Speciale Capodanno - India: Rajasthan, anima dell'India - Partenza 27 Dicembre

Viaggio tra i colori e i tesori dei Maharaja con guida/accompagnatore locale parlante italiano

QUOTE GARANTITE
Nessun adeguamento tariffario e valutario
VOLI
Le quote includono i voli e i relativi supplementi di alta stagione
Rajasthan, letteralmente “terra dei Raja”, di grandi Re… di Maharaja! Terra di infinite ricchezze, di splendide dimore, palazzi, fortezze e leggendari tesori. Terra di tradizioni antiche dove gli usi e i costumi delle sue popolazioni mantengono tuttora una forte identità, orgogliosa come i suoi guerrieri, splendente come il suo glorioso passato. Terra che fu teatro della contesa non solo bellica, ma anche artistica fra i fieri rajput, abitanti di quello che oggi è il Rajasthan, e i nuovi signori dell’India, i sultani musulmani e gli imperatori moghul provenienti dall’Iran e dall’Asia Centrale. L’itinerario permette di visitare il Rajasthan con le meravigliose dimore dei Maharaja di Jaipur, Udaipur e Jodhpur; il Deserto del Thar con la medievale Jaisalmer; l’affascinante Agra con il Forte Rosso e il Taj Mahal, simbolo dell’India; la capitale, Delhi, impressionante metropoli cosmopolita caratterizzata dal mondo antico e dal suo sguardo nel futuro.

Servizi

I trasferimenti sono previsti in auto o pulmini, secondo il numero di partecipanti, con autista di lingua locale. Sono previste guide locali parlanti italiano (o inglese, a seconda della disponibilità) durante le visite previste da 2 a 6 passeggeri; è prevista l’assistenza di una guida/accompagnatore locale parlante italiano da un minimo di 7 passeggeri. Gli hotel sono di buona categoria 4/5 stelle. E’ prevista l’assistenza di personale parlante italiano H24. La partenza è garantita con un minimo di 2 partecipanti.

Quote individuali di partecipazione in camera doppia

2 partecipanti € 2.590,00
Da 4 a 6 partecipanti € 2.380,00
Da 7 a 9 partecipanti € 2.480,00
Da 10 a 16 partecipanti € 2.310,00
Suppl. camera singola € 660,00
Assicurazione medico-bagaglio e annullamento € 98,00
Tasse aeroportuali Lufthansa e fuel surcharge (da riconfermare all’emissione) € 460,00
Partenze da altri aeroporti Su richiesta
Quota gestione pratica € 70,00

Quote di partecipazione: Le quote di partecipazione pubblicate sono espresse in Euro e intese per persona e sono state calcolate in base al cambio valutario: 1 Euro = 1,10 USD. 

Operativo voli aerei Lufthansa (suscettibile di variazioni)
LH 259  27DEC   MILANO MALPENSA - FRANCOFORTE 0750 0910   
LH 760  27DEC   FRANCOFORTE - DELHI                 1320 0130+1 
LH 763  07JAN   DELHI - MONACO                         0200 0550   
LH1854  07JAN   MONACO - MILANO MALPENSA         0825 0930


NOTA BENE: Sia i voli intercontinentali in partenza da Milano, che gli hotel del tour sono stati da noi preventivamente prenotati.
Tale disponibilità è garantita per iscrizioni effettuate entro la data del 19 Ottobre, successivamente i servizi non saranno immediatamente confermabili, ma andranno richiesti.

