Israele e Giordania: da Gerusalemme a Petra - Partenza 27 Novembre

Tour di gruppo esclusivo Earth in lingua italiana
Voli inclusi
voli inclusi
nella quota
Quote
€ 3.200,00
a partire da
Disponibilità viaggio
27/11/2020
disponibile
Giorni di viaggio
12
giorni di viaggio
Numero partecipanti
minimo 10 massimo 16
partecipanti
Quote a partire da
€ 3.200,00
Data di partenza
27/11/2020
Giorni di viaggio
12
Incluso nel viaggio
  • Polizza “Viaggi Rischio Zero”
  • Voli aerei
In collaborazione con
    Linea di viaggio
    • Linea di esperienza
    Temi di viaggio
    Kit da viaggio
    • Kit Viaggio

    Caratteristiche di viaggio

    Viaggio tra Israele e Giordania, con la visita dei luoghi più suggestivi ed emozionanti di entrambi i Paesi. Dalla spirituale e leggendaria Gerusalemme, alla misteriosa ed indimenticabile Petra.

    Viaggiare in Israele oggi significa esplorare un Paese alla costante ricerca di un difficile equilibrio tra le sue mille anime, dove Storia e Fede si intrecciano indissolubilmente dando origine all’unicità del suo patrimonio culturale.
    Viaggiare in Giordania oggi significa andare alla scoperta delle origini della civiltà, della storia e delle religioni, percorrendo le antiche strade che collegavano Oriente e Occidente

    Il tour proposto da Earth ripercorre proprio le tappe che hanno contribuito alla formazione di questo patrimonio: Tel Aviv, punto di ingresso e principale centro urbano ed economico del Paese; la Galilea, regione che ospita luoghi storici significativi come Nazareth, il lago di Tiberiade e Gerico, per poi arrivare a Gerusalemme, città unica al mondo, simbolo della spiritualità di tre grandi religioni.

    Da Gerusalemme si proseguirà verso Amman, capitale Regno Hashemita di Giordania, una delle nazioni più spettacolari del Medio Oriente.
    Si visiterà Petra, l’antica e magica capitale dei nabatei, con i monumenti scavati nell’arenaria rossa, e si proverà l’emozione di entrare nella città a piedi attraverso il Siq, la lunga e profonda gola che collega la città con il mondo esterno: solo questo vale l’intero viaggio!
    Si ammireranno i selvaggi panorami del Wadi Rum: un incantevole paesaggio fatto di sabbie rosse e imponenti vette di arenaria.

    Servizi


    I trasferimenti sono previsti con bus privato, ad uso esclusivo dei nostri clienti, con autista di lingua locale e guida/accompagnatore locale parlante italiano (uno in Israele e uno in Giordania).
    Gli Hotel sono di buona categoria 4 stelle, con trattamento di pensione completa.
    È prevista l’assistenza di personale parlante inglese H24.
    Assistenza Earth H24.

    La partenza è garantita con un minimo di 10 e un massimo 16 partecipanti.

    COVID-19


    Eventuali arrivi dall’Italia (Paese inserito al momento nella “green list” delle Autorità locali) saranno possibili nel rispetto di una serie di condizioni:
    - Registrarsi prima della partenza sul portale visitjordan.gov.jo/ (all’atto della registrazione verrà emesso un QR code da presentare all’arrivo)
    - Munirsi di esito negativo di un test PCR effettuato 72 ore prima della partenza in Italia
    - Sottoporsi a un nuovo test PCR in arrivo (costo di 40 JOD, equivalente a circa 50 euro, da pagarsi prima della partenza) e attenderne l’esito prima di lasciare l’aeroporto
    - Stipulare una polizza assicurativa sanitaria che copra per tutta la durata del soggiorno in Giordania all’arrivo
    - Iscriversi tramite l’applicazione “Aman” al programma di tracciamento nel Paese

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    Tappe del tour

    Israele e Giordania: da Gerusalemme a Petra - Partenza 27 Novembre
    12 giorni

    aereopercorso via terra
    aereopercorso in aereo
    aereopercorso in nave

    Il programma di viaggio

    12 giorni

    + vedi il programma completo
    GIORNO
    01
    venerdì 27 novembre 2020

    Partenza per Tel Aviv

    Partenza con volo di linea El Al per Tel Aviv (vedere dettaglio).Arrivo a Tel Aviv, disbrigo delle formalità doganali e...

    + leggi tutto
    GIORNO
    02
    sabato 28 novembre 2020

    Tel Aviv - Cesarea Marittima - Haifa - San Giovanni D’Acri - Tiberiade

    Prima colazione in Hotel.Incontro con la guida locale parlante italiano e partenza per Giaffa, cittadina di mare a pochi km...

    + leggi tutto
    GIORNO
    03
    domenica 29 novembre 2020

    Tiberiade (Escursione a Tabgha - Monte delle Beatitudini - Cafarnao)

    Prima colazione in Hotel.Giornata dedicata alla visita di alcuni dei maggiori siti archeologici della Galilea. Partenza per Tabgha, luogo dove...

