Ladakh: Tour & Trekking

Tour esclusivo Earth, massimo 6 partecipanti in occasione del Festival di Thak-Thok

Il Ladakh si estende lungo la Valle dell’Indo tra incredibili scenari naturali di altissima montagna. E’ conosciuto come “Piccolo Tibet” non solo per il paesaggio himalayano in cui è immerso, con le sue oasi verdi che punteggiano i deserti aridi di alta quota, ma anche per la spiritualità buddista che si respira nei suoi innumerevoli monasteri. Assistere ad un Festival in Ladakh, significa unirsi al grande entusiasmo della popolazione locale, che partecipa numerosa, creando un caleidoscopio di colori, profumi e viavai di gente. Le Feste annuali servono ad interrompere la vita di ogni giorno ed a ravvivare lo spirito e le tradizioni. Le danze (cham dances) vengono eseguite nel cortile del Gompa dai monaci stessi che sono vestiti con abiti teatrali in broccati di seta e portano tutti maschere in legno dipinte che rappresentano le varie divinità protettrici del Buddha. Spesso narrano episodi epici del Buddhismo con la morale finale del bene che prevale sempre sul male. I partecipanti, soprattutto le donne anziane, indossano solitamente monili ed abiti tradizionali. Visita di 2 giorni nella Valle degli Ariani, i discendenti delle spedizioni Persiane di Dario I e successivamente di Alessandro vivono tuttora in una manciata di villaggi hanno mantenuto alcuni tratti specifici delle antiche comunità centro-asiatiche: per questo motivo sono considerati gli ultimi villaggi ariani del mondo. Questi abitanti vi sorprenderanno con la loro gioiosa accoglienza!! Il viaggio prevede 3 giorni di trekking, non tecnicamente impegnativo, ma data l’altitudine è consigliata un’ottima forma fisica per affrontare i passi a 3.700 metri di altitudine. I pernottamenti sono previsti in Hotel semplici, di categoria turistica, guest house nella valle degli ariani, e in campi tendati mobili durante il trekking. Un’esperta guida locale parlante inglese vi accompagnerà per tutto il viaggio.

Partenze di gruppo


Quote individuali di partecipazione in camera doppia (1 auto Innova)

2 partecipanti € 4.190,00
3 partecipanti € 3.750,00
4 partecipanti € 3.570,00
Suppl. camera singola € 380,00
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all'emissione) € 420,00
Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento € 98,00
Quota gestione pratica € 70,00

Quote individuali di partecipazione in camera doppia (2 auto Innova)

5 partecipanti € 3.670,00
Suppl. camera singola € 380,00
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all'emissione) € 420,00
Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento € 98,00
Quota gestione pratica € 70,00

Quote individuali di partecipazione in camera doppia (1 Tempo Traveller)

6 partecipanti € 3.440,00
Suppl. camera singola € 380,00
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all'emissione) € 420,00
Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento € 98,00
Quota gestione pratica € 70,00

Quote di partecipazione
Le quote di partecipazione sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,13 USD.
Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (economy) di Lufthansa, in partenza da Milano Malpensa.
E’ possibile partire da altri aeroporti italiani con eventuale supplemento.
Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.
Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

Recesso del consumatore (Penalità)
In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito internet di Earth Cultura e Natura (www.earthviaggi.it), al consumatore che receda dal contratto prima della partenza in caso di annullamento saranno addebitate le penalità nella seguente misura:
- penalità del 50% sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

Assicurazioni
Per poter aderire ad una proposta di viaggio Earth by Enterprise S.r.l., il turista è tenuto a stipulare, al momento dell’iscrizione al viaggio, una polizza assicurativa a copertura delle spese derivanti sia dall’annullamento del viaggio, che da cure mediche per infortuni e malattie durante il viaggio, da danni al bagaglio, per prestazioni di assistenza alla persona durante il viaggio.

Earth by Enterprise S.r.l. ha previsto per i propri clienti la stipulazione di un pacchetto assicurativo riportato sul sito www.earthviaggi.it. I turisti che rinunciano a tali coperture assicurative dovranno dichiarare e, se richiesto, dimostrare di aver stipulato altra assicurazione che copra i medesimi rischi per le medesime somme assicurate.