Le quote di partecipazione includono

  • Assistenza all’aeroporto di partenza (se LIN, MXP o FCO)
  • Voli di linea Lufthansa da Milano Malpensa a Delhi, via Francoforte, e ritorno via Monaco, in classe economica
  • Volo nazionale da Delhi a Udaipur, in classe economica (15 kg franchigia ogni kg extra circa Usd 5 da pagare in aeroporto)
  • Sistemazione in camere doppie standard negli Hotel indicati, o similari
  • Trattamento di Mezza Pensione (colazioni e cene), come descritto in programma
  • Trasferimenti con mezzi privati (da 2 a 3 partecipanti Toyota Innova, da 4 a 6 Tempo Traveller, da 7 a 16 Mini Coach) con aria condizionata e autista di lingua locale
  • Da 2 a 6 passeggeri assistenza di guide locali parlante italiano (o inglese, a seconda della disponibilità) in tutte le località, durante le visite previste
  • Con minimo 7 passeggeri guida/accompagnatore locale parlante italiano per tutto il tour in India
  • Tutte le visite ed escursioni indicate in programma compresi gli ingressi ai musei, siti archeologici e parchi
  • Escursione in barca (collettiva) sul Lago Pichola (Udaipur)
  • Escursione con cammelli nel deserto del Thar (Jaisalmer)
  • Escursione con elefanti ad Amber (Jaipur)
  • Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni
  • Guida “India del Nord”, ed. Polaris (una per camera)
  • Kit da viaggio

Le quote di partecipazione non includono

  • Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento, UnipolSai Assicurazioni, vedere dettaglio)
  • Tasse aeroportuali e fuel surcharge (Euro 460,00 da riconfermare all’emissione del biglietto aereo)
  • Quota gestione pratica (Euro 70,00)
  • Eventuali tasse aeroportuali locali: attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali
  • Eventuali tasse d’ingresso per macchine fotografiche e videocamere (da regolarsi in loco)
  • Visto d'ingresso in India (Usd 50,00 da richiedere e acquistare on line a questo link)
  • Early check in o late check out negli Hotel
  • Escursioni e visite facoltative, non previste in programma
  • Pasti non previsti in programma, menù à la carte, bevande, mance, facchinaggi, extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato.

1° Giorno - mercoledì 27 dicembre - Italia - Delhi

Partenza dall'Italia con volo di linea per Delhi (vedere dettaglio).
Arrivo a Delhi in serata, incontro con la nostra organizzazione locale e trasferimento in Hotel.
Sistemazione nelle camere riservate.
Pernottamento.

2° Giorno - giovedì 28 dicembre - Delhi - Udaipur

Prima colazione in Hotel.
Mattinata dedicata alla visita della grande metropoli indiana, Delhi: visita di Old Delhi il Tempio Sikh e la Tomba di Humayun, primo esempio di architettura Moghul in India risalente al XVI secolo, modello sul quale fu costruito quasi un secolo dopo il Taj Mahal di Agra.

Al termine delle visite, trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza con volo di linea per Udaipur. Arrivo ad Udaipur, incontro con la nostra organizzazione locale e trasferimento in Hotel.
Sistemazione nelle camere riservate.
Cena e pernottamento.

3° Giorno - venerdì 29 dicembre - Udaipur

Prima colazione in Hotel.
Udaipur, sulle rive del Lago Pichola, fu fondata nel 1568 dal Maharaja Udai Singh II che, unendo una squisita eleganza al gusto tipicamente rajput per le eccentricità, la fece competere per bellezza con le più famose creazioni dei Moghul. Nella parte vecchia della città s’incontrano palazzi, templi e haveli di tutti i tipi, dalle costruzioni più semplici alle più complesse e stravaganti. Udaipur vanta un ricco patrimonio culturale anche come centro di arti espressive, pittura, miniature e artigianato.
Giornata dedicata alla visita della “città bianca”: il Palazzo di Città con i numerosi edifici, il museo dei Maharana locali (i Maharaja più potenti del Rajasthan) e il maestoso tempio Jagdish del XVII secolo, dedicato a Vishnu.
Pomeriggio dedicato a una escursione in barca sul Lago Pichola, per visitare il Jag Mandir, palazzo delle feste della famiglia reale. Edificato a partire dal 1615 per ospitare il principe Khurram, futuro imperatore Moghul Shah Jahan (artefice del Taj Mahal di Agra). L’edificio a tre piani è sormontato da una cupola e si affaccia su un ampio cortile con fontane protette da scenografici elefanti in pietra che guardano la riva. Rientro in Hotel.
Cena e pernottamento.

