India del Sud: Tamil Nadu e Kerala

I templi induisti del Tamil Nadu ed i paesaggi naturali del Kerala

Il viaggio nella prima parte si focalizza sulle città sacre induiste del Tamil Nadu, con la metropoli Chennai, i siti archeologici di Mahabaliburam e Kanchipuram, l’atmosfera coloniale di Pondicherry ed i centri culturali di Tanjore e Madurai; nella seconda parte si lasciano gli affollati luoghi della spiritualità induista per scoprire il Kerala, cioè un’India diversa, in cui domina la natura, caratterizzata da grandi spazi panoramici, colline verdeggianti, villaggi di contadini, artigiani e pescatori, lagune e laghi costieri uniti da un labirinto di canali e fiumi dalle acque pescose. Il tour si conclude con un momento di relax balneare nella zona di Marari durante il quale poter indulgere in massaggi rilassanti e trattamenti ayurvedici prima del rientro alla vita di tutti i giorni.

Quote individuali di partecipazione in camera doppia

2 partecipanti € 3.850,00
3 partecipanti € 3.650,00
Da 4 a 6 partecipanti € 3.570,00
Suppl. camera singola Su richiesta
Tasse aeroportuali e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione) € 380,00
Assicurazione bagaglio-sanitaria-annullamento € 118,00
Partenze da altri aeroporti Su richiesta
Quota gestione pratica € 70,00

Dal 15 dicembre 2019 al 15 gennaio 2020 quotazioni su richiesta.

Quote di partecipazione

Il presente programma è basato su orari, tasse aeroportuali, tariffe dei trasporti e costi dei servizi a terra in vigore nel mese di Agosto 2019.

Le quote di partecipazione indicate sono espresse in Euro, sono intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,12 USD.

Le tariffe aeree sono state calcolate in base ad una specifica classe di prenotazione (economy) di Emirates, in partenza da Milano Malpensa o Roma Fiumicino.
 
Le quotazioni alberghiere sono riferite agli hotel indicati, o similari.

Qualora i servizi indicati non fossero disponibili al momento della prenotazione Earth si riserva il diritto di modificare le quote qui riportate, sulla base dei costi dei nuovi servizi confermabili.

Una variazione delle tariffe dei trasporti, dei costi dei servizi o del tasso di cambio indicati che dovesse verificarsi entro 20 giorni dalla data di partenza, determinerà una revisione delle quote.

Sono escluse dalla “quota di partecipazione” le tasse aeroportuali e l’eventuale sovrapprezzo carburante (fuel surcharge). Essendo tali costi estremamente variabili, sono indicati all’atto della prenotazione e verranno riconfermati all’emissione del biglietto aereo.

Recesso del consumatore (Penalità)
In deroga alle Condizioni Generali di Contratto pubblicate sul sito internet di Earth Cultura e Natura (www.earthviaggi.it), al consumatore che receda dal contratto prima della partenza in caso di annullamento saranno addebitate le penalità nella seguente misura:
    - penalità del 30% sino a 90 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 60% da 89 a 45 giorni prima della partenza del viaggio
    - penalità del 80% da 44 a 21 giorni prima della partenza del viaggio
Nessun rimborso spetterà a chi rinuncerà dopo tale termine.

Le quote di partecipazione includono

  • Assistenza di qualificato personale aeroportuale alla partenza da Milano Malpensa o Roma Fiumicino
  • Voli di linea internazionali Emirates (o similare) da Milano Malpensa o Roma Fiumicino a Chennai e ritorno da Kochi, via Dubai, in classe economica (altri aeroporti possibili, su richiesta)
  • Tutti i trasferimenti in India con veicolo privato climatizzato, dotato di autista (auto tipo Toyota Innova per 2/3 partecipanti, pulmino tipo Tempo Traveller per 4/6 partecipanti)
  • 13 pernottamenti in camera doppia standard presso gli alberghi di categoria 4/5 stelle e boutique di seguito indicati (o similari, in base alla disponibilità), con trattamento di pernottamento e prima colazione
  • 1 pernottamento in cabina doppia a bordo di Houseboat, con trattamento di pensione completa
  • Cena tradizionale presso una famiglia indiana a Kochi
  • Assistenza di guide locali parlanti inglese (italiano se disponibili a Chennai/Mahabalipuram e Kochi)
  • Visite ed escursioni compresi gli ingressi, come indicato in programma
  • Escursione in risciò a Madurai
  • Cerimonia serale “aarti” al tempio Madurai
  • Spettacolo di danze/arti marziali Kalaripayattu a Periyar
  • Visita alle piantagioni di spezie in jeep a Periyar
  • Spettacolo di danze Kathakali a Kochi
  • Guida “India del Sud” edizioni Polaris (una per camera)
  • Assicurazione Viaggi Rischio
  • Zero (UnipolSai)
  • Kit da viaggio personalizzato Earth