Il costo del pacchetto assicurativo inclusivo, comprensivo di imposte di assicurazione e diritti d’agenzia, da calcolare sulla quota individuale di partecipazione omnicomprensiva (i.e. quota base, tasse aeroportuali, supplementi, etc) e da versare all’atto della prenotazione per persona ammonta a:
- da Euro 2.500,00 a Euro 3.300,00 Euro      83,00
- da Euro 3.300,00 a Euro 4.000,00 Euro      98,00
- da Euro 4.000,00 a Euro 5.000,00 Euro    118,00
- da Euro 5.000,00 a Euro 6.000,00 Euro    138,00
- da Euro 6.000,00 a Euro 8.000,00 Euro    180,00
- da Euro 8.000,00 a Euro 10.000,00 Euro    198,00

La garanzia annullamento assicura viaggi fino ad una quota individuale di partecipazione di € 10.000,00.

Le quote di partecipazione includono

  • Voli di linea internazionali Lufthansa dall’Italia a Delhi e ritorno via Francoforte, in classe economica (classe di prenotazione T)
  • Voli di linea domestici da Delhi a Leh e ritorno, in classe economica
  • Franchigia bagaglio in stiva pari ad 1 collo per persona da massimo 23 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ogni bagaglio registrato non deve superare 158 cm) e a mano pari a 1 collo per persona da massimo 8 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 55 x 40 x 23 cm) su tutti i voli internazionali Lufthansa
  • Franchigia bagaglio in stiva pari a 1 collo per persona da massimo 15 kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ogni bagaglio registrato non deve superare 158 cm) e a mano pari a 1 collo da massimo 7kg (la somma di lunghezza, larghezza e altezza di ciascun bagaglio non deve superare i 115 cm) sui voli domestici in India
  • Tutti i trasferimenti in Ladakh con veicoli privato (tipo Toyota Innova, massimo 4 ospiti per veicolo, tipo Tempo Traveller per 6 partecipanti) senza aria condizionata e con autista di lingua locale
  • Tutti i pernottamenti in camera doppia standard presso alberghi di categoria turistica (3 stelle locali) e in tenda, campi tendati fissi molto spartani e guest house, con bagno in comune, come sopra indicati, o similari
  • Pernottamento in Hotel 4 stelle nei pressi dell’aeroporto a Delhi
  • Trattamento di pensione completa in Ladakh (con prime colazioni e pasti box lunch o semplici ristoranti locali o in hotel) e di mezza pensione a Leh il 22 agosto
  • Guida/accompagnatore parlante inglese in Ladakh
  • Trasferimenti e visite guidate compresi gli ingressi ai monumenti e alle aree archeologiche indicate in programma
  • Permessi di ingresso in Ladakh
  • Assicurazione “Viaggi Rischio Zero” di UnipolSai
  • Guida dell’India del Nord (una per camera) e kit da viaggio firmato Earth/Eastpak

Le quote di partecipazione non includono

  • Escursioni e visite facoltative, non previste in programma (in particolare a Delhi)
  • Early check in (prima delle ore 14) e late check out (dopo le ore 12) negli alberghi, eccetto dove specificato
  • Visto d'ingresso in India (Usd 80,00 da richiedere e acquistare on line a questo link)
  • Pasti non indicati, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra personali e tutto quanto non specificato

1° Giorno - Milano Malpensa - Delhi

Partenza con volo di linea Lufthansa per Francoforte delle ore 11.00. Arrivo alle 12.20 e proseguimento con volo di linea Lufthansa per Delhi delle ore 13.40.
Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno - Delhi - Leh

Arrivo alle ore 00,55 (del 10 agosto) presso l'aeroporto internazionale Indira Gandhi di Delhi, disbrigo individuale delle formalità doganali, ritiro del bagaglio e proseguimento con volo domestico per Leh delle ore 07.00, il capoluogo del Ladakh situato a 3505 metri di altitudine.
Arrivo alle 08.30, incontro con la guida locale fuori dagli arrivi nazionali (riconoscibile dall’apposito cartello identificativo EARTH) e trasferimento in Hotel, poco fuori città.
Prima colazione e sistemazione immediata nelle camere assegnate.
Tempo a disposizione per acclimatarsi e pranzo in Hotel.
Breve trasferimento al villaggio di Stok per visitare lo Stok Palace & Museo e fare due passi intorno alla grande statua di Buddha Shakyamuni vicino allo Stok Gompa. Al termine della visita rientro in Hotel. Cena e pernottamento in Hotel.