    + leggi tutto
    GIORNO
    04
    lunedì 30 novembre 2020

    Tiberiade - Nazareth - Beth She’an - Mar Morto

    Prima colazione in Hotel.Partenza per Nazareth, il cui oggi coincide con la città vecchia, ricostruita nel corso del XIX secolo...

    + leggi tutto
    GIORNO
    05
    martedì 01 dicembre 2020

    Mar Morto - Masada - Ein Gedi - Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.Tempo a disposizione per una nuotata nelle acque del Mar Morto, che per via della loro densità...

    + leggi tutto
    GIORNO
    06
    mercoledì 02 dicembre 2020

    Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.Giornata dedicata alla visita di Gerusalemme, città unica al mondo, che unisce le tre grandi religioni monoteiste:...

    + leggi tutto
    GIORNO
    07
    giovedì 03 dicembre 2020

    Gerusalemme (Escursione Betlemme)

    Prima colazione in Hotel.Completamento delle visite della città iniziando con la salita al “Monte del Tempio” e visita della Spianata...

    + leggi tutto
    GIORNO
    08
    venerdì 04 dicembre 2020

    Gerusalemme - Allenby (passaggio di confine) - Amman

    Prima colazione in Hotel.Partenza per Amman, attraversiamo il confine alla frontiera di Allenby e iniziamo la scoperta della Giordania. Pranzo...

    + leggi tutto
    GIORNO
    09
    sabato 05 dicembre 2020

    Amman - Madaba - Monte Nebo - Piccola Petra - Petra

    Prima colazione in Hotel.Partenza per Madaba, “la città dei mosaici”, per via dei suoi spettacolari mosaici bizantini e omayyadi. Visita...

    + leggi tutto
    GIORNO
    10
    domenica 06 dicembre 2020

    Petra - Wadi Rum

    Prima colazione in Hotel.Giornata dedicata alla visita di Petra, antica capitale dei Nabatei, dichiarata Patrimonio della Umanità dall’UNESCO e accessibile...

    + leggi tutto
    GIORNO
    11
    lunedì 07 dicembre 2020

    Wadi Rum - Shobak - Amman

    Prima colazione in Hotel.Partenza per il jeep tour nel deserto del Wadi Rum, noto anche come "Valle della luna", in...

    + leggi tutto
    GIORNO
    12
    martedì 08 dicembre 2020

    Amman - Rientro in Italia

    Prima colazione in Hotel.Passeggiata a Rainbow Street, piccola strada ricca di negozi e ristoranti, passando per alcuni vicoli che permetteranno...

    + leggi tutto
    vedi tutti i 12 giorni

    Gli alberghi

    Hotel previsti o similari

    • QUOTE
      scopri tutti i prezzi
    • NOTE
      informazioni utili per il viaggio
    • COS'È INCLUSO?
      servizi inclusi nel viaggio
    • COS'È ESCLUSO?
      servizi esclusi nella quotazione

    Quote di partecipazione

    Quote individuali di partecipazione in camera doppia

    Quote

    Da 10 a 13 partecipanti
    € 3.470,00
    Da 14 a 16 partecipanti
    € 3.200,00

    Supplementi

    Suppl. camera singola
    € 1.080,00
    Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione)
    € 320,00
    Assicurazione-bagaglio-sanitaria-annullamento
    € 118,00
    Partenze da altri aeroporti
    su richiesta
    Quota gestione pratica
    € 70,00

    NOTE

    Quote di partecipazione
    Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore il mese di Febbraio 2020.

    Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,10 USD.

    Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione di gruppo e compagnia aerea, in partenza da Milano Malpensa. E’ possibile richiedere (con eventuale supplemento) la partenza da tutti gli altri aeroporti italiani.

    Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

    Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.

    Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

    Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

    OPERATIVO VOLI PREVISTO (suscettibile di variazioni):
    OS 508    27/11/2020    Milano Malpensa / Vienna    1050 1220
    OS 861    27/11/2020    Vienna / Tel Aviv    1305 1735
    OS 854    08/12/2020    Amman / Vienna    1610 1910  
    OS 517    08/12/2020    Vienna / Milano Malpensa    2020 2145

    IMPORTANTE: Sia i voli intercontinentali che gli hotel del tour sono stati da noi preventivamente prenotati; tale disponibilità è garantita per conferme entro il 15 Luglio 2020. Successivamente i servizi non saranno immediatamente confermabili, ma andranno richiesti.

    Durante il periodo festivo, in qualsiasi momento le Autorità di Gerusalemme possono decidere di chiudere l’accesso alla Città Vecchia, purtroppo è fuori dal nostro controllo e avviene senza preavviso.

    Recesso del consumatore (Penalità di annullamento)
    In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito www.earthviaggi.it, al consumatore che receda dal contratto prima della partenza, in caso di annullamento saranno addebitati a titolo di penale:
    - Il premio della copertura assicurativa;
    - Le seguenti percentuali sulla quota viaggio:
        - da 60 a 44 giorni prima della partenza: 25% della quota di partecipazione
        - da 44 a 30 giorni prima della partenza: 50% della quota di partecipazione
        - da 30 a 14 giorni prima della partenza: 75% della quota di partecipazione
        - oltre tale termine: 100% della quota di partecipazione

    Oltre alle penalità relative alla biglietteria aerea (tariffe speciali, instant purchase, low cost e voli di linea).

