Israele con archeologa accompagnatrice dall'Italia - Partenza 21 Settembre 2020

La grandezza del Creato “sacralità e archeologia”
Voli inclusi
voli inclusi
nella quota
Quote
€ 2.050,00
a partire da
Disponibilità viaggio
21/09/2020
disponibile
Giorni di viaggio
9
giorni di viaggio
Categoria hotel
4/3 stelle
categoria hotel
Numero partecipanti
minimo 25 massimo 28
partecipanti
Quote a partire da
€ 2.050,00
Data di partenza
21/09/2020
Giorni di viaggio
9
Incluso nel viaggio
  • Polizza “Viaggi Rischio Zero”
  • Voli aerei
  • Accompagnatore dall'Italia
In collaborazione con
    Linea di viaggio
    • Linea di esperienza
    Kit da viaggio
    • Kit Viaggio

    Caratteristiche di viaggio

    La maestosa bellezza del territorio, l’importante sacralità dei centri religiosi e la millenaria stratificazione archeologica rendono unica ed ineguagliabile la nostra meta.

    Un esauriente itinerario che ci mostrerà la vera essenza di questo straordinario Paese: dalla moderna e super tecnologica Tel Aviv; al deserto del Negev implacabile e desolato dal colore giallo e arancio animato dagli stambecchi che si affacciano fra le rocce; alla Valle di Timna dall’alto valore archeologico che dal 2002 è stata dichiarata Riserva Naturale; al fiabesco Mar Morto; alle rovine di Masada dichiarate Patrimonio Unesco; alla spettacolare oasi di En Gedi; al Lago di Tiberiade sorprendente per la sua storia religiosa e per la ricchezza archeologica dei siti ed infine alle irrinunciabili Nazaret, Betlemme e Gerusalemme.

    Servizi


    I trasferimenti sono previsti con mezzo privato, con aria condizionata e autista di lingua locale. E’ prevista una guida locale parlante italiano per tutto l’itinerario in Israele.
    Gli Hotel sono di buona categoria 3/4 stelle, è previsto un pernottamento in guest house religiosa, che prevede sistemazioni semplici.
    E’ prevista l’assistenza di personale parlante italiano H24.
    Assistenza Earth H24.

    Viaggio archeologico con Stefania PontiIl viaggio sarà accompagnato dall’archeologa Dott. Ponti Stefania, archeologa, storica dell'arte e autrice.
    Esperta storica archeologa, libera professionista che opera nel settore della Cultura, Turismo, Arte Archeologia e Teatro.
    E' Presidente dell'associazione Culturale i Ponti nell'Arte.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    Tappe del tour

    Israele con archeologa accompagnatrice dall'Italia - Partenza 21 Settembre 2020
    9 giorni

    aereopercorso via terra
    aereopercorso in aereo
    aereopercorso in nave

    Il programma di viaggio

    9 giorni

    + vedi il programma completo
    GIORNO
    01
    lunedì 21 settembre 2020

    Partenza per Tel Aviv

    Partenza con volo di linea El Al da Milano Malpensa per Tel Aviv.Arrivo a Tel Aviv, disbrigo delle formalità doganali...

    + leggi tutto
    GIORNO
    02
    martedì 22 settembre 2020

    Tel Aviv - Deserto del Neghev - Sde Boker - En Avdat - Avdat - Mitze Ramon

    Prima colazione in Hotel.Partenza per il Deserto del Neghev. Raggiungiamo l’osservatorio di Sde Boker, dove si trova il kibbutz che...

    + leggi tutto
    GIORNO
    03
    mercoledì 23 settembre 2020

    Mitze Ramon - Makhtesh Ramon - Timna Park - Mar Morto

    Prima colazione in Hotel. In mattinata possibilità di ammirare il meraviglioso spettacolo del sorgere del sole al Mizpe Ramon (non...

    + leggi tutto
    GIORNO
    04
    giovedì 24 settembre 2020

    Mar Morto - Masada - Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.Partenza per Masada e salita in funivia sulla cima della roccaforte per visitare i resti archeologici del...

    + leggi tutto
    GIORNO
    05
    venerdì 25 settembre 2020

    Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.In primissima mattinata, cominceremo le visite dal luogo del principio, in cui tutto è cominciato, sulla collina...