Le quote di partecipazione non includono

  • Visto turistico obbligatorio d’ingresso in India (Usd 80,00 da richiedere e acquistare on line a questo link)
  • Visite guidate a Marari Beach, attività balneari a pagamento, escursioni non previste in programma
  • Early check in (prima delle ore 14) e late check out (dopo le ore 12) negli alberghi, eccetto dove specificato
  • Pasti, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra personali e tutto quanto non specificato.

1° Giorno - Italia - Chennai

Partenza dall’Italia con volo di linea Emirates per Chennai.
Pasti a bordo.
Arrivo nella notte in India, disbrigo delle formalità doganali, incontro con la nostra organizzazione locale e trasferimento in Hotel.
Pernottamento.

2° Giorno - Chennai - Mahabalipuram

Prima colazione in Hotel.
Chennai, anche conosciuta come Madras, è la capitale del Tamil Nadu e la sua fondazione risale al periodo coloniale quando gli Inglesi dell’East India Company edificarono nel 1639 il St. George Fort, cioè il primo avamposto commerciale europeo nell’India meridionale. Tuttora Chennai, con i suoi 5 milioni circa di abitanti, rappresenta il più importante centro urbano, politico ed economico dell’India del Sud, insieme a Bangalore.
Al mattino visita panoramica di Chennai con sosta innanzitutto al Forte di St. George, luogo da cui gli Inglesi controllarono i traffici commerciali e l’economia dell’India meridionale per tutto il XVIII ed il XIX secolo: al suo interno si trova la chiesa di St. Mary, cioè il primo edificio religioso inglese in India ed il più antico ancora esistente.
Proseguimento per l’area del tempio di Mylapore per visitare il tempio di Kapleeswarar, risalente al XVI secolo ed il mercato della frutta e dei fiori.
Sosta al Government Museum and Art Gallery che raccoglie una interessante collezione di statue e sculture bronzee del periodo Chola (chiuso il venerdì).
Al termine partenza per Mahabalipuram (circa 70 km).
Già nota al tempo dei romani con il nome di Kadalmallai, porto commerciale di notevole importanza sull’Oceano Indiano, Mahabalipuram divenne centro d’arti e di cultura grazie alla dinastia Pallava che qui si instaurò nel VII secolo.
Arrivo e sistemazione in Hotel. Pernottamento.

3° Giorno - Mahabalipuram - escursione a Kanchipuram

Prima colazione in Hotel.
Mattina dedicata alla visita del più importante sito archeologico del Sud dell’India, Mahabalipuram, con lo Shore Temple, edificato all’inizio dell’VIII secolo e primo tempio dell’arte dravidica assemblato con grandi blocchi di granito. Le sue due torri svettano in faccia all’Oceano in uno scenario dal fascino unico.
Visita dei Five Rathas e delle mandapa scolpite nella roccia che, dal punto di vista storico e artistico, rappresentano l’attrazione principale della città: è qui che possiamo cogliere appieno la bellezza dei grandi capolavori dei Pallava. L’intero complesso fa riferimento alla grande storia epica indiana: il Mahabharata.
Nel pomeriggio, partenza per Kanchipuram (circa 70 km) e all’arrivo visita dell’omonima città sacra, famosa per le sue alte torri gopuram che dominano tutta la campagna circostante, gioiello dell’arte e dell’architettura dell’India del Sud.
Solo 70 degli originali 1000 templi induisti resistono intatti e tra questi spicca il tempio di Kailasanatha, edificato in pietra arenaria all’inizio del VII secolo a.C.
L’Ekambareshvara Mandir, il tempio principale della città, è dedicato a Shiva e fu costruito durante i regni dei Chola e dei Pallava, ma prese forma definitiva attorno al XVI secolo grazie all’opera dei Vijayanagar, regnanti che si distinsero per l’amore per le arti e per l’architettura, in particolare quella dravidica che qui a Kanchi è rappresentata in tutta la sua magnificenza.
Rientro in Hotel a Mahabalipuram e pernottamento.