    Si precisa che:
    - il riferimento è sempre ai giorni “di calendario”;
    - in ogni caso, nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il viaggio o il soggiorno per volontà unilaterale.

    Le quote di partecipazione includono

    Voli di linea Austrian Airlines da Milano Malpensa a Tel Aviv, e ritorno da Amman, via Vienna, come da programma, in classe economica - Tour con mezzo privato in Israele e in Giordania, come descritto in programma - Sistemazione in camera standard negli Hotel indicati, o similari - Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno al pranzo del 12° giorno, con prime colazioni e cene in Hotel e pranzi in ristoranti locali - Guida/accompagnatore locale parlante italiano per la parte d’Israele, per le visite previste - Guida/accompagnatore locale parlante italiano per la parte della Giordania, per le visite previste - Tutte le visite ed escursioni indicate in programma compresi gli ingressi ai musei, siti archeologici e parchi - Escursione con 4x4 della durata di 3 ore nel deserto del Wadi Rum - Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni - Guida di Israele e Giordania, ed. Polaris (una per camera) - Kit da viaggio

    Le quote di partecipazione non includono

    Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 320,00, importo da riconfermare all’emissione del biglietto aereo) - Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali - Eventuali tasse d’ingresso delle apparecchiature fotografiche nei luoghi turistici (da pagare in loco) - Early check-in e late check-out negli Hotel - Escursioni e visite facoltative, non previste in programma - Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato.

    Richiesta informazioni

    compila il form per avere maggiori informazioni sul viaggio Israele e Giordania: da Gerusalemme a Petra - Partenza 27 Novembre

    Nome*
    Cognome*
    Messaggio
    • Informazioni utili
      tutto quello che ti serve sapere
    • Viaggi assicurati
      assistenza alla persona, spese mediche,
      bagaglio, annullamento e "Rischio Zero”
    • Condizioni generali
      di contratto di vendita
      di pacchetti turistici

    Ordinamento dello stato

    La Giordania o Regno Hascemita del Giordano è indipendente dal 1946 e la sua forma di governo è la monarchia costituzionale. Il re attuale è Abd Allah II , figlio del popolarissimo Husayn.

    Geografia

    La Giordania ha una superficie di 91.860 kmq , poco meno di un terzo della superficie dell’Italia, costituiti in gran parte da deserti e vasti altopiani. Si può dividere in tre zone principali : la valle del Giordano, l’altopiano della Transgiordania e il deserto. Confina a nord con la Siria, a nord-est con l’Iraq, a sud-est con lì Arabia Saudita, a sud-ovest con il Mar Rosso, a ovest con Israele ed i Territori Palestinesi.

    Capitale

    La capitale è Amman situata ad un altitudine di 850 m. con una popolazione stimata di circa 2.000.000 di persone. Amman è stata abitata da parecchie civiltà a partire dal periodo neolitico. Nel XIII secolo a.C. è stata dominata dagli Ammoniti, di seguito dagli Assiri, e di seguito dai persiani e poi dai Greci, allora fu chiamata Filadelfia da Tolomeo II . Successivamente divenne una città del regno di Nabatea. Conquistata dai romani divenne una delle dieci città di Decapolis.

    Bandiera

    La bandiera è basata sulla bandiera della rivolta araba contro l’Impero Ottamano, durante la prima guerra mondiale. La bandiera consiste di tre bande orizzontali (dall’alto in basso, nera, bianca e verde) e da un triangolo rosso posto sul lato del pennone, che reca al centro una stella bianca a sette punte. I colori delle bande orizzontali rappresentano i califfati abbaside, omayyade e fatimide. Il triangolo rosso rappresenta la  dinastia hashemita. La stella a sette punte, che è l’unica caratteristica che contraddistingue la bandiera giordana da quella della rivolta, ha un doppio significato: indica i sette versi della prima sura del Corano.

    Popolazione

    La Giordania ha una popolazione di circa 6 milioni di abitanti, di cui il 95% è composto da arabi divisi principalmente in arabi giordani (55% circa della popolazione) e arabi palestinesi (circa il 40%), che arrivarono in Giordania dopo le guerre arabo-israeliane del 1948 e del 1967. Il restante 5% della popolazione è composto principalmente da circassi, armeni, ceceni e curdi.

    Lingua

    La lingua ufficiale del Regno è l’arabo, tuttavia negli alberghi, ristoranti e negozi è molto diffuso anche l’inglese. Meno diffusi sono il francese e il tedesco, mentre la conoscenza dell’italiano rappresenta un’eccezione

    Religione

    La Giordania è ufficialmente uno stato laico e la libertà di culto è sancita dalla costituzione. Secondo le stime del 2006 il 92% della popolazione giordana è composta da mussulmani sunniti, il 6% cristiani (in maggioranza greci-ortodossi, ma anche cattolici romani, ortodossi-siriani, copti, e armeni apostolici).