    + leggi tutto
    GIORNO
    06
    sabato 26 settembre 2020

    Gerusalemme (Betlemme)

    Prima colazione in Hotel.In mattinata visiteremo il muro della cinta erodiana, denominato Ha Kothel, il posto più sacro della religione...

    + leggi tutto
    GIORNO
    07
    domenica 27 settembre 2020

    Gerusalemme - En Gedi - Tiberiade

    Prima colazione in Hotel.In mattinata, escursione nel sotterraneo - partendo da Jaffa Gate - visita alla cittadella di Davide.  Possibilità...

    + leggi tutto
    GIORNO
    08
    lunedì 28 settembre 2020

    Tiberiade - Lago Tiberiade - Cafarnao - Sefforis - Nazareth

    Prima colazione in una guest house religiosa.In prima mattinata visiteremo alcuni luoghi significativi del lago di Tiberiade per fare memoria...

    + leggi tutto
    GIORNO
    09
    martedì 29 settembre 2020

    Nazareth - Tel Aviv - Rientro In Italia

    Prima colazione in Hotel.Partenza per la visita di Nazareth e della Basilica dell’Annunciazione. E’ la città cristiana per eccellenza, il...

    + leggi tutto
    vedi tutti i 9 giorni

    Gli alberghi

    Hotel previsti (o similari)

    • QUOTE
      scopri tutti i prezzi
    • NOTE
      informazioni utili per il viaggio
    • COS'È INCLUSO?
      servizi inclusi nel viaggio
    • COS'È ESCLUSO?
      servizi esclusi nella quotazione

    Quote di partecipazione

    Quote individuali di partecipazione in camera doppia

    Quote

    Da 25 a 28 partecipanti
    € 2.050,00

    Supplementi

    Suppl. camera singola
    € 750,00
    Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione)
    € 175,00
    Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento
    € 73,00
    Suppl. 8 pranzi in ristorante locale/ristoro locale
    € 160,00
    Partenze da altri aeroporti
    su richiesta
    Quota gestione pratica
    € 70,00

    NOTE

    Durante il periodo festivo, in qualsiasi momento le Autorità di Gerusalemme possono decidere di chiudere l’accesso alla Città Vecchia, purtroppo è fuori dal nostro controllo e avviene senza preavviso.

    Quote di partecipazione

    Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore il mese di Febbraio 2020.

    Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,12 USD.

    Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione di gruppo e compagnia aerea, in partenza da Milano Malpensa. E’ possibile richiedere (con eventuale supplemento) la partenza da tutti gli altri aeroporti italiani.

    Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

    Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.

    Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

    Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

    IMPORTANTE: Sia i voli intercontinentali che gli hotel del tour sono stati da noi preventivamente prenotati; tale disponibilità è garantita per conferme entro il 15 Giugno 2020. Successivamente i servizi non saranno immediatamente confermabili, ma andranno richiesti.

    OPERATIVO VOLI PREVISTO (soggetto a variazioni):
    LY286    21/09/2020     Milano Malpensa / Tel Aviv    1210 1655  
    LY383    29/09/2020    Tel Aviv/ Milano Malpensa    1830 2140

    Recesso del consumatore (Penalità di annullamento)
    In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito www.earthviaggi.it, al consumatore che receda dal contratto prima della partenza, in caso di annullamento saranno addebitati a titolo di penale:
    - Il premio della copertura assicurativa;
    - Le seguenti percentuali sulla quota viaggio:
        - da 120 a 45 giorni prima della partenza: 25% della quota di partecipazione
        - da 44 a 30 giorni prima della partenza: 50% della quota di partecipazione
        - da 30 a 14 giorni prima della partenza: 75% della quota di partecipazione
        - oltre tale termine: 100% della quota di partecipazione

    Oltre alle penalità relative alla biglietteria aerea (tariffe speciali, instant purchase, low cost e voli di linea).

    Si precisa che:
    - il riferimento è sempre ai giorni “di calendario”;
    - in ogni caso, nessun rimborso spetta al consumatore che decida di interrompere il viaggio o il soggiorno per volontà unilaterale.