4° Giorno - sabato 30 dicembre - Udaipur - Ranakpur - Jodhpur

Prima colazione in Hotel.
Partenza in direzione nord per Ranakpur (100 km - circa 2 ore) e sosta sui Monti Aravalli per la visita dello straordinario santuario jainista Chaumukha, uno dei più grandi e importanti centri jainisti del Paese. Il santuario, costruito nel 1439 in abbacinante marmo bianco, è sorretto da una foresta di pilastri preziosamente scolpiti, tutti diversi tra loro, ed è rivestito da una trina di rilievi, delicati come filigrana. Proseguimento per Jodhpur (160 km – circa 4 ore).
Arrivo, sistemazione in Hotel.
Cena e pernottamento.

5° Giorno - domenica 31 dicembre - Jodhpur - Jaisalmer

Prima colazione in Hotel.
Al mattino visita dell'antica capitale del regno di Rathor, Jodhpur, la “città blu” con il palazzo-fortezza di Meherangarh eretto nel XV secolo, sentinella alle porte del Deserto del Thar, le cui muraglie sono bordate da cannoni indiani, persiani e turchi di varie epoche. All’interno del forte si trovano cortili e palazzi che custodiscono straordinarie collezioni di oggetti connessi con la regalità indiana, tra cui una serie di howdah, sedili per i viaggi a dorso di elefanti, miniature provenienti da varie scuole di pittura, mobili, vestiti e armature. Dal Forte, costruito in cima a una roccia che s’innalza proprio al centro di Jodhpur, si gode uno splendido colpo d’occhio sulla città vecchia, con i suoi palazzi e le sue case dal caratteristico colore celeste. Proseguimento con la visita del mausoleo Jaswant Thada, costruito in marmo bianco.
Al termine delle visite, partenza per Jaisalmer (300 km - circa 5 ore), la più antica città del Rajasthan (XIII secolo), con la fortezza, i templi jainisti e le sontuose dimore dei mercanti riccamente scolpite nella pietra arenaria. Arrivo e sistemazione in Hotel.
Cena di Capodanno e pernottamento.

6° Giorno - lunedì 01 gennaio - Jaisalmer

Prima colazione in Hotel.
Giornata dedicata alla visita della città di Jaisalmer, seducente avamposto nel deserto che sembra uscito da un racconto delle Mille e una notte, con i suoi bastioni di pietra che cingono il forte medievale, Jaisalmer è soprannominata la “città d’oro” per il colore di cui si tinge alla luce del tramonto.
La visione della massiccia fortezza, che si staglia contro la sabbia protendendosi verso il cielo è indimenticabile e l’aura magica che la circonda non diminuisce quando se ne varcano le mura per addentrarsi nel labirinto dei vicoli e dei bazar cittadini. L’età gloriosa della città risale all’epoca in cui numerose carovane attraversavano il deserto e facevano tappa nei suoi caravanserragli e nelle sue haveli (case dei mercanti). La vera anima della città è il Forte (risalente al XIII secolo, il più antico del Rajasthan) il cui perimetro è scandito da 99 bastioni. Un vero e proprio museo vivente, all’interno del quale vive un quarto degli abitanti della città. Nei suoi vicoli si incontrano numerose haveli, splendide residenze in arenaria gialla fatte costruire dai ricchi mercanti della città, le cui scenografiche facciate sono decorate da filigranati intagli e raffinate sculture. Pregevolissimi anche i templi jainisti di Rishabdeva e Sambhavnath, luoghi di culto di un’antichissima e prospera comunità religiosa, incastonati fra botteghe e bancarelle sommerse da stoffe ornate di ricami e specchietti caleidoscopici.
Sosta presso i cenotafi dei brahmini, punto panoramico da cui ammirare la “città d’oro” nel suo splendore. Nel pomeriggio, visita al villaggio di Khuri per un’affascinante escursione con cammelli e tramonto sulle dune. Rientro in Hotel a Jaisalmer.
Cena e pernottamento.