    Ramadan

    Il Ramadan, considerato uno degli avvenimenti più importanti dell’anno, viene festeggiato nel nono mese del calendario islamico in ricordo della rivelazione del Corano al profeta Maometto. Ricordiamo che l’ inizio del Ramadan cambia ogni anno perché il calcolo e’ fatto sulla base del calendario musulmano (calendario lunare, calcolato sulla base delle fasi lunari). Dato che il calendario islamico è composto da 354 o 355 giorni (10 o 11 giorni in meno dell’anno solare), il mese di Ramadan di anno in anno cambia. Durante il Ramadan i fedeli non prendono né cibo né acqua, dal mattino fino a dopo il tramonto: il digiuno e’ considerato purificazione spirituale. Riteniamo opportuno dirvi che è buona educazione, da parte del turista, astenersi dal consumare nei luoghi pubblici ed in ore diurne bevande alcoliche, cibo e fumare. Nel periodo del Ramadan la vita di tutti i giorni subisce un forte rallentamento in funzione di questa astinenza, di conseguenza anche i servizi pubblici, i siti archeologici e spesso le attività commerciali applicano un orario ridotto per permettere ai fedeli di consumare il pasto di rottura del digiuno dopo il tramonto. Le visite ai siti archeologici possono quindi essere modificate visto che l’orario di chiusura viene anticipato. Sebbene possano verificarsi lievi disagi per il viaggiatore, si tratta comunque di un momento molto importante dal punto di vista sociologico.

    Documenti per l'espatrio

    Passaporto con validità residua di almeno sei (6) mesi dalla data di rientro in Italia e visto d’ingresso.

    Bagaglio

    A bordo degli aerei di linea è consentito il trasporto in franchigia di 20 Kg di bagaglio per persona. L’eventuale eccedenza sarà trasportata a spese dell’interessato. Disposizioni di Polizia permettono il trasporto in cabina di un solo bagaglio a mano (le dimensioni massime sono cm.43x40x21) per persona. Tutti i bagagli dovranno essere contrassegnati con le apposite etichette che verranno consegnate con i documenti di viaggio. I facchinaggi non sono compresi.
Per quanto riguarda le tratte con piccoli aerei speciali, la limitazione è di 10-12 kg per persona in valige non rigide.

    Clima

    Il clima mediterraneo rende piacevole il viaggio in ogni periodo dell’anno. Il cielo di Amman, città situata a 800 metri di altitudine, è soleggiato da maggio a ottobre, con una temperatura media intorno ai 23°. La primavera porta tempo ottimo e vegetazione lussureggiante ed anche l’autunno è mite e piacevole. Luglio ed agosto hanno un clima caldo secco, ma non opprimente.

    Valuta

    La valuta ufficiale è il Dinaro (JOD), diviso in 1.000 Fil . In circolazione ci sono banconote in tagli da 1 , 5 , 10 , 20  e 50 . Mentre per quanto riguarda le monete metalliche ci sono pezzi da 10 , 25 , 50 , 100 , 250  e 500 Fil e da 1 Dinaro. Si può cambiare all’arrivo in aeroporto, in albergo, nelle banche. Le carte di credito più comuni sono accettate in tutto il paese.
    1 Euro                     = 0,927       Dinaro Giordano

    1 Dinaro Giordano  = 1,0787     Euro

    1 Dollaro USA         = 0.7088     Dinaro Giordano

    1 Dinaro Giordano  = 1.4109     Dollari USA

    Fuso orario

    La differenza è di 1 ora in più rispetto all’Italia durante l’ora solare, quando vige l’ora legale la differenza può variare.

    Abbigliamento

    Si consiglia un abbigliamento sportivo, con abiti pratici e leggeri, non dimenticarsi di avere sempre un pullover per l’ escursione termica ed i luoghi con aria condizionata.  Scarpe comode per le escursioni, per il Mar Morto portare scarpette di plastica per l’ingresso in acqua.
Come tutti i paesi di religione mussulmana, si consiglia un abbigliamento adeguato, evitando i pantaloni corti ed abiti scollati per le donne.
Durante la stagione invernale una giacca a vento per ripararsi dal vento e dalla pioggia è utilissima specialmente nella parte nord del Paese dove il clima è più freddo.
Da non dimenticare occhiali da sole, cappello di tela, burro di cacao e creme solari.
Se Vi recate in barca, ricordateVi di portare qualcosa per ripararVi dal vento.

    Disposizioni sanitarie

    Nessuna vaccinazione è, al momento, obbligatoria.

    Farmacia personale

    -        garze, cerotti, benda elastica e disinfettante generico
    -        antibiotici a largo spettro
    -        disinfettanti intestinali, enterogermina
    -        analgesici, antistaminici, antiinfiammatori, antidolorifici
    -        collirio
    -        bustine solubili per bevande energetiche e reintegrative della disidratazione
    -        farmaci di uso personale

    Elettricità

    In Giordania il voltaggio è di 220 volt, le prese di corrente sono di tipo europeo a doppio ingresso, ma in alcune zone meridionali, come ad esempio ad Aqaba, si trovano spesso quelle a tre spinotti di tipo inglese. Consigliabile quindi munirsi di un adattatore prima della partenza.
    Prese elettriche utilizzate in Giordania: Tensione: 230 V - Frequenza: 50 Hz
    Presa elettrica Tipo B, Tipo C, Tipo D

    Telefono

    Per chiamare l’Italia: 0039 seguito dal prefisso della città con lo 0 e dal numero. Le chiamate internazionali dagli alberghi costano notevolmente di più rispetto a quelle effettuate da un telefono a scheda. Il codice internazionale per la Giordania è 00962 seguito dal prefisso della località prescelta senza lo zero e dal numero desiderato.E’ possibile usare i telefoni cellulari GSM nelle principali località, si consiglia comunque di controllare con i gestori della propria  telefonia mobile.