    Le quote di partecipazione includono

    Voli di linea El Al da Milano Malpensa a Tel Aviv, e ritorno, come da programma, in classe economica - Trasferimenti con mezzo privato in Israele, come descritto in programma - Sistemazione in camera standard negli Hotel indicati, o similari - Trattamento di mezza pensione con prime colazioni e cene in Hotel/guest house - Guida locale parlante italiano per tutto il tour per le visite previste - Tutte le visite ed escursioni indicate in programma compresi gli ingressi ai musei, siti archeologici e parchi - Archeologa accompagnatrice dall’Italia con un minimo di 25 partecipanti - Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni - Guida di Israele, ed. Polaris (una per camera) - Kit da viaggio

    Le quote di partecipazione non includono

    Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 175,00, importo da riconfermare all’emissione del biglietto aereo) - Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali - Eventuali tasse d’ingresso delle apparecchiature fotografiche nei luoghi turistici (da pagare in loco) - Early check-in e late check-out negli Hotel - Escursioni e visite facoltative, non previste in programma - Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato.

    Richiesta informazioni

    compila il form per avere maggiori informazioni sul viaggio Israele con archeologa accompagnatrice dall'Italia - Partenza 21 Settembre 2020

    Nome*
    Cognome*
    Messaggio
    • Informazioni utili
      tutto quello che ti serve sapere
    • Viaggi assicurati
      assistenza alla persona, spese mediche,
      bagaglio, annullamento e "Rischio Zero”
    • Condizioni generali
      di contratto di vendita
      di pacchetti turistici

    Ordinamento dello stato

    Israele è una repubblica democratica. La separazione dei poteri è assicurata nel modo seguente.

    Il potere legislativo è affidato al Parlamento, la Knesset.
    Le elezioni parlamentari si tengono ogni quattro anni, ma la Knesset può essere sciolta anticipatamente in seguito a una decisione assunta dalla maggioranza dei suoi componenti.
    Il Presidente di Israele è eletto dalla Knesset per un mandato di sette anni non rinnovabile.

    Il potere esecutivo è affidato al Primo Ministro, che di regola è il leader del partito o della coalizione maggioritaria in Parlamento e che forma il governo tramite la nomina dei ministri.

    Il potere giudiziario è affidato alla Corte Suprema. I 15 giudici sono nominati da una commissione di nove membri di cui 3 giudici, 4 politici e 2 avvocati. In pratica, questa commissione designa automaticamente i candidati scelti dai giudici stessi.

    Israele non ha una "costituzione" redatta in unico documento, ma più leggi fondamentali.
    Le funzioni del governo sono basate sui regolamenti della Knesset, sulle convenzioni costituzionali e sulla Dichiarazione di Indipendenza dello Stato di Israele.

    Popolazione

    La popolazione è aumentata a partire dal secondo dopoguerra grazie all'arrivo di numerosi immigrati, provenienti, a ondate successive, dall'Europa continentale, dai Paesi arabi, dall'ex Unione Sovietica e dall'Africa.
    Le zone più popolate sono quelle costiere, dove il territorio è più fertile.
    La massima densità demografica si riscontra nei distretti di Tel Aviv e di Gerusalemme.

    Lingua

    Diverse sono le lingue che si parlano in Israele: l’ebraico, la lingua della Bibbia e l’arabo, sono le lingue ufficiali di Israele. Ebraico, arabo, inglese sono materie di studio obbligatorie nelle scuole.
    Francese, spagnolo, tedesco, yiddish, russo, polacco e ungherese sono ampiamente diffuse. E’ facile trovare in Israele giornali e riviste locali e internazionali in varie lingue.

    Documenti

    Ai cittadini italiani è richiesto il passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi oltre la data del viaggio.
    Per le persone con passaporto di diversa nazionalità è consigliabile informarsi presso il Consolato d’Israele riguardo la necessità di ottenere il visto d’ingresso.
    Per i viaggi all’estero di minori si raccomanda di assumere informazioni aggiornate presso la propria Questura.

    Visto

    All’arrivo all’aeroporto di Tel Aviv viene rilasciato un documento di controllo che serve sia per entrare che per uscire da Israele (attenzione non perderlo).

    Disposizioni sanitarie

    Non sono previste vaccinazioni obbligatorie.
    Consigliamo di consultare comunque il proprio medico e l'Ufficio di Igiene del vostro Comune.

