporto;
RICHIEDI INFORMAZIONI

Tappe del tour

Norvegia - Partenza 15 Luglio
13 giorni

https://www.earthviaggi.it/sites/default/files/styles/fullscreen/public/repository/mappe/5acf5556802f3df9478483b8.jpg?itok=Mco5TQaE

Il programma di viaggio

13 giorni

+ vedi il programma completo
GIORNO
01
15 luglio 2022

Milano Malpensa - volo per Longyearbyen via Oslo

Ritrovo dei Signori Partecipanti ai banchi di accettazione della compagnia aerea SAS (o similare), presso l’aeroporto di Milano Malpensa (altri...

+ leggi tutto
GIORNO
02
16 luglio 2022

Imbarco e inizio della navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione libera (volendo, è possibile consumare la prima colazione a buffet nel vicino Funken Lodge al costo di 250...

+ leggi tutto
GIORNO
03
17 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
04
18 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
05
19 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
06
20 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
07
21 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
08
22 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
09
23 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
10
24 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
11
25 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prime colazioni a bordo.Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà...

+ leggi tutto
GIORNO
12
26 luglio 2022

Conclusione della navigazione “Voyage in the Arctic” - rientro a Longyearbyen

Prima colazione a bordo.Conclusione dell’esperienza in navigazione alle Svalbard con il rientro in mattinata o nel primo pomeriggio a Longyearbyen.Sbarco...

+ leggi tutto
GIORNO
13
27 luglio 2022

Longyearbyen - volo per Oslo - Milano Malpensa

Prima colazione libera.Trasferimento individuale in aeroporto e partenza con volo di linea SAS (o similare) per Milano via Oslo. Arrivo...

+ leggi tutto
vedi tutti i 13 giorni

Strutture ricettive

Hotel previsti (o similari)

  • QUOTE
    scopri tutti i prezzi
  • NOTE
    informazioni utili per il viaggio
  • COS'È INCLUSO?
    servizi inclusi nel viaggio
  • COS'È ESCLUSO?
    servizi esclusi nella quotazione
  • Viaggi assicurati
    assistenza alla persona, spese mediche,
    bagaglio, annullamento e "Rischio Zero”
  • Condizioni generali
    di contratto di vendita
    di pacchetti turistici

Quote di partecipazione

Quote individuali di partecipazione in camera doppia

Quote

2 partecipanti
€ 7.900,00

Supplementi

Suppl. camera singola (a Oslo e Longyearbyen)
€ 435,00
Tasse aeree su tutti i voli di linea SAS previsti (da riconfermare)
€ 300,00
Suppl. Radisson Blu Polar Spitsbergen ****
€ 420,00
Suppl. camera singola Radisson Blu Polar Spitsbergen ****
€ 420,00
Quota gestione pratica
€ 70,00

NOTE

Quote di partecipazione
Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore il mese di Marzo 2022.
Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro, sono intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 10 NOK.
Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione e compagnia aerea di linea SAS in partenza da Milano Malpensa.
Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.
Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.
Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.
Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.
NOTA IMPORTANTE: le quote pubblicate sono indicative e possono subire variazioni a causa dei continui aggiornamenti delle tariffe aeree e dei servizi a terra determinati da diversi fattori (art.39 D.Lgs 62/2018, Codice del turismo). Vi preghiamo pertanto di fare riferimento al nostro sito www.earthviaggi.it o direttamente ai nostri uffici per eventuali aggiornamenti e promozioni.

Minimo partecipanti
Per l’effettuazione del viaggio è previsto un numero minimo di 6 partecipanti. L’eventuale NON raggiungimento del minimo previsto, ed il conseguente annullamento, sarà comunicato dall’organizzatore almeno 20 giorni prima della data di partenza del viaggio.
In alternativa all’annullamento, l’organizzatore, nei termini di tempo previsti, potrà proporre al turista lo stesso pacchetto o un pacchetto alternativo quantificandone, in forma scritta, di volta in volta, l’adeguamento della quota di partecipazione.
Qualora venga a mancare il numero di partecipanti al viaggio corrispondente allo scaglione di quota di riferimento e/o si cancelli una persona prevista in una sistemazione in camera doppia, ai partecipanti verranno applicate le conseguenti variazioni di quota (diverso numero di partecipanti e supplemento camera singola).