    Fotografie e videocamera

    Rispetto e discrezione nel fotografare le persone, soprattutto nei luoghi di preghiera: è’ buona norma chiedere sempre il permesso.
Fotografare aeroporti, luoghi militari e truppe è sempre proibito.
Portate con Voi tutto il materiale fotografico che riterrete necessario (pellicole o memorie ed eventuali pile di scorta).

    Acquisti

    I negozi sono aperti dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Il venerdì è la giornata festiva dei musulmani e quindi molti negozi sono chiusi.
L’artigianato è originale e i prezzi, contrariamente a quanto avviene negli altri paesi mediorientali, sono fissi ed è difficile potere contrattare se non nei negozi dei “suk”.
Per quanto riguarda i gioielli in oro e argento, antica tradizione locale, i migliori acquisti si possono fare ad Amman, dove si trovano prezzi interessanti. Altri acquisti consigliati sono: oggetti in madreperla, ottone, rame, legno, i noti copricapo arabi, tessuti e abiti femminili ricamati. Molto belli e tipici sono i tappeti di lana di capra, dai colori vivaci e realizzati su semplici telai fissati a terra.

    Acquisti non importabili in Europa

    Una normativa europea a tutela dell’ambiente vieta l’importazione in Europa di oggetti derivati da specie animali e vegetali, protette a livello mondiale, perché a rischio di estinzione. Avorio, tartaruga, alcuni tipi di coralli, oggetti in pelle di elefante, orchidee e conchiglie rare, animali vivi come pappagalli, coccodrilli, ecc. rientrano tra le specie protette.
Bisogna fare molta attenzione, perché l’acquisto può essere legale, ma alla dogana europea si rischia il sequestro, un’ammenda molto rilevante (fino a 10.000,00 euro circa), e perfino una pena detentiva.

    Mance

    Se la mancia è ben accette ovunque, in Giordania è da considerarsi indispensabile, se ci si vuole assicurare un discreto servizio. E’ consuetudine, comune a tutti, di lasciare una mancia a chiunque fornisca un servizio.

    Cucina

    Negli Hotel la cucina è sempre di tipo internazionale, con l’aggiunta di piatti locali, che consigliamo di provare, come il “mensef”, piatto nazionale a base di riso e montone, ma anche molte altre pietanze a base di manzo, pollo allo spiedo o alla brace.
    Ottimo il pesce del Mar Rosso, con le varie salsine di legumi, olio e limone. Ottime le verdure, i dolci, i vini e la birra di produzione locale. La frutta è deliziosa e viene consumata a seconda delle stagioni.

    Letture consigliate

    Giordania. Paese di deserti, castelli e profeti (White Star, Vercelli 1997; collana ‘Grandangolo’)

    È un bel libro fotografico con testi di Nino Gorio, da cui traspare un brillante intreccio di paesaggi, storie e leggende incantevoli.

    L’amore ucciso di Norma Khouri (Mondadori, Milano 2003)

    È la storia vera di una donna giordana fuggita dal suo paese per essersi ribellata a un delitto d’onore.

    La storia dell’arte dell’Oriente antico a cura di Paolo Matthiae (Elemond-Electa, Milano 1996-2000)

    È un’opera illustrata in quattro volumi sull’arte delle più antiche civiltà urbane orientali, dalla Mesopotamia all’Anatolia, dalla Siria all’Iran.

    Le mura di Gerusalemme. Israele-Giordania-Roma 1999 di Alain Elkann (Bompiani, Milano 2000)
    
È una breve raccolta di brani e riflessioni dedicate a paesaggi e personaggi di due paesi, Israele e Giordania, segnati da una storia travagliata e caratterizzati da una cultura e da una religiosità dalle antiche radici.

    Petra. Capitale dei Nabatei di Eugenia Equini Schneider e M. Giulia Amadasi Guzzo (Elemond-Electa,Milano 2002)

    È un volume riccamente illustrato che presenta la storia della mitica città costruita tra l’80 a.C. e il 25 d.C.

    Petra. Guida archeologica alla città scolpita nella roccia con testi di Fabio Bourbon (White Star,Vercelli 1999; collana ‘Guide archeologiche’)

    Contiene fotografie inedite ed esaurienti schede scientifiche che tracciano gli itinerari più suggestivi alla scoperta delle rovine di Petra.

    Scrittori arabi del Novecento a cura di Isabella Camera d’Afflitto (Bompiani, Milano 2002)

    È un’antologia in due volumi dedicata agli scrittori arabi contemporanei; presenta racconti di cinquantasei autori, in gran parte sconosciuti al pubblico italiano.

    Storia dei popoli arabi di Albert Hourani, in due volumi (Oscar Mondadori, Milano 1998)

    Spiega l’evoluzione delle società arabe musulmane trattando in modo approfondito vari aspetti della vita religiosa, culturale e sociale da Maometto ai giorni nostri.