7° Giorno - martedì 02 gennaio - Jaisalmer - Bikaner

Prima colazione in Hotel.
Proseguimento per Bikaner (300 km - circa 5 ore), oasi nel deserto edificata a partire dal 1488 proprio alle soglie del deserto del Thar. Arrivo e sistemazione in Hotel.
Nel pomeriggio visita del Junagarh Fort, la cittadella fortificata con gli antichi palazzi del Maharaja.
Il forte, costruito dal Raj locale dal 1587, vanta possenti mura che garantirono alla città e al forte stesso totale sicurezza. Infatti, sebbene attaccato diverse volte, il forte non mai violato.
Arrivo, sistemazione in Hotel.
Cena e pernottamento.

8° Giorno - mercoledì 03 gennaio - Bikaner - Mandawa - Jaipur

Prima colazione in Hotel.
Trasferimento a Jaipur (330 km - circa 6 ore) attraversando i villaggi della campagna indiana.
Lungo il percorso sosta a Mandawa, la regina dello Shekhawati, per la visita delle case dei mercanti, gli haveli, finemente affrescati e risalenti al XIX secolo.
Arrivo a Jaipur e sistemazione in Hotel. 
La capitale del Rajasthan è chiamata “città rosa” perché nel 1876 il maharaja Ram Singh fece dipingere la città vecchia di tale colore, da sempre associato all’ospitalità, per accogliere il principe di Galles (e futuro re Edoardo VII), inaugurando così una tradizione che dura ancora oggi. Jaipur presenta forti contrasti e un traffico caotico ma colorito: carri carichi di frutta trainati da cammelli si fanno strada nelle vie ingombre di automobili, risciò, biciclette, motorini e pedoni che cercano di destreggiarsi come possono. Uomini in costume rajput sfoggiano turbanti colorati e baffi impomatati, discutendo animatamente fuori da ristoranti che servono spaghetti alla bolognese e gelati americani. Tra le vie degli animati bazar dominano i colori forti, da quelli dei sari a quelli delle mille merci in vendita. L’atmosfera è particolarmente suggestiva la sera, quando i palazzi tinteggiati di rosa e ocra riflettono magicamente la luce del tramonto.
Cena e pernottamento.

9° Giorno - giovedì 04 gennaio - Jaipur

Prima colazione in Hotel.
Al mattino escursione ad Amber per la visita del Forte di Man Singh, splendido esempio di architettura rajput. Il forte, costruito in posizione dominante sulla cima di una collina, un tempo residenza dei Maharaja di Jaipur, offre una bellissima vista sul lago sottostante. Per raggiungerlo si può salire, come vuole la tradizione, a dorso di elefante bardato a festa.
Proseguimento con la visita del Palazzo di Città, complesso di edifici principeschi che includono gli appartamenti privati del Maharaja ancora in uso per ricevere tuttora le personalità e i capi di stato del mondo, il Museo, ricco di tappeti e miniature unici al mondo, e l’Armeria, in una armonica e suggestiva fusione di stile moghul e rajasthano.
Adiacente al palazzo è l'Osservatorio astronomico di Jai Singh, il settecentesco Maharaja appassionato cultore di astronomia. Il Jantar Mantar di Jaipur è il più completo tra tutti quelli edificati in India, include sofisticati strumenti per il calcolo delle eclissi e per la rilevazione della posizione delle stelle e degli astri, apparecchiature per il calcolo degli ascendenti e dell’ora di tutto il mondo. La grande meridiana alta 27 metri si trova al centro dell’osservatorio ed è in grado di calcolare il tempo fino a 2 secondi di precisione! Non mancherà una sosta al Palazzo dei Venti, Hawa Mahal (inizio XIX secolo), dalla famosa facciata dalle finestre traforate, dove le principesse rajput godevano il fresco durante la caldissima estate indiana, osservando senza essere viste la vita cittadina da dietro le quinte traforate dell’edificio. Rientro in Hotel.
Cena e pernottamento.