3° Giorno - Leh: Festival di Thak-Thok - Chemde - Thiksey

Prima colazione in Hotel.
Partenza per Thak-Thok nella bella valle di Shakti. Durante il Festival i monaci buddisti indossano costumi coloratissimi e grandi maschere ed eseguono danze rituali (cham dences) e musiche religiose, offrendo ai visitatori affascinanti spettacoli. Box lunch. Visita del Monastero, con la sua grotta di meditazione e proseguimento per il Monasteri di Chemde, sede del bellissimo film “Samsara”. Visita del Monastero e dell’interessante Museo. Prima di rientrare a Leh, sosta all’importante monastero di Thiksey.
Cena e pernottamento in Hotel.

4° Giorno - Leh - Likir - trekking fino a Yangthang

4/5 ore

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento a Likir e lungo il percorso sosta alla confluenza dei fiumi Indo e Zanskar (Sangam). Visita al monastero, fondato nel 1065 e situato in posizione dominante sul crinale della montagna, maestoso grazie anche alla sua inconfondibile statua del Buddha Maitreya. Inizio del trekking fino al villaggio di Yangthang (4-5 ore) attraversando i passi Pobe-La (3550m) e Charatse-La (3650m). Pensione completa e pernottamento in tenda.

5° Giorno - Trekking Yangthang - Hemis Shuckpachan

3/4 ore

Trekking di 3-4 ore nel maestoso scenario himalayano, fino a raggiungere il villaggio di Hemis Shuckpachan. Tempo a disposizione per visitare il tipico villaggio.
Pensione completa e pernottamento in tenda.

NB: è possibile prevedere una variante più lunga (7-8 ore) e impegnativa, oltrepassando il monastero di Rizong ed il passo Sermanchan-La (3750m).

6° Giorno - Hemis Shuckpachan - Temisgam - Lamayuru

Partenza di prima mattina per oltrepassare il Passo Meptek-La (3720m) per poi raggiungere, dopo circa 4 ore il villaggio di Temisgam. Tempo per visitare il Monastero e trasferimento a Lamayuru. Visita del Monastero, risalente al XI secolo e arroccato pittorescamente su uno sperone di roccia a circa 3500 metri di altitudine, in un paesaggio quasi lunare.
Lamayuru rappresenta un raro esempio di santuario fondato ancora prima dell’avvento del buddismo in questa regione.
Sistemazione in Hotel, pensione completa.

7° Giorno - Lamayuru - Valle degli Ariani

Partenza verso le 05,30 per raggiungere il monastero dove si assisterà alla “puja” (preghiera) del mattino. Rientro in Hotel e prima colazione.
Nel 326 aC il grande sovrano macedone e re di Persia Alessandro Magno cominciò un’ambiziosa campagna militare in India, allo scopo di coronare il suo sogno di diventare il signore di tutto il mondo all’epoca conosciuto.
La valle dell’Indo era già stata precedentemente esplorata dai Persiani di Dario I, ma fu Alessandro a stabilire un insediamento in Ladakh, lasciando un significativo numero di uomini in un’area remota, non distante dall’attuale confine tra Pakistan e India.
I discendenti di tale spedizione vivono tuttora in una manciata di villaggi hanno mantenuto alcuni tratti specifici delle antiche comunità centro-asiatiche: per questo motivo sono considerati gli ultimi villaggi ariani del mondo.
Oltre alla possibilità di ammirare paesaggi incontaminati con scorci di grande bellezza, l’escursione in questa valle consentirà di effettuare un vero salto nel passato della civiltà umana.
Oltrepassato il passo Fotu-La si entra in una valle laterale per visitare il bellissimo eremo di Atitse, noto per la grotta di meditazione del grande mistico Naropa (1016-1100) e il tempio delle "1000 Tare". Si ritorna quindi sulla strada principale per attraversare la valle di Sanjak e raggiungere la Valle degli Ariani.
Pensione completa e pernottamento in Guesthouse a Garkone o al campo tendato a Beema.

8° Giorno - Valle degli Ariani

Intera giornata dedicata alla visita dei villaggi ari di Darchiks e Garkone. Visita dell'interessante museo etnico a Garkone.
In serata gli abitanti vi accoglieranno e coinvolgeranno con la loro musica e danze tradizionali.
Pensione completa e pernottamento in Guesthouse a Garkone o al campo tendato a Beema.