Escursioni
Nel caso in cui il viaggiatore usufruisse di escursioni programmate e svolte da altre agenzie/organizzazioni locali o direttamente dalle strutture alberghiere, Earth by Enterprise S.r.l. non potrà fornire alcuna garanzia.

Recesso del consumatore (Penalità di annullamento)
In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito www.earthviaggi.it, al consumatore che receda dal contratto prima della partenza, in caso di annullamento saranno addebitati a titolo di penale:
- La quota gestione pratica;
- Le seguenti percentuali sulla quota viaggio:
- penalità del 10% fino a 61 giorni prima della partenza del viaggio
- penalità del 30% da 60 a 46 giorni prima della partenza del viaggio
- penalità del 60% da 45 a 31 giorni prima della partenza del viaggio
- penalità dell’80% da 30 a 16 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

Verranno inoltre applicate le penalità relative ai visti di ingresso (se previsti e già ottenuti) e alla biglietteria aerea (tariffe speciali, instant purchase, low cost e voli di linea), i cui costi di cancellazione verranno comunicati all’emissione dei biglietti stessi.

Si precisa che:
-    il riferimento è sempre ai giorni “di calendario”;
-    per determinate destinazioni, per particolari servizi, per i gruppi precostituiti e per determinate combinazioni di viaggio, le penali sopra riportate potranno subire variazioni anche rilevanti;
-    per determinati servizi turistici e non turistici le penali possono essere del 100% già al momento della proposta irrevocabile o della prenotazione/conferma da parte del tour operator; tali variazioni saranno indicate nei documenti relativi ai programmi fuori catalogo o ai viaggi su misura o a viaggi e servizi in genere non rientranti pienamente o parzialmente nel presente catalogo;
-    in ogni caso, nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il viaggio o il soggiorno per volontà unilaterale.

Le quote di partecipazione includono


- Assistenza di qualificato personale aeroportuale alla partenza da Milano Malpensa
- Voli di linea SAS da Milano Malpensa a Longyearbyen e ritorno (con scali), in classe economica
- 2 pernottamenti in camera doppia standard con bagno condiviso presso guesthouse a Longyearbyen, con trattamento di solo pernottamento (acqua, tè, caffè e attrezzature da cucina a disposizione)
- 10 pernottamenti in cabina doppia con bagno privato (dotato di wc, lavandino, doccia, acqua calda e fredda) a bordo di imbarcazione Arctica II, con trattamento di pensione completa (pasti a bordo)
- Asciugamani (uno grande e uno piccolo) e lenzuola per il materasso, a bordo
- Acqua e vino ai pasti, a bordo
- Pick-up e trasporto da/per l’Hotel di Longyearbyen all’inizio e alla fine della navigazione
- Assistenza di skipper professionista e guide parlanti inglese durante la navigazione (in gruppi internazionali formati in loco, da minimo 6 a massimo 10 persone)
- Tutte le escursioni a terra con gommone
- Assicurazione “ricerca e soccorso” ed equipaggiamento di emergenza/sicurezza
- Guida “Terre Artiche”, edizioni Polaris (una per camera)
- Zainetto da viaggio Eastpak