    Viaggio in Giordania di Johann Ludwig Burckhard (Cierre Edizioni, Verona 1994)
    Il volume raccoglie le osservazioni dell’esploratore svizzero che nel 1812 scoprì Petra e visitò il Wadi Rum, fornendo dettagliate descrizioni del paesaggio sociale e archeologico della regione.
    Dal blog
    Israele e Giordania: da Gerusalemme a Petra - Partenza 27 Novembre
    01
    GIORNO 01
    venerdì 27 novembre 2020

    Partenza per Tel Aviv

    Partenza con volo di linea El Al per Tel Aviv (vedere dettaglio).
    Arrivo a Tel Aviv, disbrigo delle formalità doganali e incontro con la nostra organizzazione locale (nella hall degli arrivi internazionali con cartello identificativo EARTH).
    Trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere riservate.
    Cena in Hotel.
    Pernottamento.

    02
    GIORNO 02
    sabato 28 novembre 2020

    Tel Aviv - Cesarea Marittima - Haifa - San Giovanni D’Acri - Tiberiade

    Prima colazione in Hotel.
    Incontro con la guida locale parlante italiano e partenza per Giaffa, cittadina di mare a pochi km a sud di Tel Aviv. La città vecchia di Giaffa è sicuramente la parte più affascinante, con il suo stile arabo e le vie acciottolate, i suoi gradini e i vicoletti in pietra che conducono a gallerie d’arte, ristoranti, negozi. Con il tempo, Giaffa è divenuta da periferia a luogo dove abitare per artisti e amanti della natura esotica del posto. Passeggiata tra i vicoli affacciati sull’antico porto.
    Si prosegue per la visita del sito archeologico di Cesarea Marittima, una città portuale fondata da Erode il Grande (tra il 25 e il 13 a.C.) con l’anfiteatro e l’acquedotto romano. E’ un sito archeologico che racchiude resti di epoca greca, romana e crociata in uno stesso luogo.
    Pranzo in corso di visite.
    Si prosegue verso nord per la città di Haifa, centro industriale costruito sul Monte Carmelo, con una sosta per godere della vista panoramica sulla baia e sul centro mondiale della Fede Bahai con i suoi stupendi giardini. In seguito si raggiungerà la città di San Giovanni D’Acri il più importante baluardo dei crociati in Terrasanta. La città vecchia, situata su una penisola, è una delle poche città che si trovano lungo le spiagge del Mar Mediterraneo le cui mura si sono conservate tutto intorno senza subire danni. Visita della città antica, della Moschea di Al Jazzar, del caravanserraglio e delle sue le mura.
    Dopo la visita proseguimento lungo la Bassa Galilea e arrivo a Tiberiade
    Sistemazione in Hotel nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    03
    GIORNO 03
    domenica 29 novembre 2020

    Tiberiade (Escursione a Tabgha - Monte delle Beatitudini - Cafarnao)

    Prima colazione in Hotel.
    Giornata dedicata alla visita di alcuni dei maggiori siti archeologici della Galilea.
    Partenza per Tabgha, luogo dove la tradizione ritiene si sia svolto il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, visita della Chiesa della Moltiplicazione, nota per i suoi incredibili mosaici che commemorano il celeberrimo miracolo; e della Chiesa del Primato di San Pietro, in ricordo dell’apparizione ai discepoli di Gesù dopo la sua risurrezione.
    Proseguimento per la cima del Monte delle Beatitudini, che domina la riva settentrionale del Lago di Galilea e dove Gesù pronunciò il suo “Discorso della montagna”. Visita alla stupefacente Chiesa delle Beatitudini al cui interno si possono ammirare splendide finestre e mosaici.
    A poca distanza visita di Cafarnao, sulla riva settentrionale del lago Tiberiade, in epoca ellenistica la città costituiva un importante luogo di passaggio verso la Siria. Divenne importante grazie alla presenza di Gesù, ma anche dopo ebrei e romani continuarono a convivere in modo pacifico, tanto da collaborare per la costruzione della grandiosa sinagoga del IV secolo. Durante alcuni scavi sono state portate alla luce preziose testimonianze architettoniche del passato, come i resti di una basilica bizantina, che dovette essere costruita sulla casa di Simon Pietro, e le fondamenta di abitazioni di età imperiale.
    Proseguimento in direzione di Safed, la città mistica e capitale della “Khabala”.
    Pranzo in corso di visite.
    Rientro a Tiberiade e proseguimento per la visita di una “Boutique Winery” per assistere al processo di creazione del vino con assaggi.
    Rientro in Hotel nel tardo pomeriggio.
    Cena e pernottamento.