4° Giorno - Mahabalipuram - Pondicherry

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento a Pondicherry (circa 100 km), conosciuta anche come Puducherry o “Pondy”: sorta come antico porto commerciale, divenne un avamposto francese nel XVII secolo prima di entrare a far parte dell’Unione Indiana nel 1954. Tuttora è una città di forte impronta coloniale grazie alla sua forma quadrata a scacchiera, le vie con nomi francesi e la presenza di alcune chiese cristiane.
Vi si respira un’atmosfera suggestiva di altri tempi e, grazie anche alla presenza del mare, risulta una tappa gradevole e inusuale nell’itinerario di viaggio.
Visita al Pondicherry Museum, una interessante collezione di rari manufatti in bronzo e sculture in pietra risalenti alle dinastie Pallava e Chola, nonché reperti rinvenuti ad Arikamedu, un antico porto a soli 7 km dalla città che aveva legami commerciali con l’impero romano.
Proseguimento con la visita alla Basilica del Sacro Cuore di Gesù, un particolare esempio di architettura ecclesiastica gotica situata in un contesto asiatico: risale ai primi anni del Novecento e fonde tutti i principali stilemi architettonici delle chiese gotiche europee, come le torri slanciate, un rosone che sovrasta il portone principale e, all’interno, pregevoli vetrate raffiguranti 28 santi.
Al termine, rilassante passeggiata sulla Promenade del lungomare.
Pernottamento in Hotel.

5° Giorno - Pondicherry - Chidambaram - Tanjore

Prima colazione in Hotel.
Proseguimento via strada per Tanjore (circa 180 km).
Lungo il percorso, sosta a Gangaikonda Cholapuram per la visita del tempio di Brihadisvara, dedicato a Vishnu e fatto completare all’inizio dell’XI secolo da Rajendra Chola I in raffinato stile dravidico.
Successivamente, tappa al tempio di Nataraja a Chidambaram (XII secolo) dedicato a Shiva Nataraja, che vanta bellissimi bassorilievi con le 108 figure della danza indiana Bharata Natyam. Chidambaram si trova alla foce del fiume Kauveri circondata da una verde regione agricola; questo è il luogo del tandava, la danza che sconfigge l’ignoranza dei demoni e del bhujangatrasa, il tremore del serpente, danza cosmica attraverso la quale la divinità crea l’universo e la vita di tutte le cose.
Al termine, proseguimento per Tanjore, arrivo e sistemazione in Hotel.
Pernottamento.

6° Giorno - Tanjore - Trichy (Srirangam) - Madurai

Prima colazione in Hotel.
Un tempo capitale dell’impero Chola, che si estendeva su gran parte dell’India del sud, Tanjore lega la sua storia agli imperatori Rajaraja I e Rajendra I, protettori delle arti e valorosi conquistatori, che governarono sulla città nell’XI secolo.
Dal XIII secolo sotto i Pandya e in seguito città dei Vijayanagar, Tanjore non raggiunse mai lo splendore che la caratterizzava sotto i Chola, quando fu edificato il simbolo della città: il tempio di Brihadeshvara. Il complesso, protetto dall’Unesco come patrimonio dell’Umanità, è circondato da mura di cinta perimetrali, da un chiostro con colonne e nicchie, e vanta due gopuram all’ingresso est.
Conserva la classica architettura dei templi dravidici con una mandapa e un’ampia sala che porta al sancta sanctorum, ricavato da un singolo pezzo di granito da 80 tonnellate.
Dopo la visita del tempio, proseguimento con una sosta al “The Raja Museum and Art Gallery” per ammirare un’interessante collezione di artefatti e sculture in bronzo e granito in stile Chola. La libreria Sarawati Mahal contiene oltre 40mila libri rari ed inscrizioni su foglie di palma in lingue indiana ed europee.
Partenza poi in direzione di Madurai (circa 200 km).
Lungo il percorso sosta a Srirangam per la visita del tempio di Sri Ranganathaswamy dedicato a Vishnu, considerato il più importante dei 108 templi dedicati alla divinità.
La sua fondazione risale al XIV secolo: il complesso è costituito da sette mura concentriche, dette prakara. con ingressi ai quattro punti cardinali, sormontati da alti gopuram, per un totale di ventun torri. Al centro dell’isola il sancta santorum con l’immagine principale di Vishnu Ranganatha.
Attraversando la campagna indiana ricca di piantagioni di banane, canna da zucchero e risaie, arrivo in serata a Madurai. Sistemazione in Hotel.
Pernottamento.