    Bagaglio

    Per maggior praticità sono consigliate sacche o borse non rigide ad apertura orizzontale dotate di lucchetto. Il peso non deve superare i 23 Kg a persona.
    E' consentito portare a bordo dell'aereo un solo collo il cui peso varia a seconda della compagnia aerea. Ogni collo deve essere contraddistinto dall'etichetta riportante i dati anagrafici, indirizzo e recapito telefonico del proprietario per una più facile ed immediata identificazione.
    Consigliamo di prestare molta attenzione al proprio bagaglio a mano, specialmente in luoghi affollati come i mercati e le stazioni ferroviarie e non portare oggetti di valore.
    E' buona norma conservare documenti e denaro in un'apposita cintura o borsetta-marsupio al riparo da occhi indiscreti. Consigliamo di portare con sé le fotocopie dei propri documenti (passaporto, biglietto, assicurazione).

    Fuso orario

    Israele, normalmente, è un’ora avanti rispetto all’Italia.
    Le regole di attivazione e disattivazione dell’ora legale variano di anno in anno.

    Clima e abbigliamento

    Pur trattandosi di un’area relativamente piccola, la morfologia del territorio e, di conseguenza, le condizioni climatiche variano da regione a regione.
    Israele è favorita da lunghe estati calde e asciutte nel periodo da aprile a ottobre, e inverni generalmente miti da novembre a marzo, che talvolta divengono più freddi e secchi nelle regioni collinose, come a Gerusalemme e Betlemme.
    Le piogge sono relativamente abbondanti a nord e al centro solo in certi periodo dell’anno (generalmente tra gennaio e febbraio), e quasi irrilevanti nel Neghev dove troviamo invece un clima semi-desertico in ogni stagione con temperature molto alte.
    Le estati ardenti e inverni deliziosi nella Valle del Giordano, mentre nelle aeree al di sotto del livello del mare (Mar Morto) il clima è sempre più caldo e secco

    Consigliamo un abbigliamento pratico con qualche indumento più caldo per la sera, in base alla stagione in corso, e scarpe comode per le escursioni.
    L’ingresso nei luoghi sacri (di tutte le religioni) è vietato a chi non indossa abiti adeguati.

    EQUIPAGGIAMENTO PERSONALE CONSIGLIATO PER IL VIAGGIO
    Forniamo un elenco orientativo del materiale per intraprendere questo viaggio che ognuno dovrà adeguare alle proprie abitudini, esigenze e zone climatiche.
    - sacca robusta/valigia preferibilmente non rigida, possibilmente con lucchetto
    - zainetto per le necessità giornaliere all'interno delle vetture e per le escursioni a piedi
    - scarpe comode e robuste per il giorno, scarpe leggere per la sera e ciabatte per doccia
    - pantaloni comodi pesanti, jeans e pantaloni corti
    - giacca a vento o goretex foderato di pile
    - camicie di cotone e camicie di lana, t-shirt
    - mantella impermeabile o cerata leggera
    - calze di lana e cotone
    - copricapo leggero per il sole e occhiali da sole
    - fazzoletti, foulard per ripararsi la gola
    - necessaire (sapone disinfettante, salviette umide)
    - crema solare protettiva (anche per labbra)
    - presa elettrica ad attacco universale
    - torcia elettrica con batterie di ricambio
    - coltellino multiuso
    - binocolo
    - macchina fotografica digitale con schede di memoria
    Farmacia personale:
    - garze, cerotti e benda elastica
    - disinfettanti intestinali
    - antibiotici a largo spettro
    - analgesici, antistaminici, antinfiammatori, antidolorifici
    - repellente per insetti
    - bustine solubili per bevande energetiche e reintegrative della disidratazione
    - farmaci di uso personale

    Valuta

    La valuta corrente in Israele è il Nuovo Shekel Israeliano (NIS - New Israeli Shekel). In uno shekel vi sono 100 agorot, plurale di agora, il cui valore è abbastanza instabile.
    Il denaro si presenta in banconote da 20,50, 100 e 200 Shekel, e in monete da 10, 5 , 2 e 1 Shekel e 50 e 10 agorot.
    E’ generalmente possibile effettuare acquisti in Euro anche se a volte il resto viene dato in shekel es. in aeroporto.
    La carta di credito è possibile utilizzarla solo in alcuni luoghi.
    Il cambio della valuta piò essere effettuato nelle banche, in aeroporto o in alcuni alberghi.