9° Giorno - Valle degli Ariani - Domkhar - Alchi - Leh

Giornata di trasferimento per rientrare a Leh. Lungo il percorso, sosta per visitare i petroglifi, risalenti a 2000-5000 anni fa, presso il villaggio di Domkhar. Prima di raggiungere Leh, visita del monastero-fortezza di Alchi (XI secolo) che custodisce i tesori più importanti della cultura buddista in Ladakh: affreschi murali e sculture lignee di grande valore artistico.
Arrivo e sistemazione in Hotel. Pensione completa.

10° Giorno - Leh: Hemis - Gotsang - Matho

Partenza per il celebre monastero di Hemis edificato in una valle a 4000 metri di quota: rappresenta la più grande istituzione monastica in Ladakh e colpisce per il grande cortile ricco di decorazioni policrome in legno e per la imponente statua del Guru Lhakhang, alta ben 8 metri.
Prima della vista si prosegue a piedi per una passeggiata di circa un’oretta lungo il dolce sentiero che entra nel bosco, lungo il corso di un ruscello. Alla fine del bosco si apre la visuale e si può già vedere la meta di questa escursione: l’eremo di Gotsang. Attraverso una scalinata in cemento si raggiunge il Tempio, formato da due suggestivi edifici, che custodisce la grotta dove si ritirava in meditazione il maestro tantrico Gyalwang Gotsang (1189-1258). Chiamato anche Golasangapa, fu l'illuminato lama tibetano che realizzò il sentiero di pellegrinaggio intorno al Monte Kailash e a cui i buddhisti drukpa del Ladakh fanno risalire le proprie origini.
Rientro (circa un mezz’oretta) a piedi e visita del Monastero di Hemis e del suo splendido Museo.
Prima di rientrare a Leh ci si ferma per una visita al monastero di Matho, appartenente alla singola setta Saskya, il cui capo spirituale del monastero è anche l’oracolo della comunità.
Il monastero ospita un interessante atelier di restauro di thangka e che dovrebbe, proprio quest’anno, aprire le nuove sale del Museo. Rientro in Hotel e tempo per relax.
Pensione completa.

11° Giorno - Leh - valle di Nubra

Partenza in direzione della Valle di Nubra attraverso il panoramico passo Kardung La (5.359 metri), il culmine di una delle più alte strade carrozzabili al mondo. Lungo il percorso si effettueranno alcune brevi soste per una pausa tè, per sgranchirsi le gambe e soprattutto per ammirare i paesaggi di altissima montagna.
Arrivo nella Valle Nubra, situata a “soli” 3100 metri e sistemazione in Hotel.
Per la sua conformazione geologica e posizione geografica, la valle di Nubra presenta sorprendenti dune sabbiose che assomigliano a quelle dei deserti sahariani: qui vive una particolare specie di cammelli, la cui stirpe risale ai tempi delle carovane della via della seta che attraversavano le vallate himalayane. Volendo è possibile passeggiare sulle dune o fare un giro in cammello (da prenotare e pagare in loco).
Visita quindi alla statua del Buddha Maitreya, alta 32 metri e risalente al 2010 quando fu inaugurata dal Dalai Lama in persona.
Conclusione della giornata con la visita al monastero di Diskit, il più antico ed importante della valle, appartenente all’ordine Gelupa, dei berretti gialli, lo stesso del Dalai Lama. Dalle sue terrazze si gode una bella vista sulla valle.
Pensione completa e pernottamento in Hotel.

12° Giorno - Valle di Nubra - valle di Shyok - lago Pangong

Prima colazione in Hotel.
Partenza per raggiungere il Lago Pangong, il più grande della catena himalayana, situato ad un'altitudine di 4300 metri.
Si raggiunge dopo aver attraversato la valle di Shyok, incredibile per i suoi paesaggi e scorci panoramici sempre mutevoli e spettacolari.
Arrivo nel pomeriggio in un campo tendato immerso nel nulla, percorrendo una pista polverosa e sconnessa. Il disagio del trasferimento è ampiamente compensato dal paesaggio in cui ci si trova immersi: il lago Pangong è circondato da montagne innevate che si specchiano nelle sue acque cristalline, brillanti in una straordinaria gamma di blu e verdi; si estende al confine tra India e Cina (i due terzi della lunghezza si trovano in Tibet) ed in inverno ghiaccia completamente, nonostante le sue acque siano salate.
Tempo a disposizione per una passeggiata sulle rive del lago al tramonto.
Pensione completa e pernottamento in campo tendato.