    04
    GIORNO 04
    lunedì 30 novembre 2020

    Tiberiade - Nazareth - Beth She’an - Mar Morto

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per Nazareth, il cui oggi coincide con la città vecchia, ricostruita nel corso del XIX secolo sull’antica città di impianto mediorientale, dove si riconoscono immediatamente gli edifici più antichi dalla imponente serie di eleganti palazzi di epoca ottomana. Il cuore della città vecchia è la grande Basilica dell’Annunciazione, che sorge nel sito dove tradizionalmente viene riconosciuta dalla Chiesa Cattolica la presenza della casa di Maria, il luogo dove l’Arcangelo annunciò la nascita di Gesù. Questa grande basilica sorge su un’antica chiesa bizantina che a sua volta era stata edificata su un edificio già legato al culto mariano. Visita della Basilica ed ai suoi scavi archeologici. Visita del Monte del Precipizio, dove Luca raccontò l’episodio di Gesù allontanato dalla Sinagoga in seguito ai suoi insegnamenti.
    Il viaggio prosegue per raggiungere poi gli scavi archeologici di Beth She’an, una delle più antiche città d'Israele. Ha avuto un ruolo importante nella storia grazie alla sua posizione geografica a metà tra la valle del fiume Giordano e la valle di Jezreel. Si parla di una delle dieci città di cultura greco-romana della Decapoli, addirittura nel racconto biblico della battaglia degli Israeliti contro i Filistei sul monte Gilboa. Le antiche rovine della città sono ora protette all'interno del Parco Nazionale di Beit She'an. Visita degli scavi archeologici con un anfiteatro romano tra i più importanti del Medio Oriente.
    Pranzo in corso di visite.
    Proseguimento lungo la valle del Fiume Giordano verso il Mar Morto. Visita al sito di Qumran. Tra le sue grotte, scavate tra le montagne del Mar Morto, sono stati ritrovati i famosi rotoli, antichi documenti manoscritti, tra cui alcuni testi della Bibbia ebraica.
    Proseguimento per il Mar Morto, arrivo in Hotel e sistemazione camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    05
    GIORNO 05
    martedì 01 dicembre 2020

    Mar Morto - Masada - Ein Gedi - Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.
    Tempo a disposizione per una nuotata nelle acque del Mar Morto, che per via della loro densità e dell'elevata salinità, permettono a chiunque di galleggiare senza alcuno sforzo. Breve passeggiata lungo il Wadi Zohar, tra suggestive formazioni rocciose, simili a drappeggi e a colonne, create dall’azione erosiva dell’acqua. Un tempo il letto in secca del fiume Zohar veniva usato come strada per trasportare i prodotti dal Mar Morto alla costa del Mediterraneo.
    Continuazione verso la fortezza di Masada, e salita in funivia sulla cima della roccaforte per visitare i resti archeologici del castello di Erode. I reperti archeologici di Masada riportano in vita l’interessante e tragica storia delle persone che vi abitarono quasi duemila anni fa. Simbolo di resistenza e conservazione della propria identità nazionale e religiosa, Masada è così ricca di storia da essere stata dichiarata parco nazionale e, nel 2001, patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Inoltre, Masada è un altopiano che offre una vista mozzafiato sul Mar Morto e il deserto della Giudea. Pranzo in corso di visite.
    Si prosegue poi con una passeggiata nell’Oasi della riserva naturale di Ein Gedi dove si potranno ammirare la flora e la fauna locale. Nel pomeriggio si risale verso Gerusalemme.
    Trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    06
    GIORNO 06
    mercoledì 02 dicembre 2020

    Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.
    Giornata dedicata alla visita di Gerusalemme, città unica al mondo, che unisce le tre grandi religioni monoteiste: Cristianesimo, Islamismo ed Ebraismo.
    La città Vecchia, è la Gerusalemme antica, costruita circa tremila anni fa dal re Davide. La Città Santa era lo sfondo del Tempio Ebraico; i luoghi d’incontro di Gesù con i suoi discepoli; il luogo dove avvenne l’ascensione di Maometto al Paradiso. La visita della città deve partire dai quattro quartieri della Città Vecchia: ebraico, cristiano, musulmano e armeno.
    Inizieremo con la visita del Cenacolo e San Pietro in Gallicantu. Visita dell’Archeo Park del Davidson Center dove è possibile comprendere l’evoluzione del Tempio e della città di Gerusalemme durante le differenti epoche.
    Pranzo in ristorante locale.
    Passeggiata nel quartiere Ebraico, al Cardo Massimo, al Muro Occidentale (detto Muro del Pianto) e al Tunnel della parete Occidentale che espone tutta la lunghezza del muro occidentale sotto gli edifici della città vecchia.
    Al termine delle visite, rientro in Hotel.
    Cena e pernottamento.

    07
    GIORNO 07
    giovedì 03 dicembre 2020

    Gerusalemme (Escursione Betlemme)

    Prima colazione in Hotel.
    Completamento delle visite della città iniziando con la salita al “Monte del Tempio” e visita della Spianata delle Moschee. Proseguimento per la visita della Piscina Probatica e passeggiata a piedi nella città vecchia lungo la Via Dolorosa che attraversa il quartiere musulmano, il quartiere cristiano e si arriva al Santo Sepolcro. Visita del Santo Sepolcro e del Museo di Yad Vashem, la “Memoria della Shoah” in Israele.
    Pranzo in ristorante locale.
    Nel pomeriggio proseguimento per Betlemme, conosciuta soprattutto come il luogo di sepoltura della matriarca Rachele e come la città d’origine del Re Davide. Dall’avvento del cristianesimo in poi, Betlemme è conosciuta in tutto il mondo perché è, per la tradizione, il luogo della nascita di Gesù. Visita della Basilica della Natività, uno dei massimi luoghi sacri per la cristianità al centro del conflitto fra Israele e Palestina. Riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la Basilica è stata recentemente riportata al suo meraviglioso splendore. Visita al Campo dei Pastori, un edificio rotondo, coperto da una cupola, costruito in onore dei pastori che lasciarono il loro gregge per seguire Gesù.
    Al termine, rientro in Hotel a Gerusalemme.
    Cena e pernottamento.