    1 € = 4.2028 ILS
    1 ILS = 0.2379 €

    cambi indicativi - novembre 2018

    Telefono

    Per chiamare in Israele occorre digitare il prefisso internazionale 00972 seguito dal codice della località senza lo zero (0) e dal numero desiderato.
    Per chiamare da Israele in Italia occorre comporre lo 0039 seguito dal prefisso della località e poi dal numero desiderato.
    Le chiamate da/per Israele sono molto costose.
    Verificare per i telefoni cellulari che siano abilitati al “roaming internazionale”.

    Elettricità

    Il voltaggio varia a seconda della località tra 230 Volts.
    Prese elettriche utilizzate:
    Tensione: 230 V - Frequenza: 50 Hz
    Tipo C, Tipo D, Tipo H

    Cibo

    Israele è un paradiso per gli amanti del cibo, la perfetta combinazione di cucina medio orientale con varie cucine etniche provenienti da tutto il mondo, che riflette la variegata popolazione del paese. Aggiungete a tutto questo la crescente tendenza all'alta cucina, un pizzico di fusion e preparatevi a un viaggio particolarmente gustoso nella terra del latte e miele.

    Alla ricerca del humus perfetto
    Naturalmente, iniziamo il nostro viaggio culinario con il humus, il piatto a base di ceci, che in Israele è molto più di un semplice cibo.
    Ogni israeliano che incontrerete sarà pronto a raccontarvi le sue personali preferenze per il "miglior Hummus in Israele", non aspettatevi però di ottenere anche il nome di un solo luogo dove assaggiarlo - le passioni sono forti quando si tratta di humus e così sono i disaccordi.
    Non preoccupatevi, avrete presto la possibilità di decidere da soli qual è il hummus che preferite.

    Tel Aviv: dai mercati di strada ai ristoranti più stravaganti
    Prima di provare alcuni dei meravigliosi ristoranti di Tel Aviv, suggeriamo di visitare i mercati all'aperto: Shuk Hacarmel e Shuk Hatikva sono mete obbligatorie per ogni amante del cibo.
    Tutti i sensi rivivono in questi due mercati: a ogni bancarella sarete esaltati dai sapori, dagli odori delle spezie, dal pesce fresco in bella vista, dalla copiosità dei formaggi e dei salumi, dai colori forti di frutta e verdura, dalle voci dei venditori che attraggono i clienti.

    Nel mercato Hatikva si possono trovare alcuni dei migliori kubbeh (una delicatezza irachena fatta di burgul organico con carne) in Israele e nei pressi del mercato Hacarmel ci sono famosi ristoranti a conduzione famigliare che servono cibo tradizionale yemenita. Nella zona del porto di Tel Aviv e nel complesso Sarona si trovano altri due mercati molto popolari, entrambi al coperto, propongono prodotti ricercati e fantasiose leccornie, ideali per un pic-nic di classe.

    Gerusalemme: sapori felici dal mercato
    A Gerusalemme, senza esitazione puntate verso il vivace mercato Mahne Yehuda. All'interno del mercato si trovano piccoli ristoranti che servono piatti curdi, turchi, persiani, iracheni, rumeni, polacchi e di altre cucine etniche.
    Gli amanti del pesce troveranno soddisfazione per il loro palato nella città meridionale di Ashdod

    Viaggiare attraverso la miriade di tradizionali culinarie disponibili in Israele è un vero e proprio piacere, dai piatti etnici, alle prelibatezze gourmet passando dalle specialità di strada veloci e gustose, troverete di tutto e di più. Buon appetito, o come si dice in ebraico - 'beteavòn'!

    Festività

    In Israele, dove convivono le tre religioni Monoteiste Ebraica, Cristiana e Islamica, il riposo settimanale viene così distinto:

    - Il venerdì per i Mussulmani;
    - il sabato per gli Ebrei: durante lo Shabbat, che inizia al tramonto del venerdì e termina al tramonto del sabato, i trasporti pubblici sono limitati ed i negozi, gli uffici, i ristoranti e i locali gestiti da Ebrei rimangono chiusi. Per chi si trova a Gerusalemme nelle feste dello Yom Kippur, Rosh Hashanà, tutto ha un significato e riflesso sulla vita quotidiana (come orari ridotti, o spostamenti non consentiti, ascensori speciali, cibi….ecc.);
    - la domenica per i Cristiani. Le date delle festività religiose coincidono sia per i protestanti che per i cattolici, ma non per gli ortodossi.
    Israele con archeologa accompagnatrice dall'Italia - Partenza 21 Settembre 2020
    01
    GIORNO 01
    lunedì 21 settembre 2020