10° Giorno - venerdì 05 gennaio - Jaipur - Abhaneri - Fatehpur Sikri - Agra

Prima colazione in Hotel.
Proseguimento per Agra (258 km - circa 6 ore).
Lungo il percorso sosta ad Abhaneri per la visita del famoso pozzo monumentale “baori” edificato in pietra arenaria nel IX secolo, che conta 3500 gradini suddivisi in tredici piani che scendono fino a trenta metri di profondità!
Proseguimento e visita della cittadella abbandonata di Fatehpur Sikri, città in are¬naria rossa fatta costruire tra il 1571 e il 1585 dall’Imperatore Akbar e abbandonata dopo soli dodici anni. La cittadella conserva il fascino dell’atmosfera medievale che la caratterizzava al tempo di Akbar, il più illuminato tra tutti gli imperatori Moghul. Arrivo ad Agra e sistemazione in Hotel.
Cena e pernottamento.

11° Giorno - sabato 06 gennaio - Agra - Delhi

Prima colazione in Hotel.
Visita del superbo Taj Ma¬hal, simbolo principale dell’architettura Moghul e dell’India, costruito a partire dal 1632 dall’imperatore Moghul Shah Jahan in marmo bianco e pietre semipreziose. Situato all’estremità di un bellissimo giardino chaharbagh, ovvero diviso in quattro zone come vuole la tradizione islamica, il Taj Mahal svetta sulle rive della Yamuna in tutta la sua maestosità con i quattro minareti ai lati della piattaforma di marmo bianco (attualmente il minareto destro anteriore è soggetto a lavori di restauro).  Il giardino adorno di vasche, fontane aiuole e piante, è attraversato da canali. 
Proseguimento con la visita del Forte Rosso, Lal Qila, una delle meraviglie dell’arte Moghul edificato da Akbar “il grande” a partire dal 1565. A un chilometro e mezzo dal Taj Mahal sulle rive del fiume sorge il complesso di palazzi e giardini reali che ospitò per molti anni i sovrani Moghul. La cittadella fu edificata da Akbar a partire dal 1565 sulle fondamenta del vecchio forte della dinastia Lodi e fu ampliata e modificata dai suoi successori. Il perimetro a doppia fortificazione ha mura alte fino a 20 metri, misura due chilometri e mezzo e include un fossato largo 10 metri alimentato dalle acque della Yamuna.
Al termine delle visite, partenza per Delhi (circa 3 ore).
Arrivo e cena inclusa.
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza con volo di linea di rientro in Italia (vedere dettaglio). Pernottamento a bordo.

12° Giorno - domenica 07 gennaio - Arrivo in italia

Hotel previsti o similari

Stelle : -
Jaipur Shahpura House
Stelle :
Jodhpur Indana Palace
Udaipur Justa Resort
Jaisalmer Desert Tulip
Agra Double Tree by Hilton
Stelle :
Delhi The Suryaa
Bikaner Laxmi Niwas Palace








La Puja solenne a Chemday 08/08/16 - Ladakh - Chemree - 3649.50mt - LEICA Q (Typ 116) - 28.0 mm f/1.7 - 28mm - 1600ISO - 1/400 - f/1.7 - © Simone Bassani

Raggiungere il monastero di Chemday nel villaggio di Chemrey è abbastanza semplice e molto suggestivo. Il monastero è arroccato su una montagna e domina il villaggio e le coltivazioni. Consiglio di arrivare in mattinata, se si è fortunati si possono […]

The post La Puja solenne a Chemday appeared first on Be Earth.



Compila il modulo per richiedere maggiori informazioni

Speciale Capodanno - India: Rajasthan, anima dell'India - Partenza 27 Dicembre

 








Aiutaci a migliorare