- Earth Viaggi protegge i propri Viaggiatori con UnipolSai Assicurazioni, una copertura completa dal momento della prenotazione, durante il viaggio e anche dopo il rientro Italia! (verifica nel dettaglio cliccando qui)
  1. - Assistenza alla persona: tramite Centrale Operativa H24 (costituita da medici, tecnici e operatori)
  2. - Garanzia Covid-19: a copertura delle spese di rientro alla residenza (fino a € 1.500 per persona) e prolungamento del soggiorno (€ 100 al giorno per massimo 15 giorni) in caso di restrizioni dovute alla pandemia durante il viaggio
  3. - Rimborso Spese Mediche in viaggio: fino a € 30.000 per persona
  4. - Bagaglio: furto, rapina, scippo, incendio mancata riconsegna, fino a € 750. Spese di prima necessità per ritardata (12 H) o mancata riconsegna da parte del vettore, fino a € 250
  5. - Annullamento Viaggio: indennizzo della penale fino a € 10.000 per persona e € 50.000 per evento compreso Covid-19
  6. - Interruzione Viaggio: rimborso dei giorni non usufruiti, fino a € 5.000 per evento
  7. - Polizza “Viaggi Rischio Zero”: per la copertura delle maggiori spese e dei giorni non usufruiti a seguito di eventi fortuiti e casi di forza maggiore in corso di viaggio, fino a € 2.700 per persona
  8. Polizza Infortuni in viaggio: € 150.000 per invalidità permanente o decesso, compreso il rischio volo (esclusi voli privati)

Le quote di partecipazione non includono


- Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 300, importo da riconfermare all’emissione del biglietto aereo)
- Trasferimenti a Oslo e Longyearbyen
- Pasti a Oslo e Longyearbyen
- Early check-in e late check-out negli Hotel del programma
- Escursioni ed attività a Oslo e Longyearbyen
- Bevande “soft drinks”, birra e altri alcolici ad alta gradazione
- Attrezzatura specifica per attività/trekking all’aria aperta
- Sacco a pelo personale (necessario, eventualmente da noleggiare in anticipo)
- Pasti non previsti in programma, menù à la carte, mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato.

Richiesta informazioni

compila il form per avere maggiori informazioni sul viaggio Norvegia - Partenza 15 Luglio

Nome*
Cognome*
Messaggio
  • Informazioni utili
    tutto quello che ti serve sapere

Formalità di ingresso

L’arcipelago delle Svalbard non appartiene all’Area Schengen; sono previsti controlli di frontiera per tutti i passeggeri in arrivo alle Svalbard o in provenienza da esse.
I cittadini non norvegesi sono tenuti ad avere un documento valido per l’ingresso e l’uscita dall’Area Schengen.
I cittadini italiani diretti alle Svalbard dovranno pertanto avere con sé ed esibire ai controlli un documento d’identità valido (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio).

Geografia e clima

Nonostante le Svalbard si trovino molto vicino al Polo Nord, l'arcipelago ha un clima relativamente mite rispetto alle zone sulla stessa latitudine. A Longyearbyen, la temperatura media varia dai -14° C d'inverno ai 7° C d'estate. Non è raro alle Svalbard avere lunghi periodi durante l'inverno con temperature comprese tra -20 e -30° C.
Durante l'estate si verificano periodi di nebbia. In termini di precipitazioni, tuttavia, le Svalbard sono un "deserto artico" con precipitazioni annuali e nevicate di soli 200-300 millimetri. Il tempo alle Svalbard può cambiare molto velocemente, e le variazioni locali sono spesso considerevoli.