    Partenza per Tel Aviv

    Partenza con volo di linea El Al da Milano Malpensa per Tel Aviv.
    Arrivo a Tel Aviv, disbrigo delle formalità doganali e incontro con la nostra organizzazione locale (nella hall degli arrivi internazionali con cartello identificativo EARTH).
    Trasferimento in Hotel e sistemazione nelle camere riservate.
    Visita di Tel Aviv e di Giaffa detta Yafo, con la quale forma un unico distretto. L’affascinante e suggestiva Yafo, una micro cittadella coronata da palme ed antichi bastioni offre nella parte apicale una splendida vista sul mare e sulla modernissima Tel Aviv.
    Cena e pernottamento in Hotel.

    02
    GIORNO 02
    martedì 22 settembre 2020

    Tel Aviv - Deserto del Neghev - Sde Boker - En Avdat - Avdat - Mitze Ramon

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per il Deserto del Neghev. Raggiungiamo l’osservatorio di Sde Boker, dove si trova il kibbutz che fu di David Ben Gurion, il fondatore dello stato d’Israele. Qui si trova la sua tomba, affacciata sul deserto dello Zin. Da questo promontorio avremo una vista stupenda e questo sguardo ci aiuterà a comprendere meglio come leggere la Bibbia attraverso la geografia di questa terra. In bus arriveremo all’ingresso del parco di En Avdat, nel cuore del deserto, dove mediteremo sulla bellezza della creazione. Prima di proseguire per l’Hotel, breve visita ad Avdat, città di origine nabatea a 620 mt di altitudine, diventata poi romana e successivamente bizantina.
    Pranzo in tipico ristoro locale. Al termine delle visite, rientro in Hotel.
    Cena e pernottamento.

    03
    GIORNO 03
    mercoledì 23 settembre 2020

    Mitze Ramon - Makhtesh Ramon - Timna Park - Mar Morto

    Prima colazione in Hotel. In mattinata possibilità di ammirare il meraviglioso spettacolo del sorgere del sole al Mizpe Ramon (non visitabile il Museo). Procederemo lungo la strada n. 40 che, entrando nel Makhtesh Ramon, prosegue verso sud fino all’incrocio con la strada dell’Aravah, verso Eilat. Qui attraverseremo una fascia di circa 60 chilometri di paese desolato, all’altitudine di 400-500 mt. sul livello del mare. Questo deserto costituisce una via naturale di accesso al sud del Paese ed è menzionato più volte nella Bibbia. Arriveremo in località Timna. Qui, rocce antichissime impastate dal vento e dall’acqua assumono forme maestose che plasmano spettacolari scenari. Il parco è meraviglioso per i reperti geologici che contiene e per la fantasia delle forme della roccia: in pullman, in un percorso ben delineato, attraverseremo questa valle di 25 km, che contiene anche delle cave di rame, sfruttate al tempo degli egiziani; ci fermeremo ad ammirare il “fungo”, le miniere per l’estrazione del rame le cui pareti sono state disegnate dai graffiti dei minatori egiziani, e sosteremo davanti alle “colonne di Salomone”. Sotto queste maestose colonne faremo memoria dell’Alleanza di Mosè, delle alleanze rinnovate dal Signore con il suo popolo, fino alla nuova ed eterna alleanza compiuta con Gesù. In questo parco è stato ricostruito anche il Tabernacolo con l’arca dell’alleanza, sulla base della descrizione biblica. Pranzo nel ristoro del Parco.
    Trasferimento sul Mar Morto e sistemazione in Hotel nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    04
    GIORNO 04
    giovedì 24 settembre 2020