    08
    GIORNO 08
    venerdì 04 dicembre 2020

    Gerusalemme - Allenby (passaggio di confine) - Amman

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per Amman, attraversiamo il confine alla frontiera di Allenby e iniziamo la scoperta della Giordania. Pranzo in ristorante locale.
    Visita della città di Amman, la capitale del regno Hashemita di Giordania, nell’età del ferro conosciuta come Rabbath Ammoun e successivamente come Philadelphia, una delle dieci città Greco-romane appartenenti alla confederazione urbana di Decapoli e recentemente chiamata la “città Bianca” a causa delle pietre bianche usate nella costruzione delle case. Visiterete il Teatro Romano e la Cittadella.
    Al termine delle visite, trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    09
    GIORNO 09
    sabato 05 dicembre 2020

    Amman - Madaba - Monte Nebo - Piccola Petra - Petra

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per Madaba, “la città dei mosaici”, per via dei suoi spettacolari mosaici bizantini e omayyadi. Visita della Chiesa greco-ortodossa di San Giorgio con il pavimento in mosaico che rappresenta una mappa geografica della Palestina del VI secolo, in cui spicca Gerusalemme.
    Proseguimento verso il Monte Nebo dove, secondo la tradizione, Mosè vide la terra promessa che non riuscì a raggiungere. Il Monte Nebo offre splendide vedute sulla Valle del Giordano e sul Mar Morto ed è sicuramente uno dei luoghi di grande significato religioso tra i più venerati della Giordania.
    Pranzo in ristorante locale.
    Proseguimento, per Piccola Petra (Siq al-Barid in arabo, letteralmente in canyon freddo). Sebbene non conosciuta come la sorella maggiore fu un importante centro commerciale con diversi monumenti scolpiti nella roccia.
    Trasferimento a Petra e sistemazione in Hotel nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    10
    GIORNO 10
    domenica 06 dicembre 2020

    Petra - Wadi Rum

    Prima colazione in Hotel.
    Giornata dedicata alla visita di Petra, antica capitale dei Nabatei, dichiarata Patrimonio della Umanità dall’UNESCO e accessibile solo attraverso il Siq, la lunga e suggestiva gola che collega il mondo esterno con l’antica città.
    La città fu scolpita nella parete rocciosa dai Nabatei, un laborioso popolo arabo che vi si stabilì più di 2000 anni fa, trasformandola in un importante snodo commerciale per la seta, le spezie e altre rotte commerciali che collegavano la Cina, l’India e l’Arabia meridionale con l’Egitto, la Siria, la Grecia e Roma. Pranzo in ristorante locale.
    Nel pomeriggio, partenza per il Wadi Rum, caratterizzato da antiche montagne e dune color rosso intenso.
    Cena e pernottamento al campo tendato fisso.

    11
    GIORNO 11
    lunedì 07 dicembre 2020

    Wadi Rum - Shobak - Amman

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per il jeep tour nel deserto del Wadi Rum, noto anche come "Valle della luna", in questo luogo il Principe Faisal Bin Hussein e T. E. Lawrence insediarono il loro quartier generale durante la Rivolta Araba contro gli Ottomani durante la Prima guerra mondiale, e le loro imprese si intrecciano con la storia di questa straordinaria regione. Un luogo stupefacente, con i suoi paesaggi favolosi, incontaminati e senza tempo. Questo luogo, in cui il tempo e il vento hanno scavato imponenti e maestosi grattacieli, fu elegantemente descritto da T.E. Lawrence come "immenso, echeggiante e divino".
    Pranzo in corso di visite.

    A seguire, partenza per Amman, con sosta a Shobak, castello crociato arroccato su una collina isolata e remota che domina le rotte commerciali che attraversano il wadi in basso. Precedentemente chiamato Mons Realis (la Montagna Reale), fu costruito dal Re crociato Baldovino I nel 1115 d.C. e fu il primo avamposto del regno di Gerusalemme nel distretto crociato di Outrejordain.
    Al termine partenza per Amman.
    Arrivo in Hotel e sistemazione nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    12
    GIORNO 12
    martedì 08 dicembre 2020

    Amman - Rientro in Italia

    Prima colazione in Hotel.
    Passeggiata a Rainbow Street, piccola strada ricca di negozi e ristoranti, passando per alcuni vicoli che permetteranno di immergervi nel centro della vita quotidiana di un abitante di Amman.
    Visita del souk con i suoi milioni di colori, oggetti e profumi.
    Pranzo in ristorante locale.
    A seguire trasferimento in aeroporto per il volo Austrian Airlines di rientro in Italia, via Vienna.
    Arrivo a Milano Malpensa previsto alle ore 21:55.

    GIORNO PRECEDENTE
    GIORNO SUCCESSIVO