Abbigliamento

Quando si visitano le Svalbard ci si trova nell'Artico e occorre quindi vestirsi di conseguenza: il congelamento è infatti una delle lesioni più comuni da queste parti. In generale occorre prevedere un abbigliamento a strati che permetta di stare all’aperto in qualsiasi situazione climatica: il tempo può cambiare molto rapidamente in qualsiasi momento dell'anno ed i forti venti rendono la temperatura effettiva inferiore alla temperatura misurata. Il terreno alle Svalbard inoltre è irregolare e roccioso e occorre prevedere scarpe/scarponcini resistenti ed impermeabili per le escursioni in montagna e nelle zone circostanti.
La temperatura media nei mesi estivi (da metà maggio a settembre) è di 3-7 ° C. Sono necessari una giacca antivento e antipioggia, pantaloni idrorepellenti, biancheria intima di lana o comunque termica (calzamaglia e maglietta), maglione di lana, guanti, cappello e occhiali da sole.
In estate, lo scioglimento della neve e del ghiaccio porta ad un aumento dei livelli di acqua nei fiumi e nei torrenti: saranno quindi necessari stivali o sandali o scarpe di gomma leggeri per le traversate. Sono consigliabili diversi strati di lana anche durante l'estate.
Semplificando, occorre disporre di un abbigliamento non dissimile da quello che si usa in inverno in montagna sopra i 2000 metri. L’ombrello è inutile perché la pioggia non scende quasi mai dal cielo in verticale, a causa del vento.
In estate, dato l’elevato numero di ore di luce anche durante quella che per le nostre abitudini è notte, è consigliabile munirsi di mascherina per gli occhi (tenendo presente che generalmente gli alberghi non sono muniti di tende oscuranti completamente la luce esterna).
È consuetudine togliere scarpe/scarponi prima di entrare nella gran parte degli edifici delle Svalbard, pertanto è consigliabile disporre di scarpe da interni o ciabatte o calzettoni spessi.

Valuta e pagamenti

La moneta delle Svalbard è la corona norvegese (NOK), indicativamente 1 euro vale 10 corone norvegesi.
In Norvegia è molto diffuso il pagamento elettronico (con carte di credito/debito, soprattutto contactless) anche per importi piccoli e le Svalbard non fanno eccezione.
Lo shuttle bus da/per l’aeroporto, i taxi, i negozi, i locali e gli alberghi accettano le carte digitali.
Le Svalbard sono un’area tax-free perciò i prezzi degli articoli in vendita (specialmente alcolici, maglioni di lana, equipaggiamento sportivo, prodotti in oro e souvenir) in genere sono più economici rispetto alla Norvegia di terraferma.

Telefono e internet

Le Svalbard sono collegate alla rete telefonica della Norvegia continentale tramite cavi in fibra ottica.
Ciò garantisce una copertura telefonica di buona qualità a Longyearbyen, Barentsburg, Sveagruva e Ny-Ålesund.
Il prefisso per le Svalbard è lo stesso della Norvegia +47.
I telefoni cellulari GSM funzionano a Longyearbyen, Svea e Barentsburg, fuori dai centri abitati il segnale si indebolisce fino a sparire totalmente. Occorre verificare sempre con il proprio operatore telefonico prima della partenza i costi e la ricezione del proprio apparecchio.
Le connessioni internet sono di ottimo livello, anche grazie alla NASA che ha svolto alle Svalbard esperimenti sulle capacità dei cavi in fibra ottica sottomarini in condizioni estreme.
A Longyearbyen il wi-fi è diffuso e solitamente gratuito.

Sicurezza

Le Svalbard si trovano in una parte di mondo dove la natura, quella artica, è dominante ed estrema.
Occorre pertanto non sottovalutare i pericoli e gli imprevisti legati al clima e alla presenza di animali selvaggi. In particolare, fuori dall’insediamento urbano di Longyearbyen è obbligatorio portare con sé un equipaggiamento di sicurezza (fucile) per la possibilità di incontrare uno dei 3000 esemplari circa di orsi polari dell’arcipelago.
L’uso delle armi è solo difensivo e strettamente regolamentato, perciò è esclusivo dello staff locale e questo proibisce l’avventurarsi da soli fuori da Longyearbyen o allontanarsi dal gruppo durante le escursioni.
Le guide locali conoscono bene le condizioni particolari del clima e della natura artica, dispongono dell’attrezzatura di emergenza necessaria e a loro occorre affidarsi per affrontare il viaggio in tutta sicurezza (i pacchetti di viaggio includono l’assicurazione “search and rescue”, un telefono satellitare esclusivamente per emergenze e la segnalazione degli itinerari alle autorità).
Dal blog
L’arcipelago polare delle Svalbard