7° Giorno - Madurai

Prima colazione in Hotel.
Madhurapuri (la città del madhu, nettare divino caduto dai capelli di Shiva) è considerata la capitale culturale del Tamil Nadu, antico centro di pellegrinaggio e sito artistico di grandi proporzioni, per lungo tempo soprannominata l’Atene dell’Est.
Già nota al tempo degli egizi, dei greci e dei romani, la capitale dei Pandya, crebbe rigogliosa per lunghi secoli grazie alla sua capacità commerciale, alle sue spezie e alle sete. Numerosi viaggiatori occidentali del mondo antico la ritraggono come città colma di tesori e di ricchi mercati, animata da una forte tradizione culturale e soprattutto poetica e letteraria grazie alla sua antica accademia: il Sangam.
La prima visita della giornata è prevista al Palazzo Tirumala Nayak, un grazioso edificio in stile indo-saraceno, famoso per le sue decorazioni in stucco, le sue cupole ed i suoi archi.
Partenza in risciò per un giro attraverso i tipici mercati della frutta e della verdura di Madurai, brulicanti di vita, colori e attività.
Proseguimento con un’escursione al villaggio dei tessitori: circa 8 secoli fa un gruppo di artigiani originari della regione del Saurashtra (India occidentale) migrò in Tamil Nadu portando con sé le proprie tecniche e tradizioni tessili e tuttora un numero sempre minore di artigiani perpetua gli antichi metodi del “tie-dye” e del “batik”.
In serata visita al tempio della Dea Meenakshi, consorte di Shiva, ricco di statue policrome ed edificato dai regnanti Nayak nel XVII secolo: le sue mura e torri in pietra svettano sulle stradine del centro città. Ogni pilastro è decorato in stile dravidico e ve ne sono alcuni che, una volta colpiti, producono suoni tra loro differenti.
Si assisterà ad una cerimonia religiosa con la processione dei brahmini al tempio: tra canti, musica e preghiere, la statua in bronzo di Lord Shiva viene condotta nella stanza della dea Parvati per la notte.
Rientro in Hotel e pernottamento.

8° Giorno - Madurai - Peryar

Prima colazione in Hotel.
Mattinata dedicata al trasferimento via strada a Periyar (circa 150 km), località situata a circa 900 metri sui Ghati Occidentali, in uno splendido scenario di piantagioni di tè e spezie.
Il Parco Nazionale di Periyar rappresenta uno dei più importanti e antichi progetti di tutela della tigre indiana.
Arrivo e sistemazione in Hotel nella zona di Thekkady.
Nel pomeriggio escursione in jeep nelle piantagioni di tè e spezie: si percorrono paesaggi naturali talmente ricchi di colori e sfumature che sembrano usciti da un quadro impressionista. Si attraversano piantagioni di spezie, coltivazioni di tè e rigogliose foreste tropicali prima di rientrare in Hotel.
In serata spettacolo di arti marziali Kalaripayattu, considerate la madre di tutte le forme di combattimento e le più antiche originarie dell’India meridionale.
Al termine, rientro in Hotel per il pernottamento.