    Mar Morto - Masada - Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per Masada e salita in funivia sulla cima della roccaforte per visitare i resti archeologici del castello di Erode. Era un'antica fortezza, situata su una rocca a 400 m di altitudine rispetto al 77Mar Morto, nella Giudea sud-orientale, in territorio israeliano a circa 100 km a sud-est di Gerusalemme. Mura alte cinque metri - lungo un perimetro di un chilometro e mezzo, con una quarantina di torri alte più di venti metri - la racchiudevano, rendendola pressoché inespugnabile. A rendere ancor più difficile un assedio contribuiva la particolare conformazione geomorfologica della zona: l'unico punto d'accesso infatti era l'impervio sentiero del serpente, così chiamato per i numerosi tornanti che lo rendevano un gravissimo ostacolo per la fanteria. La fortezza divenne nota per l'assedio dell'esercito romano durante la prima guerra giudaica e per la sua tragica conclusione. Pranzo in tipico ristoro locale.
    Partenza per Gerusalemme, saliremo in pullman il Monte degli Ulivi e ricorderemo i pianti del Dio d’Israele sulla città nella piccola chiesa del Dominus Flevit, davanti all’incanto della vista di Gerusalemme. Sulla sommità del Monte, sosteremo alla Grotta degli insegnamenti di Gesù, detta oggi grotta del Pater Noster, dove egli iniziò i discepoli ai sacri misteri, nell’area dove sorgeva la basilica costantiniana di Eleona. Arriveremo al recinto dell’Edicola dell’Ascensione, a pianta circolare e aperta verso il cielo.
    Arrivo in Hotel e sistemazione nelle camere riservate.
    Cena e pernottamento.

    05
    GIORNO 05
    venerdì 25 settembre 2020

    Gerusalemme

    Prima colazione in Hotel.
    In primissima mattinata, cominceremo le visite dal luogo del principio, in cui tutto è cominciato, sulla collina dell’antica città di Davide, chiamata Ofel (rocca, acropoli). Qui erano edificati i palazzi reali che al tempo di Salomone erano collegati al Monte Moria, su cui venne edificato il tempio. La fisionomia della collina è stata in parte alterata dai lavori edili protrattisi nel tempo. Le stesse valli ad ovest (Tyropeion) e a est (Cedron) risultano oggi di diversi metri più elevate rispetto al passato. A piedi attraverseremo il Tunnel di Ezechia, fino a raggiungere la Piscina di Siloe. Oltrepassando la Piscina, si incontra la Valle della Geenna, che continua il proprio corso attraverso il deserto di Giuda, sino al mar Morto: qui vi sono molte e ricche Tombe scavate con grande regolarità nella roccia. La tradizione ha visto in questo luogo l’Aceldama (campo di sangue), il campo acquistato con i soldi del tradimento di Giuda; successivamente è sempre stato riservato alla sepoltura dei pellegrini cristiani che morivano a Gerusalemme. Nel pomeriggio, ci recheremo sulla terrazza dei padri assunzionisti, presso la chiesa di San Pietro in Gallicantu sul Monte Sion Cristiano da cui rivedremo dall’alto l’Ofel, la collina visitata in mattinata; ci recheremo poi al Cenacolo, dove - leggendo il testo di Matteo - ricorderemo l’ultima cena (cf Mt 26,17-30) e la discesa dello Spirito Santo (cf Atti 2,1-13). Pranzo in ristorante locale.
    Visita al Cenacolino francescano e alla Basilica della Dormizione.
    Al termine delle visite, rientro in Hotel.
    Cena e pernottamento.

    06
    GIORNO 06
    sabato 26 settembre 2020

    Gerusalemme (Betlemme)

    Prima colazione in Hotel.
    In mattinata visiteremo il muro della cinta erodiana, denominato Ha Kothel, il posto più sacro della religione ebraica, detto il Muro del Pianto: oggi questo è il muro dell’attesa di una definitiva manifestazione del Signore. Saliamo poi sull’area superiore, dove sorgevano il primo e il secondo tempio del Signore, cuore della religione ebraica dal tempo di Davide e Salomone, e ora abitata dall’imponente statura delle due Moschee islamiche Al’Aqsa e la Cupola della Roccia - non visitabili. La memoria del Tempio e la conoscenza di quanto lo concerne è importantissima per conoscere Gesù. Come gli altri ebrei, anche lui è salito in pellegrinaggio a Gerusalemme in occasione probabilmente delle tre grandi feste (Pesach, Shavouth e Sukkoth). La mattinata terminerà alla Basilica che i greci chiamano Anastasi (ossia risurrezione), e i latini Santo Sepolcro, che è in sè stessa un annuncio, una catechesi e una meditazione sull’unità del mistero pasquale messianico. Pranzo in ristorante locale.
    Nel pomeriggio ci trasferiremo a Betlemme “così piccola per essere tra i capoluoghi di Giuda” e ricorderemo l’unzione di Davide a re per mano di Samuele e l’epifania di Dio, apparso per Israele e per le genti. Visita della basilica della Natività e della Grotta del latte.
    Pernottamento.