L’arcipelago polare delle Svalbard

Le «coste aguzze e fredde» al confine dell’Europa È un muro verde e azzurro alto una cinquantina di metri, un’assurda scogliera lucida e repulsiva, che corre a strapiombo per alcuni...

leggi tutto
renne lapponia

I sami e le renne

«Il mio popolo è vissuto su questa terra per millenni» mi dice Laila alle otto davanti al traghetto per Saltoluokta, nella Svezia settentrionale. «Ha lasciato tracce discrete, qui era a...

leggi tutto
viaggio alle isole svalbard

Viaggio alle isole Svalbard

Un tuffo nella natura artica più pura e straordinaria, terra di orsi polari e di grandi spedizioni. Saliamo a bordo e prepariamoci a un viaggio alle isole Svalbard. Verso nord,...

leggi tutto
Norvegia - Partenza 15 Luglio
01
GIORNO 01
15 luglio 2022

Milano Malpensa - volo per Longyearbyen via Oslo

Ritrovo dei Signori Partecipanti ai banchi di accettazione della compagnia aerea SAS (o similare), presso l’aeroporto di Milano Malpensa (altri aeroporti italiani possibili su richiesta).
Disbrigo delle formalità di check-in e spedizione dei bagagli fino a Longyearbyen.
Partenza con volo di linea e arrivo in giornata all’aeroporto di Spitsbergen, l’isola principale dell’arcipelago delle Svalbard
Ritiro del bagaglio e trasferimento individuale in Hotel: fuori dall’aeroporto (situato circa 5 km a nord-ovest dalla cittadina) si trovano bus che effettuano il giro di Longyearbyen in corrispondenza dell’arrivo ciascun volo (il biglietto costa NOK 100 e si può regolare a bordo anche con carta di credito, occorre informare l’autista dell’albergo presso cui si desidera scendere; tempi di percorrenza: circa 15 minuti) oppure taxi a disposizione (ciascuna corsa costa 150/200 NOK durante il giorno; tempi di percorrenza: circa 5 minuti).
Arrivo e sistemazione in semplice guesthouse Haugen Pensjonat Svalbard (check-in dalle ore 14).
Resto della giornata a disposizione per un’eventuale passeggiata individuale a Longyearbyen (il “centro” dista circa 10/15 minuti a piedi dall’Hotel).
Il capoluogo delle Svalbard conta poco più di 2000 abitanti provenienti da oltre 50 Paesi e, nonostante un’apparenza poco accattivante da insediamento industriale artico, in realtà nasconde un’anima molto ospitale e cosmopolita: le sue strade (rigorosamente senza nome, ma identificate da numeri) brulicano di negozi (tax-free), bar, locali, ristoranti, pub, caffetterie, musei (tra cui consigliamo il North Pole Expedition Museum), gallerie d’arte e anche una chiesa e un’università.
È vietato allontanarsi dalla zona abitata senza armi da fuoco al seguito (per il rischio di incontrare gli orsi polari, tutto l’anno) e all’ingresso di quasi tutti i locali occorre togliersi le scarpe.
La guesthouse prevista non fornisce servizio di pasti o di prima colazione, ma dispone di una cucina attrezzata per cucinarsi i propri cibi: se non si desidera mangiare fuori, è opportuno procurarsi il cibo in negozio a Longyearbyen.
Cena libera e pernottamento.