9° Giorno - Peryar - Kochi

Prima colazione in Hotel.
In mattinata, trasferimento via strada (circa 190 km) in direzione della costa per raggiungere nel pomeriggio la città di Kochi, anche nota come Cochin.
Durante il XV e XVI secolo, con l’arrivo dei commercianti portoghesi e olandesi, Cochin si impone come uno dei mercati di spezie più importanti del mondo: vengono edificati un porto commerciale, moli per l’attracco delle navi, docks per lo stoccaggio delle merci, palazzi residenziali per le famiglie dei commercianti e tutte le principali chiese cristiane.
Sistemazione in Hotel e tempo per riposo.
In serata trasferimento presso l’abitazione di una famiglia locale per vivere l’esperienza di una cena nella tradizionale atmosfera casalinga indiana. La padrona di casa è una cuoca esperta nella preparazione di piatti tipici della tradizione del Kerala.
Dopo cena, rientro in Hotel e pernottamento.

10° Giorno - Kochi

Prima colazione in Hotel.
Giornata dedicata alla visita della città di Kochi, anche nota come Cochin e specificamente del suo cuore storico, Fort Kochi.
Durante il XV e XVI secolo, con l’arrivo dei commercianti portoghesi e olandesi, Cochin si impone come uno dei mercati di spezie più importanti del mondo: vengono edificati un porto commerciale, moli per l’attracco delle navi, docks per lo stoccaggio delle merci, palazzi residenziali per le famiglie dei commercianti e tutte le principali chiese cristiane.
Sul Nerhu Park si affacciano splendide ville in stile olandese, palazzi portoghesi dall’aria latina e le principali vie commerciali animate da locali, negozi, chioschetti e ristoranti all’aperto.
Mattancherry, il Palazzo degli Olandesi (chiuso il venerdì), ha una struttura quadrangolare a due piani, protetta da una cinta muraria, con tetti spioventi nel tipico stile del Kerala, che vanta numerose sale con pavimenti, porte, finestre e soffitti intarsiati con legno di teak. Ma il capolavoro dell’edificio è rappresentato dalla “Sala dei dipinti” dove troviamo dipinti murali dai colori vivaci tra i più interessanti di tutta l’arte murale indiana: le raffigurazioni degli episodi del Ramayana e del Mahabharata.
Visita della Sinagoga (chiusa il sabato) edificata nel 1568, distrutta durante gli sconti tra portoghesi e olandesi nel 1662 e ricostruita.
Sosta nella zona delle reti cinesi: introdotte dai commercianti e pescatori cinesi nel XIII secolo, consistono in scenografiche strutture in legno a bilanciere con reti quadrangolari.
Visita della Chiesa di Santa Cruz: a pochi passi dal mare, è la Chiesa più antica di Cochin e anche la prima edificata in India, per volere dei Portoghesi, nel 1505.
Proseguimento con la visita della Chiesa di San Francesco, anch’essa risalente ai primi del 1500 e sopravvissuta alle vicende storiche che hanno visto susseguirsi Portoghesi, Olandesi ed Inglesi nel controllo di Cochin: è ancora visibile la lapide dedicata al grande navigatore portoghese Vasco de Gama, le cui spoglie riposarono qui tra il 1524 ed il 1538.
In serata spettacolo di danze Kathakali, tradizionale danza del Kerala che narra le storie del Mahabharata e del Ramayana. Rientro in Hotel e pernottamento.

11° Giorno - Kochi - Aleppey (Backwaters)

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento ad Aleppey (circa 60 km).
Arrivo e imbarco su Houseboat per l’inizio di una navigazione lungo le backwaters: canali dalle acque color smeraldo ricche di villaggi di pescatori e di piantagioni di palme da cocco.
In questa regione, chiamata Kuttanad, su una superficie di circa 500 chilometri quadrati si estendono fiumi, lagune, laghi e canali. La particolarità di questo vasto territorio è che si trova tra i 50 e i 200 centimetri sotto il livello del mare, caratteristica che lo rende ricco di acqua e che dà vita a un’infinita “città fluviale” chiamata backwaters, su cui si muovono le tradizionali barche chiamate kettuvallam. Pasti e pernottamento a bordo di Houseboat.

12° Giorno - Aleppey - Marari Beach

Prima colazione a bordo.
Sbarco in mattinata e trasferimento nella località di Mararikulam.
Sistemazione in Hotel (camera disponibile a partire dalle ore 14) e inizio del soggiorno relax nella rigogliosa cornice tropicale del Mar Arabico.
Possibilità di trattamenti ayurvedici nella Spa dell’Hotel, di corsi di yoga e di attività balneari in spiaggia (da regolare in loco).
Pasti liberi e pernottamento.