13° Giorno - Lago Pangong - Chang La - Shey Palace - Leh

Prima colazione in campo tendato.
Al mattino, tempo a disposizione per una breve passeggiata sulle rive del lago alle prime luci del giorno: il paesaggio è veramente immenso: oltre agli yak, la regione ospita molti animali selvatici, dalle marmotte alle aquile, e con un po’ di fortuna si possono anche avvistare i Kyang, cioè i cavalli selvaggi dell’altopiano. La zona è stata dichiarata riserva naturale, le acque del lago sono ricche di salsedine e quindi non c’è presenza di micro-vegetazione. Non ci sono pesci o altre forme di vita nel lago, ad eccezione di alcuni piccoli crostacei e alcune specie di erbe perenni che crescono nelle paludi intorno. Gli abitanti del posto vivono di pastorizia e si possono incrociare mentre, vestiti in abiti tradizionali e lunghe pashmine, conducono pecore e yak al pascolo.
Rientro via strada in direzione di Leh, attraverso lo spettacolare passo Chang La (5360 m).
Lungo il percorso, sosta al palazzo di Shey che custodisce una delle più grandi statue di Buddha del Ladakh. Arrivo a Leh e sistemazione in Hotel.
Pensione completa.

14° Giorno - Leh: Spituk - Shanti Stupa

Prima colazione in Hotel.
In mattinata trasferimento attraverso bellissimi campi irrigati e un ripida salita nei pressi dell’aeroporto per raggiungere il Monastero di Spituk, fondato nel XI secolo e appartenente all’ordine dei Gelug-Pa. Al suo interno, nella sala delle preghiere DuKhang si trova una statua con cappello giallo di Tsongkhapa, il fondatore dell’ordine dei Gelug-Pa.
Un’incredibile collezione di thangka, di maschere terrificanti e di armi si trovano in alcune sale all’interno del Gompa. Proseguimento per lo Stupa di Shanti, fatto edificare da alcuni monaci buddisti giapponesi nel 1991 per promuovere la pace nel mondo.
Con una passeggiata lungo ala Changspa Road si raggiunge il Main Bazar. Pranzo libero e tempo a disposizione per scoprire il fascino della Old Leh e per l’ultimo shopping.
Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

15° Giorno - Leh - Delhi - Rientro in Italia

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo domestico diretto a Delhi.
Arrivo e sistemazione in Hotel nei pressi dell’aeroporto e tempo per relax. Pasti liberi.
In serata trasferimento in aeroporto in tempo utile per le pratiche di check-in.

16° Giorno - Arrivo in Italia

Partenza con volo di linea Lufthansa per Francoforte delle ore 02.50. Pasto e pernottamento a bordo. Arrivo alle 07.40 e proseguimento con volo di linea per Milano alle ore 09.10.
Arrivo a Milano Malpensa - Terminal 1 - alle ore 10.20.

Hotel previsti (o similari)

Stelle : -
Leh Ratna Hotel
Lamayuru Moonland
Valle degli Ariani Batey Pa Guesthouse
Valle degli Ariani Aryan Valley Camp
Nubra Lharimo North
Pangong Lake Pangong Sarai





Il lassi indiano di Jaipur Il lassi indiano di Jaipur

Jaipur è una tappa immancabile in qualsiasi itinerario di viaggio in India, il capoluogo del Rajasthan offre infatti al visitatore un’ampia varietà di monumenti e attrazioni, tutti di grande interesse: dall’iconico Palazzo dei Venti “Hawa Mahal” agli edifici del centro […]

The post Il lassi indiano di Jaipur appeared first on Be Earth.



Gurgaon, la nuovissima Delhi Gurgaon, la nuovissima Delhi

Una delle caratteristiche salienti dell’India è la sua capacità di inglobare tratti totalmente diversi tra loro, può tranquillamente essere definita come la terra dei grandi contrasti. Qualsiasi aspetto della società indiana si voglia prendere in considerazione, non è difficile trovare […]

The post Gurgaon, la nuovissima Delhi appeared first on Be Earth.




Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

Ladakh: Tour & Trekking

 







Aiutaci a migliorare