02
GIORNO 02
16 luglio 2022

Imbarco e inizio della navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione libera (volendo, è possibile consumare la prima colazione a buffet nel vicino Funken Lodge al costo di 250 NOK per persona - cifra soggetta a modifiche).
Alle ore 12,00 ritrovo con la guida e gli altri partecipanti fuori dalla propria guesthouse e trasferimento al porto di Longyearbyen per incontrare il capitano dell’Arctica II, salire a bordo e vedere insieme i protocolli di sicurezza.
Inizio della navigazione verso ovest, attraverso l’Isfjord e poi verso nord, attraverso Forlandsundet, cioè lo stretto che separa Spitsbergen (la più grande isola delle Svalbard dove si trova Longyearbyen) da Prins Karls Forland (isola disabitata a ovest di Spitsbergen).
Durante questo primo giorno di viaggio, osserveremo lo splendido scenario di Isfjord e le montagne stratificate caratteristiche della zona.
Per cena le guide prepareranno un pasto delizioso e salutare che condivideremo nel salone o sul ponte esterno, a seconda del tempo.
In quest’area di Spitsbergen spesso si trovano colonie di trichechi e, se siamo fortunati, potremmo osservarli passando la notte vicino ad una di queste colonie.
Per cena le guide prepareranno un pasto delizioso e salutare da condividere nel salone o sul ponte esterno, a seconda del meteo.
Pensione completa.

03
GIORNO 03
17 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.

Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

04
GIORNO 04
18 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.

Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

05
GIORNO 05
19 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.

Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

06
GIORNO 06
20 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.

Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

07
GIORNO 07
21 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.
Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

08
GIORNO 08
22 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.
Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

09
GIORNO 09
23 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.
Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

10
GIORNO 10
24 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prima colazione a bordo.
Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione farà rotta di nuovo a sud, verso l’Isfjord, perlustrando nuovi fiordi.
Pensione completa.

11
GIORNO 11
25 luglio 2022

Navigazione “Voyage in the Arctic”

Prime colazioni a bordo.
Il programma di viaggio sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici e sarà determinato dalle condizioni meteorologiche, del ghiaccio e del mare, nonché dai desideri del gruppo: la collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è infatti fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.
Durante la prima metà del viaggio l’Arctica II si dirigerà a nord verso il “pack”, cioè strati di ghiaccio marino staccatisi dalla banchina, dove la probabilità di avvistare gli orsi polari è maggiore.
Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’isola (Nordvest Spitsbergen), un’area circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai: vivere questa parte di Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.
Incontri con balene, foche e trichechi si alterneranno all’avvistamento di colonie di uccelli migratori.
Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne, in mare è facile imbattersi in balene, trichechi, foche.
Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra e anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.
Alle Svalbard inoltre c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati.
Il percorso esatto verrà determinato dalle condizioni meteorologiche, dagli avvistamenti di animali selvatici e dagli interessi del gruppo.
Durante la seconda metà del viaggio, dopo aver raggiunto l’80° parallelo nord ed il Liefdefjord, la spedizione si dirigerà verso la costa della “terra del Nord-Est” (Nordaustlandet) raggiungendo, se possibile, la banchisa di quest'area, dove ancora maggiore è la possibilità di avvistare orsi polari.
Visita poi ai luoghi dove il dirigibile "Italia" nel maggio 1928 si schiantò sul ghiaccio marino, a 81° 14' latitudine nord, 25° 25' longitudine est, cioè a circa 250 km dalla base italiana di Ny-Ålesund: qui ebbe luogo la più grande operazione di salvataggio nell'Artico che condusse in salvo il capitano Umberto Nobile ed altri sopravvissuti, ma che comportò anche la morte di 9 soccorritori, tra cui il celebre esploratore Roald Amundsen.
Pensione completa.

12
GIORNO 12
26 luglio 2022

Conclusione della navigazione “Voyage in the Arctic” - rientro a Longyearbyen

Prima colazione a bordo.
Conclusione dell’esperienza in navigazione alle Svalbard con il rientro in mattinata o nel primo pomeriggio a Longyearbyen.
Sbarco a Longyearbyen e trasferimento alla propria guesthouse.
Cena libera e pernottamento.

13
GIORNO 13
27 luglio 2022

Longyearbyen - volo per Oslo - Milano Malpensa

Prima colazione libera.
Trasferimento individuale in aeroporto e partenza con volo di linea SAS (o similare) per Milano via Oslo. Arrivo in giornata all’aeroporto di Milano Malpensa.

GIORNO PRECEDENTE
GIORNO SUCCESSIVO