13° Giorno - Marari Beach

Prima colazione in Hotel.
Proseguimento del soggiorno relax nella rigogliosa cornice tropicale di Marari Beach.
Il termine Ayurveda, la “scienza della longevità”, deriva dal sanscrito Ayur (vita) e Veda (scienza). I principi su cui si basa provengono dalla letteratura vedica (VII secolo a.C.). L’Ayurveda è una scienza che fa parte della cultura indiana da oltre 2500 anni e considera la salute degli individui a tutti i livelli: fisico, morale, spirituale, basandosi sul principio che “non si cura la malattia ma si cura la persona” perché ogni disturbo del corpo ha origine nella mente. La scienza ayurvedica ha conservato la sua manifestazione più viva nel Kerala dove la tradizione dei giardini di spezie favorisce l’utilizzo di piante medicinali sempre fresche. In questo paradiso naturale sulle backwaters e sulle spiagge del Malabar sorgono resort e beauty farm di eccellente livello, con centri Ayurvedici dotati di ottimi medici e di massaggiatori specializzati. Massaggi, oli caldi, bagni di vapore e d’argilla, saune aromatiche, decotti d’erbe, alimentazione equilibrata e tecniche yoga, fanno parte del metodo di purificazione che porta benessere.
Pernottamento.

14° Giorno - Marari Beach

Prima colazione in Hotel.
Proseguimento del soggiorno relax nella rigogliosa cornice tropicale di Marari Beach.
Il termine Ayurveda, la “scienza della longevità”, deriva dal sanscrito Ayur (vita) e Veda (scienza). I principi su cui si basa provengono dalla letteratura vedica (VII secolo a.C.). L’Ayurveda è una scienza che fa parte della cultura indiana da oltre 2500 anni e considera la salute degli individui a tutti i livelli: fisico, morale, spirituale, basandosi sul principio che “non si cura la malattia ma si cura la persona” perché ogni disturbo del corpo ha origine nella mente. La scienza ayurvedica ha conservato la sua manifestazione più viva nel Kerala dove la tradizione dei giardini di spezie favorisce l’utilizzo di piante medicinali sempre fresche. In questo paradiso naturale sulle backwaters e sulle spiagge del Malabar sorgono resort e beauty farm di eccellente livello, con centri Ayurvedici dotati di ottimi medici e di massaggiatori specializzati. Massaggi, oli caldi, bagni di vapore e d’argilla, saune aromatiche, decotti d’erbe, alimentazione equilibrata e tecniche yoga, fanno parte del metodo di purificazione che porta benessere.
Pernottamento.

15° Giorno - Marari Beach - Kochi - Italia

Al mattino presto trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza con volo di linea per l’Italia. Arrivo in Italia previsto in serata.

Hotel previsti o similari

Stelle : -
Tanjore Svatma Hotel
Madurai The Gateway Pasumalai Hotel
Aleppey Houseboat Spice Route Luxury Cruises
Stelle :
Mahaballipuram Ideal Beach Resort
Chennai Trident Hotel
Periyar The Elephant Court
Kochi CGH Eighth Bastion
Mararikulam CGH Marari Beach Resort
Pondicherry The Promenade Hotel





Il lassi indiano di Jaipur Il lassi indiano di Jaipur

Jaipur è una tappa immancabile in qualsiasi itinerario di viaggio in India, il capoluogo del Rajasthan offre infatti al visitatore un’ampia varietà di monumenti e attrazioni, tutti di grande interesse: dall’iconico Palazzo dei Venti “Hawa Mahal” agli edifici del centro […]

The post Il lassi indiano di Jaipur appeared first on Be Earth.



Gurgaon, la nuovissima Delhi Gurgaon, la nuovissima Delhi

Una delle caratteristiche salienti dell’India è la sua capacità di inglobare tratti totalmente diversi tra loro, può tranquillamente essere definita come la terra dei grandi contrasti. Qualsiasi aspetto della società indiana si voglia prendere in considerazione, non è difficile trovare […]

The post Gurgaon, la nuovissima Delhi appeared first on Be Earth.




Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

India del Sud: Tamil Nadu e Kerala

 







Aiutaci a migliorare