    07
    GIORNO 07
    domenica 27 settembre 2020

    Gerusalemme - En Gedi - Tiberiade

    Prima colazione in Hotel.
    In mattinata, escursione nel sotterraneo - partendo da Jaffa Gate - visita alla cittadella di Davide.  Possibilità di effettuare l’escursione sotterranea nel Tunnel di Ezekia. Proseguimento a piedi per il quartiere armeno che si estende dal monte Sion sino dentro le mura della città vecchia. La visita comincia percorrendo la via del convento dei Maroniti, dove si trova anche una piccola moschea, che era un’antica chiesa crociata un tempo dedicata a san Giacomo; si arriva poi alla Chiesa di San Marco (di proprietà dei siriani ortodossi - a Gerusalemme dal 1400), per poi dirigerci alla Cattedrale di San Giacomo. Nel primo pomeriggio percorreremo in senso inverso un tratto della Via Dolorosa, cominciando dalla Piscina Probatica, a nord dell’antica area del Tempio. Sosteremo alla splendida chiesa crociata di Sant’Anna, che conserva la memoria tradizionale dell’abitazione di Gioacchino e Anna. Uscendo dalla porta dei Leoni, che immette nella Valle del Cedron, visiteremo la tomba di Maria, la Grotta dell’arresto (uno dei luoghi più antichi, custoditi dalla Comunità giudeocristiana, fino al sec. IV) e la Basilica del Getsemani.
    Pranzo in ristorante locale.
    Dopo la visita, partenza per Tiberiade e durante il percorso sosta a En Gedi, luogo che è un miracolo di bellezze naturali e spirituali, e può diventare il luogo dove si respirano i profumi del Cantico dei Cantici e del Diletto. E’ il luogo migliore per prepararsi ad accostarsi al mistero di Gerusalemme, cuore pulsante della Terra Biblica: nella riserva ammiriamo la bellezza della vegetazione e delle creature che l’abitano: gli iraci, i cerbiatti, gli stambecchi, le colombe.
    Arrivo a Tiberiade e sistemazione nelle camere riservate nella Guest House Beatitudine.
    Cena e pernottamento.

    08
    GIORNO 08
    lunedì 28 settembre 2020

    Tiberiade - Lago Tiberiade - Cafarnao - Sefforis - Nazareth

    Prima colazione in una guest house religiosa.
    In prima mattinata visiteremo alcuni luoghi significativi del lago di Tiberiade per fare memoria della Professione di fede (cf Mt 16,13-28) e della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci (cf Mt 14,13-21). Raggiungeremo poi il Monte delle Beatitudini, luogo che ricorda il discorso della montagna di Gesù, un capovolgimento di prospettiva della logica del mondo (cf Mt 5,1-8). Pranzo in ristoro locale. Sosta al sito archeologico di Cafarnao, ricordata per i resti della casa di Pietro. Proseguimento per il sito archeologico di Sefforis, ricostruita nel 3° sec. a. C. da Erode Antipa per farla diventare l’ornamento di tutta la Galilea. Fu patria di importanti maestri del giudaismo nonostante il suo atteggiamento favorevole ai romani.
    Al termine delle visite, rientro in Guest House Beatitudine.
    Cena e pernottamento.

    09
    GIORNO 09
    martedì 29 settembre 2020

    Nazareth - Tel Aviv - Rientro In Italia

    Prima colazione in Hotel.
    Partenza per la visita di Nazareth e della Basilica dell’Annunciazione. E’ la città cristiana per eccellenza, il luogo dove l’arcangelo Gabriele annunciò a Maria la nascita del Salvatore, il luogo dove Gesù trascorse la sua infanzia e la sua giovinezza. Situata nella bassa Galilea, è resa ancora più affascinante della posizione e dalle alte montagne che si stagliano ai bordi della valle dov’è posta. Oggi è la più grande città araba di Israele, con una trentina di chiese e monasteri, oltre a moschee e antiche sinagoghe. Pranzo in ristorante locale.
    Trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv in tempo utile per la partenza del volo di linea El Al di rientro in Italia. Arrivo a Milano Malpensa previsto alle 21:40.

    GIORNO PRECEDENTE
    GIORNO SUCCESSIVO